Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 4 e domenica 5 dicembre 2021

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 4 e domenica 5 dicembre 2021
Eventi Treviso, 02 Dicembre 2021 ore 12:25

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 4 e domenica 5 dicembre 2021 (foto copertina credit Bolgan).

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Natale Incantato

  • Sabato 4 e domenica 5 dicembre 2021

Un Natale fra tradizione, artisti di strada, musica e teatro. È stato presentato a Palazzo Rinaldi il Natale Incantato 2021, rassegna in programma dal 26 novembre al 6 gennaio per celebrare insieme le Feste più attese dell’anno.

Gli eventi natalizi sono promossi dagli Assessorati alla Cultura, Turismo e Attività Produttive del Comune di Treviso con il supporto della Camera di Commercio Treviso-Belluno Dolomiti, delle principali associazioni di categoria, CentroMarca Banca e numerosi partner privati. Gli spettacoli saranno nella maggior parte dei casi a sorpresa, tra performer, musicisti e pièce teatrali itineranti: una programmazione ampia dal centro ai quartieri, in grado di catapultare cittadini, visitatori e famiglie nella tradizionale atmosfera natalizia.

Le performance itineranti vedranno protagonisti ballerini, artisti, musicisti, gruppi corali, marching band, attori e gruppi teatrali: tutti gli spettacoli si terranno tra le ore 15 e le 19 fra Isola della Pescheria, Ponte dei Buranelli, Santa Maria dei Battuti, Loggia dei Cavalieri, Piazza Rinaldi e Piazza dei Signori.

In centro storico, sull’acqua e nei quartieri torneranno luminarie ed alberi di luce così come la ormai tradizionale Loggia Incantata, pensata e realizzata da Michele Crema per lo studio MC3 Design, che quest’anno ospiterà il Villaggio e la Casa di Babbo Natale: ogni fine settimana, infatti, l’idolo dei bambini accoglierà i bambini per la consegna della letterina o per una foto (sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 20).

In una Treviso vestita a festa ci sarà anche spazio per il nuovo Christmas Post Office, con due folletti che si sposteranno in città per raccogliere le letterine. I desideri, i propositi o i semplici messaggi natalizi dei più piccoli potranno essere imbucati nella Cassetta di Babbo Natale posizionata in Piazza dei Signori, vicino all’albero monumentale. A gennaio verranno scelte le 10 letterine più belle: basterà inserire il proprio numero di telefono per ricevere, in caso di vittoria, un omaggio speciale.

Credit foto Enrico Uliana

Christmas Run. Il Natale Incantato 2021 vivrà il suo primo momento clou mercoledì 8 dicembre con la Christmas Run, camminata di 5 km a passo libero che vedrà i partecipanti vestiti da Babbo Natale lungo le vie della Città per respirare la magia delle feste e sostenere Advar e Fondazione Città della Speranza: l’evento sarà aperto a persone di tutte le età, con un occhio di riguardo per i più piccoli. La Christmas Run potrà accogliere fino a duemila partecipanti: gli adulti, con l’iscrizione, riceveranno l’abito di Babbo Natale che indosseranno durante l’evento, mentre per bambini e ragazzi è previsto l’omaggio del caratteristico berretto rosso.

Accensione dell’Albero in Piazza dei Signori. Anche quest’anno l’accensione dell’albero monumentale, donato dal Comune di Brunico e con il sostegno di Volksbank si terrà in un giorno e in orario a sorpresa. L'albero, sarà personalizzato, grazie al prezioso supporto di Coin e Hausbrandt, con le luci smart firmate da Twinkly, capaci di riprodurre animazioni ed effetti di luce straordinari. In occasione dell’accessione, 50 ballerini si riuniranno in Piazza dei Signori per un flashmob artistico. L’evento verrà ripreso e darà vita al tradizionale video di auguri della Città di Treviso.

Credit foto Enrico Uliana

Artisti di strada. Fra gli artisti di strada che si esibiranno in Città nei weekend ci saranno Candy Candy, due bastoncini di zucchero danzanti, i Folletti dei Desideri fra trampoli e strane biciclette, I Signori della Neve, folletti ballerini di break dance, Re Ghiaccio e Dama Neve, capaci di improvvisare nevicate sui trampoli. Fra gli spettacoli itineranti ci saranno anche il “Carrozzone Musicale” in stile Circo di Fellini che farà da base alle performance dei più diversi artisti portando atmosfere di stupore e bellezza con il gruppo The Bebidens, quattro musicisti colorati e una ballerina che suoneranno pezzi per bambini e famiglie e Clown in Corsia che porterà spettacoli divertenti fra intrattenimento e solidarietà.

