Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 30 e domenica 31 luglio 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 30 e domenica 31 luglio 2022
Eventi Treviso, 28 Luglio 2022 ore 11:37

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 30 e domenica 31 luglio 2022.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Suoni di Marca

  • Sabato 30 e domenica 31 luglio 2022

La manifestazione che accompagna l’estate trevigiana è giunta alla sua 32ª edizione: 15 grandi serate all’insegna di buona musica, Percorso del Gusto e Mostra-Mercato vi aspettano anche quest’anno sulle Mura di Treviso!

#SDM22 torna alla sua formula classica, e riporta l’intera area della Mura di Treviso, palchi compresi, alla portata di tutti con stand e artisti di rilevanza nazionale e internazionale a ingresso libero, chiedendo soltanto un piccolo aiuto al pubblico: 1€ di contributo responsabile per supportare simbolicamente uno dei festival italiani più lunghi e longevi, che da sempre propone il giusto intrattenimento per i cittadini di tutte le età.

SCOPRI QUI IL PROGRAMMA COMPLETO

TREVISO. Sile Jazz 2022

  • Venerdì 29, sabato 30 luglio e domenica 31 luglio 2022 - Ore 21.00

Il festival si conclude con tre appuntamenti dal 29 al 31 luglio con Salvatore Maltana Trio: il contrabbassista e compositore algherese Salvatore Maltana, insieme a Max de Aloe e alla sua armonica cromatica, e Marcello Peghin con la sua chitarra classica; un altro appuntamento internazionale, ospitato nel giardino della Biblioteca del comune di Preganziol con Jaak Sooäär Trio e, ultima serata di musica per Sile Jazz, a Villa Pola di Barcon con l’esplosivo punk-jazz trio internazionale HANG EM HIGH.

Venerdì 29 luglio, ore 21.00
ISTRANA (TV), Barchessa di Villa Lattes
Via Nazario Sauro, 50, 31036 Istrana TV
Salvatore Maltana Trio
ITALIA

Sabato 30 luglio 2022, ore 21.00
PREGANZIOL (TV), Giardino della Biblioteca
Piazzetta Ronfini, 1
Jaak Sooäär Trio
ESTONIA

Domenica 31 luglio, ore 21.00
VEDELAGO (TV), Villa Pola - Birrificio Barch
Via Pomini, 3, 31050 Barcon TV
HANG EM HIGH
POLONIA / AUSTRIA / SVIZZERA

​​Biglietto di €2.00 (+ diritti prevendita online) e di €3.00 per l’acquisto sul posto per tutti i concerti.

CASALE SUL SILE. Restival - Festival di Restera

  • Da giovedì 28 a lunedì 1 agosto 2022

Uno degli ospiti più attesi di Restival 2022, il Festival della Restera a Casale sul Sile, è pronto a calcare il palco. Si tratta dei Rumatera, ormai famosissima band veneziana, che sarà in scena giovedì 28 luglio alle 21 nella cornice verdeggiante del Parco delle Vecchie Pioppe. Ad aprire la serata ci penserà Ivan Trevisan che dalle 18.30 accompagnerà il pubblico con un dj set Acid Jazz Nu Jazz HipHop R&B. Non mancheranno le bancarelle degli artigiani locali, ricche di oggettistica originale e 100% hand made, e naturalmente gli stand enogastronomici: spiedo, arrosticini, panini ma anche grigliate e proposte di pesce. Alle 21 tutti gli occhi puntati sui “Tosi di campagna” che porteranno sul palco tutta l’energia “veneta” della loro musica e dei loro testi per una serata da cantare e ballare, ma certamente anche da ridere. Costo di partecipazione 5 euro.

RUMATERA

I Tosi de Campagna sono un’eccezione più unica che rara nel panorama musicale italiano. I ragazzi, tutti dalla provincia di Venezia, sono stati in grado di unire le tradizioni della propria terra e l’uso del dialetto alla lezione punkrock della scuola californiana degli anni ’90. Dopo più di dieci anni di attività, più di 500 concerti alle spalle, sei dischi e una serie televisiva da protagonisti (The Italian Dream), i Rumatera sono veri e propri cantori della terra veneta.

Programma completo

Venerdì 29 luglio

  • Ore 21 – RADIO PETERPAN 90210
  • Radio Piterpan arriva a Restival con Piterpan 90210, il suono degli anni 90 e 2000 con i DJs Marco Baxo e Lady Helen! Ingresso gratuito.

Sabato 30 luglio

  • Ore 18.30 - DJ SET con Axel Woodpecker
  • Music selection: NewWave PunkRock
  • Ore 21 – SHANDON + THE SLURMIES

Shandon. Guidati sin dalla prima ora dal cantante e frontman Olly Riva, gli Shandon sono una vera istituzione della musica ska/punk rock italiana e hanno contribuito in maniera indelebile a scriverne la storia e marcarne la direzione.

The Slurmies. Il progetto The Slurmies nasce a Montecchio Maggiore (VI) nell’agosto del 2017, dalle ceneri della band punk-rock The Vaseliners. Tra i loro tantissimi concerti live aprono anche band importanti come Derozer, Impossibili, Giuda e Regarde. Sounds like: Screeching Weasel, The Queers, Lillingtons, Teenage Bottlerocket, Dee Cracks. Ingresso gratuito.

Domenica 31 luglio

  • Ore 18.30 - DJ SET con Ivan Trevisan
  • Music selection: AfroFunk Latin Brasilian ElectroBeat
  • Ore 21 – CORES DA BAHIA + MEN ON THE MOON

Cores de Bahia. La compagnia internazionale "Cores da Bahia" porta sul palco di Restival uno spettacolo all’insegna dell’arte circense mescolata con la tradizione brasiliana fatta di danze, costumi e colori. Acrobati, ballerine e contorsionisti provenienti dalle migliori scuole del Brasile vi accompagneranno in un coinvolgente viaggio dal ritmo esotico: pronti per rimanere incantati?

Men on the moon. I Men on the Moon sono una italian folk band che rivisita i migliori brani del pop e del rock internazionale mescolando un'attitudine musicale contemporanea a suoni acustici tradizionali: mandolino, banjo, fisarmonica e ukulele.

A Restival porteranno brani di The Beatles, Tears for Fears, Dead or Alive, The Cure, Michael Jackson, Talking Heads, David Bowie, Mumford and sons, The lumineers, Brooke Fraser, Avicii, George Ezra, artisti diversi tra loro uniti dal loro inconfondibile sound. L'energia coinvolgente è la loro arma vincente. Ingresso gratuito.

Lunedì 1 agosto

  • Ore 18.30 - DJ SET con Teste Scalze
  • Music selection: ElectroFunky Discomusic
  • Ore 21 – HAVANA CLUB

Gli Havana Club nascono a Padova nel 2001: 20 anni di palcoscenico che hanno portato la band ad essere considerata uno dei migliori tributi a Vasco Rossi nel panorama nazionale. Dal Vasco moderno, che regala allo spettatore un live ricco di emozioni, senza dimenticare la storia del "Blasco" e i brani che lo hanno consacrato re degli stadi italiani. Ingresso gratuito. Restival aprirà al pubblico alle 18.30. Per seguire tutto il programma basta consultare il sito www.restival.it o la pagina Facebook “Restival – il Festival di Restera”

CASTELFRANCO VENETO. Un saluto da Castelfranco

  • Da sabato 2 luglio 2022 fino al 4 settembre 2022

Il teatro Accademico, in collaborazione con il Comune e con il Circolo Filatelico Numismatico di Noale, inaugurano una nuova ed interessante mostra.

''Un saluto da Castelfranco'' è una raccolta di fotografie e di cartoline d'epoca, collezionate negli anni da Giorgio Tonietto. Attraverso le immagini, sarà possibile rivivere la storia e poter raccontare la città del Giorgione da un punto di vista del tutto diverso: saranno esposte cartoline che mostrano le botteghe artigianali e gli edifici di un tempo, narrano la quotidianità del passato e rivelano i volti dei castellani che da sempre amano le proprie terre.

Un'esposizione unica in una location spettacolare: la Galleria del Teatro Accademico! Un vero e proprio viaggio nel tempo, alla riscoperta della storia della nostra Città e degli scorci sconosciuti raccontati da immagini incredibili e inimitabili. La mostra sarà visitabile anche durante gli spettacoli serali programmati, in occasione della rassegna ''Notti magiche 22''.

CASTELFRANCO VENETO. Visite guidate a Villa Parco Bolasco

  • Sabato 30 e domenica 31 luglio 2022 - Ore 11.00, 15.00 e 17.00

La bellissima Villa Parco Revedin Bolasco è aperta al pubblico tutti i venerdì, i sabati, le domeniche e i giorni festivi,  da aprile a ottobre, dalle ore 10.00 alle 19.00.