Musica. Non mancheranno musicisti di spicco con le rivisitazioni in chiave natalizia dei successi internazionali. Carlo Colombo, pianista e cantante, fra racconti di vita quotidiana e l’esecuzione di canzoni originali e cover jazz-swing porterà atmosfere swing anni ’30, ‘40 e ‘50 accompagnato da musicisti jazz.  Unusual Trio suonerà invece brani contemporanei, arrangiati in versione acustica sia a livello vocale che strumentale. Voci, chitarra e percussioni daranno così vita ad un’atmosfera unica e coinvolgente.  La Funkasin Street Band porterà uno spettacolo itinerante e senza sosta con 12 strumenti a fiato e tre percussioni per una vera e propria street parade.  E ancora: il gruppo vocale Solinsei con brani natalizi della tradizione italiana ed europea cantati a cappella; Giazzati 4et – formazione trevigiana jazz impreziosita dalla voce di Valeria Bruniera – proporrà un concerto di canti natalizi, dove le canzoni sono interpretate fra swing, bossa e jazz. La Springo Street Band, 20 elementi in abiti natalizi, porterà i brani natalizi più famosi in centro; il duo composto da Rita Brincoletto e Diego Vio eseguirà un repertorio di brani fra successi internazionali, spirtiuasl e gospel.

Infine, ci sarà Kyn Threeo, trio di musicisti trevigiani con un repertorio che spazierà da standard jazz alle cover di musica rock e pop italiana e internazionale.  Tra i performer ci sarà anche Diego Basso con il Coro Art Voice Academy che porterà musiche e brani natalizi.

Teatro. Il Teatro delle Arance si esibirà con due spettacoli: Rane, Ranocchi, Incantesimi e Pastrocchi e Pinocchio Cantastorie, oltre alle Storie de Casa Nostra. Il 5 dicembre, alle ore 17.30, in Piazza Rinaldi, si terrà invece lo spettacolo di Jgor Barbazza e Davide Stevanato “Era tutta campagna”, commedia dolce amara che mette al centro della scena il Veneto, con gli attori che faranno rivivere al pubblico episodi nostalgici dei tempi passati (info: www.comune.treviso.it)

Tradizione. Non mancherà un capitolo legato alla tradizione del nostro territorio con la Pastoria del Borgo Furo che porterà la “Ciara Stea”, fra cornamuse e costumi d’epoca, per le vie de centro. Nel giorno della Vigilia, invece, ci sarà il Presepe Vivente, sempre a cura della Pastoria del Borgo Furo. Il 24 dicembre, invece, i Radiofiera porteranno il proprio concerto di Natale nell’Isola della Pescheria.  Il 6 gennaio ci sarà invece la Mitica Befana con scopa volante pronta a regalare calzette ai bambini.

Attività Produttive. In Piazza Borsa ci sarà la Pista di Pattinaggio con il Villaggio del Natale, aperta dal 19 novembre e in funzione fino al 16 gennaio.  Borgo Cavour ospiterà il mercatino di oggettistica il 5, il 12 e il 19 dicembre e la creatività di Mammart porterà le sue produzioni il 6-7 e 8, 11-12, 18-19, 23 e 24 dicembre in Piazza Indipendenza. Arti & Bio si terrà invece in Piazza indipendenza e Piazza Aldo Moro il 3-4-5 dicembre con alimentari biologici certificati a chilometro zero.

Natale nei quartieri. Anche quest’anno verranno allestiti gli alberi di luce nei quartieri: Santa Maria del Rovere (Piazzale della Chiesa), Santa Bona (Piazzale della Chiesa Madonna Immacolata e Chiesa di Santa Bona), San Giuseppe (Piazzale della Chiesa), San Pelaio (Piazzale della Chiesa), Fiera (Piazzale Chiesa Sant’Ambrogio), Selvana (Parrocchia Cristo Re), Sant’Antonino (Chiesa di Sant’Antonino e Chiesa Votiva), Canizzano (Piazzale Chiesa della Visitazione), San Liberale (Piazzale della Chiesa S. Liberale). L’iniziativa verrà allargata nei prossimi giorni ad altre zone della Città.