Villa Revedin Bolasco / Castelfranco Veneto

Una passeggiata nel verde giardino all'inglese con piante antiche e immense, laghetti artificiali, sculture e architetture che raccontano la bellezza dell'arte. Di grande raffinatezza la villa storica restaurata con affreschi, stanze  e le scuderie. Si accede da via Ospedale (lungo il parcheggio del Centro Anziani Sartor), si visita su prenotazione ed è possibile partecipare a visite guidate con partenza fissa. Una visita per conoscere la storia del parco e della casa, per capire l'evoluzione del giardino e conoscere le piante presenti, un viaggio tra verde e arte.

È possibile partecipare alle visite alle ore 11.00, 15.00 e 17.00 il sabato, la domenica e i festivi, alle ore 17.00 il venerdì. Per i singoli l'ingresso è su prenotazione, al costo di 3 euro a persona (in aggiunta al biglietto di ingresso individuale di euro 5,00) e per il  gruppo familiare, su prenotazione al costo di 5 euro per gruppo (in aggiunta al biglietto di ingresso famiglia di euro 13,00 per un nucleo di due adulti a massimo tre bimbi fino i 17 anni).

MONTEBELLUNA. Gli eventi del fine settimana

  • Sabato 30 e domenica 31 luglio 2022

Sabato 30 luglio alle 10.30 | Corso Mazzini - fronte Municipio
𝙄𝙣𝙖𝙪𝙜𝙪𝙧𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙚 𝙙𝙚𝙡𝙡𝙖 𝙢𝙤𝙨𝙩𝙧𝙖 “𝙑𝙞𝙨𝙞𝙤𝙣𝙞 𝙐𝙧𝙗𝙖𝙣𝙚: 𝙡’𝙖𝙧𝙩𝙚 𝙞𝙣𝙘𝙤𝙣𝙩𝙧𝙖 𝙡𝙚 𝙥𝙚𝙧𝙨𝙤𝙣𝙚”
a cura di: Comune di Montebelluna e Ass.ne Il Mosaico un Centro da Vivere
Per info: cultura@bibliotecamontebelluna.it

✅ Sabato 30 e domenica 31 luglio dalle ore 19.00 Calici di Stelle | MeVe parco di Villa Correr Pisani
𝙈𝙤𝙨𝙩𝙧𝙖 𝙈𝙚𝙧𝙘𝙖𝙩𝙤. 𝟭𝟱𝟬 𝙖𝙣𝙣𝙞 𝙙𝙞 𝙫𝙞𝙣𝙤. 𝘿𝙚𝙜𝙪𝙨𝙩𝙖𝙯𝙞𝙤𝙣𝙞 𝙚 𝙞𝙣𝙩𝙧𝙖𝙩𝙩𝙚𝙣𝙞𝙢𝙚𝙣𝙩𝙤.
a cura di: Comune di Montebelluna, Pro Loco Montebelluna
Per info: prolocomontebelluna@libero.it

MONTEBELLUNA. Motus Animi Continuus - Architectura di Daniele Macca

  • Sabato 30 e domenica 31 luglio 2022

Villa Romivo, sede Istituzionale dell’Agenzia Generale di Montebelluna di Generali Italia S.p.A nel cuore di Montebelluna (Treviso), diventata negli ultimi anni spazio espositivo di riferimento per il territorio, apre nuovamente le porte all’arte e torna ad ospitare una narrazione di valore, capace di indagare e raccontare il territorio: lo scorso venerdì 24 giugno è stata inaugurata la mostra Motus Animi Continuus –Architectura del fotografo Daniele Maccagnan, in arte Daniele Macca, una raccolta di scatti che esplorano il passato industriale locale attraverso la lente dell’architettura, la più significativa e durevole traccia della nostra presenza su questo pianeta.

L’esposizione sarà visitabile da sabato 25 giugno a venerdì 30 settembre (dal lunedì al venerdì in orario di apertura degli uffici: dalle 8.30 – 13.00 / 14.00 – 18.00). Dopo essere stata ospitata al Museo di Santa Caterina di Treviso nel corso della primavera, Motus Animi Continuus – Architectura approda a Montebelluna, fulcro di un territorio dove la presenza industriale e la connessione tra centri produttivi e centri abitati sono state e sono tuttora intense. La mostra, infatti, intesse una narrazione capace di andare oltre la semplice documentazione di ciò che l’uomo ha costruito, raccontando di un passato industriale semplice ma rigoglioso, di storie di persone, di famiglie e di vita vissuta intensamente.

“Molto spesso le industrie – spiegano Stefano Paladin, Francesco Merlo, Maurizio Serena e Marco Pagano titolari dell’Agenzia - sono strettamente legate al territorio in cui si trovano, interi paesi sono sorti attorno ad una realtà industriale e ciò rende queste aree dismesse ancor più importanti e meritevoli di poter vivere una seconda vita, grazie anche a questa mostra. Anche noi riconosciamo nell’architettura la più evidente e durevole testimonianza della storia dell’uomo ed è proprio in quest’ottica che abbiamo voluto far rinascere e valorizzare Villa Romivo attraverso un’intensa programmazione culturale”.

Il legame con Montebelluna però va anche oltre la sintonia tra narrazione e identità territoriale. L’idea della mostra e del volume “Motus Animi Continuus”, pubblicato da Antiga Edizioni, da cui è nata, è stata agevolata da un incontro “fatale”: quello con l’accademico Italo Zannier, uno dei più importanti storici della fotografia, favorito dall’allora sindaco di Montebelluna Marzio Favero.

“Non avrei mai immaginato di arrivare a Zannier. – spiega l’autore – Gli fece vedere alcune mie fotografie Marzio Favero, quando era sindaco di Montebelluna. Dopo quasi un anno Zannier, un giorno, mi ha telefonato dicendosi molto interessato al mio lavoro. Da questo è nato il libro e poi la mostra”. La mostra. L’esposizione si compone delle fotografie che compongono la sezione “Architectura”, che fonde luoghi, geografia, storia e immaginazione.

Lo sguardo del fotografo unisce estetica e documentazione, è disincantato ma al tempo stesso molto rispettoso. Talvolta è anche metafisico, come osserva Marzio Favero:

“Si presti attenzione agli scatti riservati da Macca a un esempio di architettura razionalista contemporanea, la nuova sede del Liceo Levi di Montebelluna progettata dall’ottimo architetto Mauro Galantino, purtroppo scomparso di recente. Gli scorci sulle scale non lasciano comprendere quale sia la parte da cui si sale o si scende. Come in un disegno di Escher. Gioco d’autore”.

Ma l’immagine più “metafisica” e dal grande potere evocativo è quella che immortala una poltrona d’ufficio abbandonata in un piazzale in cemento, dove fra le crepe crescono erbacce, mentre sullo sfondo si erge un edificio industriale degli anni Cinquanta, ormai da tempo dismesso e in rovina.

“Fra le molte foto dedicate da Macca al patrimonio edilizio industriale del secondo dopoguerra – riconoscibile dallo stile improntato al razionalismo architettonico d’oltralpe –, è la più metafisica, perché afferma ciò che nega, ovvero il lascito ancora vivo di un’esperienza imprenditoriale che frenò l’ultima diaspora migratoria veneta e si consumò disseminando quelle competenze produttive che a partire dagli anni Settanta hanno reso possibile il diffondersi del capitalismo popolare in Veneto”, aggiunge Favero.

L’autore. Nato in Svizzera nel 1966, Daniele Macca (all’anagrafe Maccagnan) si diploma grafico pubblicitario al Liceo Artistico “Michele Fanoli” di Cittadella (Padova). Fotoreporter di professione, presente sulla scena (a qualsiasi ora del giorno e della notte) di tanti fatti di cronaca, eventi pubblici, manifestazioni sportive e grandi concerti che hanno segnato gli ultimi venticinque anni della Marca Trevigiana, ha raccontato per immagini pezzi di vita quotidiana, su incarico del quotidiano “La Tribuna di Treviso”.

Una passione divenuta vocazione professionale quasi per caso, quando Macca incontrò, nell’aprile del 1996, il fotoreporter Romano Zamattia, titolare dell’agenzia “Fotocronaca” di Volpago del Montello e collaboratore del quotidiano locale del gruppo Espresso. Dal 2009, intensificando la collaborazione con il Gruppo Gedi, Macca diventa apprezzato fotoreporter, creando un importante archivio fotografico.