Percorsi tra miti e leggende per grandi e piccini. Grazie al Gruppo Alcuni, sarà possibile assistere ad un evento speciale, La Leggenda del Natale 2021, quest’anno in modalità online (ore 16.30) con il Capi e il suo Assistente. Lo spettacolo verrà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook “Alcuni Teatro Sant’Anna”. La Biblioteca dei Ragazzi ospiterà invece le letture natalizie (per bambini di tutte le età) in programma dal 2 dicembre al 4 gennaio, dalle ore 17 alle 18.40. Gli eventi saranno gratuiti a numero chiuso (info e prenotazioni al tel. 0422-658993, brat.biblioteca@comune.treviso.it)

Il Comitato Unpli e Marca Treviso promuoveranno visite turistiche guidate: “Misteri Veneziani a Treviso” si terrà il 20 e 27 novembre alle ore 16, tour guidati nel centro storico di Treviso alla scoperta delle leggende e dei misteri che legano la città con Venezia. Il 4-8 dicembre, 8 e 22 gennaio, alle 15, ci sarà invece “Treviso Città d’arte e d’acque”, una visita guidata lungo i corsi d’acqua del centro storico.  L’11 dicembre si terrà invece l’escursione naturalistica “dove Sile vi accompagna”, lungo la Restera (info e prenotazioni IAT TREVISO centro, tel. 0422-595780, info@turismotreviso.it).

La Via dei presepi. Dal 27 dicembre al 6 gennaio ci sarà “La Via dei Presepi”, magico percorso nelle principali Chiese cittadine con i presepi monumentali: Duomo, Chiesa di San Francesco, Chiesa di Santa Maria Maddalena, Chiesa di Santa Maria Maggiore, Chiesa di San Nicolò, Chiesa di Sant’Agnese e Chiesa di Sant’Andrea in collaborazione con i volontari del Gruppo Chiese Aperte coordinati dall’Ufficio di Arte Sacra della Diocesi.

Contest fotografico. Tutte le meraviglie del Natale Incantato a Treviso potranno essere immortalate e condivise sui social per il contest fotografico “Porta con te la Treviso Incantata” (dal 5 dicembre al 2 gennaio) con l’hashtag #3visoincanta e #trevisofotostampa. Una giuria composta da un fotografo professionista selezionerà, tra le 10 foto che avranno riportato più “like”, i tre vincitori. Verrà inoltre premiata la foto natalizia più bella scattata nei quartieri.

«Il Natale Incantato ci ha abituati a grandi emozioni e anche quest’anno siamo pronti a riempire la Città di artisti, luci e spettacoli», afferma il sindaco di Treviso Mario Conte. «Ringrazio il vicesindaco De Checchi e l’assessore Colonna Preti che hanno lavorato per garantire una programmazione in grado di coinvolgere il tessuto produttivo ma anche performer e realtà del territorio, proponendo spettacoli di qualità, in grado di coinvolgere veramente tutti, dagli appassionati di musica dei più svariati generi ai bambini, con un villaggio sotto la Loggia e le iniziative organizzate per loro e con loro. In più ci saranno delle bellissime novità riguardanti le luci, che renderanno Treviso ancora più suggestiva agli occhi dei visitatori».

«La Camera di Commercio e il Comune di Treviso condividono una collaborazione triennale strategica che vede un susseguirsi di eventi e iniziative, tra cui Natale Incantato. «Questo evento», informa il Presidente della Camera di Commercio di Treviso - Belluno|Dolomiti Mario Pozza, «risplende per luci e colori, con la volontà di festeggiare assieme e accogliere i cittadini e i turisti nella magia delle festività natalizie che rendono ancora più bella ed accogliente la città di Treviso. In questa collaborazione la Camera di Commercio mette in campo importanti sostegni economici e contenuti progettuali, con la ferma volontà di essere motore dello sviluppo e dell'attrazione comune della città per un turismo esperienziale della bella Treviso».

«Il Natale Incantato è un’iniziativa a cui crediamo molto, incarna quello che per noi è il vero spirito del Natale perché al centro ci sono le persone e la Città. Ogni decisione, per la realizzazione di questo evento, è stata presa con l’obiettivo di sorprendere, coinvolgere e divertire. È stata creata una squadra che lavora per il bene dei cittadini, una squadra innovativa e sensibile della quale siamo orgogliosi di far parte», le parole di Claudio Alessandrini Direttore Generale di CentroMarca Banca Credito Cooperativo di Treviso e Venezia, partner storico dell’iniziativa.

Partner del Natale Incantato 2021 sono:

Camera di Commercio Treviso Belluno Dolomiti, Fondazione Marca Treviso, Gruppo Save, AerTre, Assindustria Venetocentro, Confcommercio Treviso, Confartigianato Imprese Treviso, Coldiretti Treviso, Campagna Amica, Centromarca Banca, Consorzio di Tutela del Prosecco DOC, Coin, Hausbrandt, Twinkly, Volksbank, Fabbian, MC3 Design, Cilona Service, Falegnameria 3b, Vivaio Treviso Mare di Cavasin, Dorpetti Pavimenti, Sacilotto 1970, Ag Impianti Elettrici, Chòrea Art Studio.

TREVISO. Giostra cavalli per bambini

  • Sabato 20 e domenica 21 novembre 2021 - Dalle 10 alle 20

Da giovedì 11 novembre 2021 a giovedì 6 gennaio 2022, dalle 10:00 alle 20:00, presso Piazza dei Signori. Ingresso a pagamento.

TREVISO. Treviso on Ice

  • Sabato 20 e domenica 21 novembre 2021

Da venerdì 19 novembre 2021 a domenica 16 gennaio 2022, presso Piazza Borsa, la Pista di pattinaggio su ghiaccio. Ingresso: a pagamento

RONCADE. The Swingers Orchestra: “Accordi e Disaccordi: le musiche dei film di Woody Allen”

  • Domenica 5 dicembre 2021 - Ore 17.00 (Centro commerciale L'Arsenale)

Gli auguri di Buone Feste li darà la Swingers Orchestra al centro commerciale L’Arsenale domenica 5 dicembre con ingresso libero dalle 17. In questo appuntamento musicale la Swingers Orchestra diretta dal chitarrista ferrarese Delio Barone si esibirà in “ Accordi e disaccordi, le musiche dei film di Woody Allen”: uno spettacolo che ripropone le musiche con le quali Woody Allen, noto appassionato di jazz della swing era, ha punteggiato i suoi celebri film. Da Tutti dicono I love you, a Pallottole su Broadway, Henry a pezzi, Accordi e disaccordi, Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso...e tante altre pellicole: per le colonne sonore dei suoi film Woody Allen ha scelto l’emozionante swing degli anni Quaranta, quello che Marylin Monroe definiva “A Qualcuno piace caldo”.

La Swingers Orchestra ripropone questo repertorio con una formazione che comprende le leggende del Jazz Paolo Tomelleri al clarinetto e Emilio Soana alla tromba. Tomelleri e Soana hanno suonato con tutti i celebri musicisti che hanno fatto la storia di questa musica con foto che ricordano il valore internazionale di questi artisti inoltre per il pubblico meno esperto, hanno suonato in tutte le puntate nella trasmissione di Enzo Tortora Portobello. Il clarinettista Alfredo Ferrario da Como dal notevolissimo talento ha frequentato moltissimi festival nazionali e internazionali di jazz tradizionale. Enrico Lazzarini storico contrabbassista di Vinicio Capossela e della Swingers Orchestra, Claudio Bonora alla batteria e Delio Barone alla chitarra completano la band dal repertorio divertente e trascinante.

PREGANZIOL. Riconoscimenti “Euroferr”

  • Sabato 4 dicembre 2021

In occasione delle celebrazioni di Santa Barbara, l'Associazione Nazionale Ferrovieri del Genio (http://www.assogenio.it/) ha organizzato una serie di eventi che troverà nella giornata del 4 Dicembre un'importante premiazione.

Verranno conferiti i riconoscimenti “Euroferr” da parte dell'Association Europeenne des Cheminots (AEC) ed Associazione Utenti Pubblici dei Trasporti(UTP) alle stazioni di Preganziol (TV) e Castel Maggiore (BO),nonché al Presidente ANFG e al Comandante del Reggimento Genio Ferrovieri.

Com’è noto, la rete ferroviaria italiana, è gestita dalle Ferrovie dello Stato (85%) e da altre Concessionarie (15%), si estende per circa 20.000 km e garantisce il trasporto di viaggiatori e merci utilizzando impianti classificati come Stazioni o Fermate. Lo scopo di questo premio “Euroferr” è quello di far conoscere le peculiarità di queste stazioni e del loro territorio

La selezione AEC delle stazioni esclude quelle dei grandi centri urbani (in genere province e capoluoghi regionali) che hanno una loro importanza storicamente consolidatasi nella rete e che negli anni si è andata sempre più sviluppando. AEC Italia, ha puntato, invece, ad individuare impianti, che, meno noti ai più, presentano una o più di queste valenze: storica, turistica, archeologica, ambientale (link delle descrizioni delle 70 stazioni selezionate:
http://www.aecitalia.org/web/wp-content/uploads/2021/11/EUROFERR-bozza-al-22-nov.pdf). Lo scopo di questo premio “Euroferr” è quindi quello di far conoscere le peculiarità di queste stazioni e del loro territorio, piccole e belle stazioni con intorno tesori artistici, storici, paesaggistici . La certificazione “Euroferr” è un attestato d’onore, con valenza europea, con il quale l’AEC Italia identifica gli impianti che sono stati più segnalati. Tale premio sarà consegnato ai sindaci che rappresentano queste città.

CASTELFRANCO VENETO. Art Voice Christmas Songs 2021

  • Sabato 4 dicembre 2021 - Ore 20.45 (Teatro Accademico)

Sabato 4 dicembre alle 20.45 il settecentesco Teatro Accademico di Castelfranco Veneto (TV) ospiterà il tradizionale appuntamento natalizio del centro di alta formazione per lo spettacolo. Sul palco le Voci di Art Voice Academy, solisti e cori, e l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana diretti dal Maestro Diego Basso, eseguiranno un repertorio che coniuga i brani pop rock della tradizione natalizia più amati in tutto il mondo. All’evento presenzieranno Tiziana Giardoni D’Orazio e Roby Facchinetti, che consegneranno le tre borse di studio “Young Pop Rock Music Award”, dedicate a Stefano D’Orazio, a Cristiana Antoniani, Francesca Pagot e Alessia Boccuto.

Il mese di dicembre, come da tradizione, a Castelfranco Veneto (TV) apre con la musica. È la suggestiva cornice dell’edificio settecentesco, progettato dall’architetto Francesco Maria Preti, il Teatro Accademico, ad ospitare, nuovamente in presenza, l’“Art Voice Christmas Songs 2021”, il concerto di Natale di Art Voice Academy, il centro di alta formazione per lo spettacolo diretto dal Maestro Diego Basso. L’appuntamento è per sabato 4 dicembre alle 20.45.

Un concerto all’insegna dell’emozione dove si esibiranno le voci soliste, i cori Children's Choir, Teen Choir, Young Choir e il gruppo vocale Golden Bliss, dal vivo con l'Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana, diretti dal Maestro Diego Basso, con il pubblico finalmente presente in platea e sui palchi del Teatro Accademico, eseguendo un repertorio che coniuga i brani pop rock della tradizione natalizia più amati in tutto il mondo.

Una serata evento cui parteciperanno in qualità di ospiti anche Tiziana Giardoni D’Orazio e Roby Facchinetti che, durante il concerto, consegneranno la “Young Pop Rock Music Award” dedicata a Stefano D’Orazio. È la prima in Italia dedicata all’artista e il bando ha visto la partecipazione di oltre quaranta giovani cantanti di ambito pop rock provenienti da tutta la Penisola.

Nell’anno della sua prima edizione verrà consegnata a Cristiana Antoniani, ventiquattrenne di Campobasso, Francesca Pagot diciannovenne di Conegliano e Alessia Boccuto, quattordicenne padovana. A loro è stata data la possibilità di frequentare il percorso accademico di Art Voice Academy e questa è la loro prima esibizione live con l'Orchestra.

Le Voci di Art Voice Academy sono molto amate e seguite anche dal grande pubblico. Punto di forza di Art Voice Academy, infatti, è il dialogo costante con il mondo dello spettacolo e con gli artisti di livello nazionale ed internazionale, che, insieme a numerose partecipazioni a prestigiose rassegne musicali, consente ai propri allievi di mettersi confronto a livello professionale. Hanno partecipato alle recenti produzioni musicali: "Omaggio a Ennio Morricone" del Maestro Diego Basso e “Symphony”, il nuovo progetto discografico di Roby Facchinetti.

Si sono esibite questa estate al Faro di Bibione (VE) e alla barchessa di villa Badoer detta "La Rotonda" (TV). Il 27 agosto ha partecipato alla prima assoluta dell’evento “Roby Facchinetti Symphony” sotto le mura di Castelfranco Veneto (TV). Erano sul palco dell’Arena di Verona in occasione del SEAT Music Awards 2021, insieme ad Andrea Bocelli.

Le Voci di Art Voice Academy sono, note anche per la loro partecipazione alle produzioni televisive “Sanremo Young” Rai 1, “Viva Mogol!”, Rai 1, e “Music”, in onda su Canale 5. Sono le voci di importanti progetti musicali, tra i quali: Chi fermerà la musica, Giusto per la Musica, Due passi per Broadway, Swing italiano, I grandi film di Hollywood, Tu chiamale se vuoi… emozioni, Le dive del Pop e Christmas Pop.

Il concerto di natale Art Voice Christmas Songs 2021 è realizzato da Art Voice Academy, in collaborazione con il Comune di Castelfranco Veneto, con il patrocinio della Regione del Veneto, ed è l’occasione anche per lo scambio di auguri con la città e i soci sostenitori: Steelco, Graficart, Mar-Auto, Bluergo, Corti Romane, Viticoltori Ponte, Modi Nuovi, Mox e Hollywood Service. Produzione AVA Sound Live Music.

Prenotazione e prevendita biglietti:

Art Voice Academy
via delle Mimose, 6 - Castelfranco Veneto
dal lunedì al venerdì dalle ore 15.30 alle ore 18.30
Telefono +39 0423.724750 - +39 393.9639677
segreteria@artvoiceacademy.it
ufficiostampa@artvoiceacademy.it

Biglietti
intero 30 euro
ridotto 20 euro (dai 14 ai 18 anni)
gratuito da 0 ai 13 anni

Il giorno del concerto i biglietti saranno disponibili presso la biglietteria del Teatro Accademico dalle ore 16.00 fino all'esaurimento dei posti. Per l'accesso in teatro è necessario esibire il green pass.

CASTELFRANCO VENETO. Natale sotto le Mura

  • Sabato 4 e domenica 5 dicembre 2021

Il Natale si avvicina e l'Assessorato alle Attività Produttive della Città di Castelfranco Veneto organizza gli ormai tradizionali mercatini di Natale sotto le mura.

Si tratta di una nuova edizione di un evento ormai ricorrente, che scalda i cuori e riempie di gioia in questo fantastico periodo dell'anno. Un'occasione per iniziare a pensare o addirittura già trovare tutti i regali da mettere sotto l'albero la sera di Natale, realizzati da abili artigiani.

Perché non godere del fascino delle mura della Città, passeggiando prima nel centro storico racchiuso nel possente Castello, proseguendo poi lungo il tragitto di Passeggio Dante, che attraversa i giardini pubblici? Sarà un piacere poter unire la visita della Città alla calda atmosfera natalizia che pervaderà il centro, arricchito dalle meravigliose luci natalizie che lo rendono un vero e proprio villaggio di Natale.

Si potranno ammirare le luci natalizie che addobbano gli edifici storici del centro, avvolgendoli in un'indimenticabile atmosfera natalizia. Luci, calore, casette in legno: cosa si potrebbe desiderare di più?

L'appuntamento è il sabato, la domenica e i giorni festivi, per tutto il periodo natalizio.

RIESE PIO X/MASER. PorcoMondo, ritorna il Festival dedicato al museto

  • Sabato 4 dicembre 2021 - Ore 15.30

Dal 28 novembre al 21 gennaio undici appuntamenti imperdibili nel Trevigiano. Dal campionato del mondo alla Caneva dei Biasio al premio consegnato a Farinetti, passando per la cena delle martondee e alla visita nell’allevamento dove i maiali ingrassano tra musica e docce. Ecco il programma completo, organizza l'Ingorda Confraternita del Museto.

Sabato 4 dicembre 2021 ore 15.30 - Frantoio Callegari Via Raffaello Sanzio, 2 - Crespignaga di Maser (TV)
Corso di panificazione con degustazione di olio di Maser. Quali sono i segreti per ottenere un buon pane, perfettamente lievitato, fragrante e genuino? quali sono le farine migliori da utilizzare e con quali accortezze? Tutto questo ci sarà svelato e impareremo proprio con “le mani in pasta” a far bene il pane. Lo faremo nel Frantoio Callegari, più volte premiato a numerosi concorsi nel territorio, che ospita l’evento. In una calda e ospitale location ai piedi delle colline asolane, respireremo anche la passione per la coltivazione dell’olivo e per la produzione di olio extra vergine di oliva di alta qualità. Il pomeriggio inizierà con la visita della Chiesetta Nome di Maria, un piccolo gioiello ai piedi dei colli asolani. Prenotazioni: 346 3090181

Martedì 14 dicembre 2021 ore 20.00 – Istituto Alberghiero Maffioli di Castelfranco V.to Villa Dolfin - Via Valsugana, 74 Castelfranco Veneto (TV). Cena di gala – consegna Premio Suin generis a Oscar Farinetti. La cena di gala e la consegna del Premio Suin Generis, eventi centrali del festival, saranno quest’anno ospitati nella prestigiosa cornice di Villa Dolfin, sede dell’Istituto Alberghiero Maffioli.

A ricevere il premio Suin Generis sarà Oscar Farinetti, vulcanico e visionario imprenditore italiano, creatore di Eataly, la più famosa catena di prodotti enogastronomici italiani al mondo, che per l’occasione presenterà la sua ultima fatica letteraria, l’autobiografia “Never quiet”. Ad intervistarlo sarà Giancarlo Saran. Inoltre, grazie alle note abilità culinarie dei docenti e allievi dell’istituto Alberghiero di Castelfranco, potremo degustare i piatti della tradizione, a base ovviamente, dell’insostituibile ingrediente: il maiale, accompagnato dai prodotti tipici dell’agricoltura del nostro territorio. Vizieremo il nostro palato, riscoprendo i sapori della tradizione che molti ci invidiano. Prenotazioni: 346 3090181

Venerdì 7 gennaio 2022 ore 20. 00 - Albergo alla Speranza – Borgo Vicenza, 13 Castelfranco Veneto
Martondea o Martondela? Un derby suino tutto da godere. Sono parenti a distanza, eppure si conoscono poco. La Martondea è una lavorazione delle umili frattaglie suine diffusa nell’area del veneto centrale, di cui Castelfranco, per certi versi, è uno dei centri di gravità permanente, grazie allo storico impegno della famiglia Mion e del loro patriarca, il signor Dilario. La Martondela è frutto delle tradizioni della Val di Non, in Trentino. Un metodo di lavorazione e affinazione diversa, che si traduce poi al piatto in diversi modi. Suoi testimoni la famiglia Corrà, illuminati becheri di lunga tradizione. Un inedito duello, armati di forchetta e palato, tutto da scoprire.

Sabato 8 gennaio 2022 ore 9.00/12.00 – Dai Rossi Azienda Agricola, Via D’Annunzio 11, Madonna della Salute (Maser) Uccisione del maiale: un'antica liturgia laica. Un tempo nelle nostre campagne il maiale era considerato una vera e propria dispensa in quanto, come tutti sappiamo, “del maiale non si butta via niente” e rappresentava una fonte di grasso e proteine dal quale potersi approvvigionare tutto l’anno. I contadini consumavano per lo più vegetali, mentre la carne rappresentava un momento di festa che andava consumato esclusivamente durante le ricorrenze. Per questo anche la lavorazione del maiale era un vero e proprio rito, che solo pochi esperti norcini sapevano fare. Assisteremo alla lavorazione dei 5 quarti del maiale fatta dalle mani esperte e sapienti di Claudio Reginato, premiato per la miglior sopressa veneta all’ultima edizione di Caseus di Piazzola sul Brenta.

Martedì 11 gennaio 2022 ore 20.00 - Osteria da Jodo – Via Caldretta, 152 Maser (TV). Radici col lardo e dintorni. Da Jodo, nota osteria-ristorante di Maser potremo deliziare il palato con due prodotti “poveri” delle nostre campagne, ma che i nostri nonni sapevano sapientemente abbinare per far risaltare al meglio il gusto di entrambi: il gusto amarotico dei radicchi di campo, addomesticato dalla dolcezza del lardo. Ma la fantasia di Chef Marco Bonotto offrirà molto altro nel corso della serata, un menù completo e particolare per celebrare le voluttà suine.

Mercoledì 12 gennaio 2022 ore 10.00 – Ist. Agrario Domenico Sartor – Via Postioma di Salvarosa, 28 - Castelfranco Veneto (TV). La Biosfera del Grappa, un’unicità da tutelare, un’opportunità da cogliere. Recentemente il Monte Grappa (con un comprensorio di 25 comuni che gli fanno contorno) è stato proclamato dall’Unesco Riserva della Biosfera, il primo della Regione Veneto, ventesimo a livello nazionale. Riserva MAB della Biosfera significa preservare e valorizzare l’interazione tra uomo e ambiente, con un notevole ritorno a vari livelli, compresi quelli economico, legato al turismo, e di promozione dei prodotti alimentari. Ne parleranno Mara Manente, per anni Direttrice del CISET, Centro Internazionale Studi Economia e Turismo, una joint venture tra Regione del Veneto e Università Cà Foscari di Venezia e Giancarlo Saran, cultore della materia e Accademico della Cucina Italiana.

Venerdì 14 gennaio 2020 ore 20.00 - Bar al Molino - Via Feltrina Centro, 181 Montebelluna TV. Gara del cren Il gran galà del cren è una ricercata competizione culinaria proposta dai titolari del bar Al Molino di Biadene, che negli anni ha dato notorietà ad un ortaggio da pochi conosciuto, il rafano, conosciuto come cren. Dal sapore pungente, con un forte odore e un sapore assai piccante, il cren si ottiene dalla lavorazione di una radice, che ben si accompagna a piatti di carne quali il nostro amato museto. Nasce quindi spontaneamente, come l’abbinamento tra i due alimenti, anche l’unione di intenti tra la confraternita del museto e quella del cren, accomunate dallo scopo di far conoscere due prodotti della nostra tradizione. Che vinca quindi il miglior cren in competizione!

Lunedì 17 gennaio 2022 ore 20.00 - Caneva dei Biasio – Via Cendrole, 7 Riese Pio X. Festa del museto – Campionato del Mondo del Museto. Porcomondo! si conclude con la somma celebrazione del prodotto gastronomico suino più noto per Riese Pio X, ovvero il museto. Finalmente, dopo un anno di stop forzato, la Festa del Musetto ritorna e punta in alto, organizzando niente di meno che il 1° Campionato Mondiale del Museto, che vedrà competere i migliori norcini, valutati dalle esperte papille gustative dei rappresentati dell’Ingorda Confraternita del Museto e della giuria tecnica.

Il vincitore di questa triglicerica competizione sarà premiato nel corso della Festa del Museto appunto, presso la Caneva dei Biasio, sede storica della Confraternita. Protagonista assoluto il museto, accompagnato dai contorni della tradizione, dai vini del territorio, da musica e da intrattenimento esplosivo. Mancare? Pessima idea!

Venerdì 21 gennaio 2022 ore 20. 00 - Albergo alla Speranza – Borgo Vicenza, 13 Castelfranco Veneto. La disfida del salame. E’ una radicata tradizione che oramai da oltre vent’anni vede la Locanda alla Speranza testimone di un’antica lavorazione domestica del suino, lavorazione sempre più a rischio di estinzione sia per le restrittive norme vigenti che per il cambiamento degli scenari abitativi delle nostre campagne, con sempre meno rustici adatti al rito del sacrificio del divin porcello. La regola è una sola: maiale allevato a livello familiare e sua lavorazione conseguente. Una testimonianza di resistenza norcina con un forte richiamo in una vasta area di riferimento. Per anni è stato vincitore Firmino Miotti, noto vignaiolo di Breganze (suoi i Torcolato, come gli storici Gruajo o Pedevendo), norcino per passione.

VIDOR. Prosecco Run (e Prosecchina)

  • Domenica 5 dicembre 2021

Supera già quota 2100 il numero degli iscritti alla Prosecco Run (oltre 1270) e alla Prosecchina (oltre 870) che domenica 5 dicembre attraverserà strade, sentieri, vigneti e cantine di Vidor, Valdobbiadene e Moriago della Battaglia per l’evento organizzato da Silca Ultralite Vittorio Veneto e Tri Veneto Run. Mercoledì 1 dicembre, in municipio a Vidor, la presentazione ufficiale alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Vidor Mario Bailo, dell'assessore allo sport di Valdobbiadene, Anna Vettoretti, del presidente di Tri Veneto Run, Francesco Sartori e del presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti.

Sale dunque l’attesa per l’undicesima edizione della Prosecco Run, maratonina internazionale che transita dentro 16 cantine del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg nei comuni e nelle frazioni di Vidor, Mosnigo (Moriago della Battaglia), Colbertaldo, Valdobbiadene e San Giovanni e la quinta edizione della Prosecchina, corsa amatoriale di 10 km Us Acli che a sua volta passerà dentro altre sei cantine. Saranno dunque 22 le aziende agricole che saranno attraversate dai tanti appassionati che arriveranno nelle colline dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Assieme al popolo degli agonisti, master, podisti e camminatori e alle famiglie, ci saranno anche loro, i top runners. Al maschile, attesa per l’etiope Damte Kuashu Taye (Atletica San Biagio), vincitore della Maratonina di San Biagio domenica 7 novembre, personale di 1h06’45’’ siglato quest’anno a Brugnera e per il keniano Hosea Kiplagat Chemunyan (Sport Project VCO), trentunenne che quest’anno ha corso in 1h14’11’’ i 21,097 km (ma ha un personale di 1h07’19’’). Tenterà di bissare il successo dell’ultima edizione, quella del 2019, Abdoullah Bamoussa (Atletica Brugnera Friulintagli), olimpico a Rio 2016 nei 3000 siepi, forte di un PB di 1h05’10’’ siglato quest’anno nella gara di casa a Brugnera. Ci sarà anche Simone Gobbo (Trevisateltica), che dopo il terzo posto nel 2019, punta nuovamente al podio (personale di 1h06’30’’). Tifo da stadio per l’atleta di casa, Silca Ultralite Vittorio Veneto, il ventunenne Andrea Mason, primato personale di 1h07’09’’, quinto tra gli under 23 nel recente campionato italiano di mezza maratona e secondo domenica scorsa nei 21,097 km di Palmanova. In gara ci sarà anche il compagno di squadra, il ventitreenne Federico Spinazzè che un mese fa in Spagna si è laureato campione mondiale di triathlon cross (under 23), dopo il bronzo europeo conquistato a fine settembre. Nel 2019 a Vidor ha corso in 1h16’26’’ per