Motus Animi Continuus – Architectura di Daniele Macca
Villa Romivo, via Matteotti 2 – Montebelluna (Treviso)
Orari della mostra:
lunedì - venerdì 8.30 - 13.00 | 14.00 - 18.00
Ingresso gratuito
Per informazioni: T 0423 600528 , 0422 452246, agenzia.montebelluna.marketing.it@generali.com

VITTORIO VENETO. Festa della Madonna del Carmine

  • Sabato 30 e domenica 31 luglio 2022 - Ore 9.00

In occasione dei festeggiamenti per la Madonna del Carmine, il Centro Studi Claviere organizza presso il chiostro della Chiesa di San Giuseppe la mostra: "Dalla cura della terra alla salute del corpo e dell'anima" curata da Elena Modena e Maurizio Tuliani. La mostra sarà visitabile fino al 31 luglio tutti i giorni dalle 9 alle 19.00 Ingresso con offerta responsabile.

VITTORIO VENETO. Antica Fiera di Sant'Osvaldo

  • Sabato 30 e domenica 31 luglio 2022

XIV EDIZIONE - Una questione di storia e tradizioni. L'Associazione Zheneda è LIETA di INVITARVI alla XIV EDIZIONE ANTICA FIERA DI SANT'OSVALDO 1818-2022

  • SABATO 30 luglio 2022 ore 18.00
    Rotonda Villa Papadopoli
    INAUGURAZIONE ANTICA FIERA
    Una fiera per celebrare e sostenere il nostro territorio

Inaugurazione delle mostre in Aula Magna Rotonda Villa Papadopoli

  • COLLI VENETI IN UN CLICK In collaborazione con UNPLI VENETO
  • CENEDA TERRA D'OLIVI Mostra fotografica del COLLI CENEDESI

MOTTA DI LIVENZA. "R-Estate a Motta"

  • Sabato 2 e domenica 3 luglio 2022

Arriva "R-Estate a Motta" il nuovo programma di eventi per l'estate 2022 presentato oggi in conferenza stampa a Motta di Livenza.

"Puntiamo a una città viva, una città accogliente, una città unica da scoprire ma sopratutto da vivere anche in questa torrida estate - esordisce il Sindaco di Motta di Livenza Alessandro Righi - una città che, dopo una lunga apnea durata due anni, ricomincia da dove ci eravamo lasciati, con tanta energia e voglia di socialità."

"R-Estate a Motta" è il grande contenitore degli eventi estivi 2022 organizzati a Motta di Livenza grazie alla sinergia e collaborazione di tante realtà locali, coordinate dall'amministrazione Comunale. Viva Motta, Fondazione Giacomini,Centro Danza&Movimento, Pro Loco di Motta di Livenza, Compagnia teatrale La Caneva, Marco Andrighetto tutti uniti per l'estate Mottense.

"Nell'anno della ripartenza era fondamentale una figura di coordinamento e impulso per sopperire alle mancanze, anche economiche, del particolare periodo storico che stiamo vivendo e non potevamo tirarci indietro - spiega Righi - Il nostro mandato è stato caratterizzato dalla ricerca continua di una rinnovata vitalità della nostra città attraverso eventi e occasioni di socialità mai viste a Motta di Livenza, sospese purtroppo dalle restrizioni della pandemia. Motta non deve essere una eccellenza solo nelle opere e nei contributi recuperati ma punta ad essere un riferimento nella socialità che oggi assume un ruolo sempre più importante nei servizi al cittadino. Il nostro punto di riferimento è l'anno 2019 e da li stiamo ripartendo aumentando ancora di più il livello di intrattenimento in attesa che diventi operativa la neonata associazione pubblico privata "Vivi Motta".

Un rilancio della città Liventina partito nel 2018 attraverso la realizzazione di molti nuovi eventi che hanno rivitalizzato e trasformato la città: dal Mottanatalè alla Rosazzurra, dal Cinema on the road alla Giornata della Sicurezza, dal Pop&Street food Festival al Festival Lucchesi, e tanti altri ancora.

"Il programma estivo 2022 è stato possibile grazie alla collaborazione con le tante associazioni del nostro territorio e sarà un bel mix tra Musica, Commercio, Cibo, Teatro, Cinema, Cultura, Danza e Tradizione" - conclude Righi - un grande ringraziamento va a loro e alla intraprendenza. Tutti a Motta di Livenza dal 23 giugno 2022 per un'estate piena di eventi ed emozioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter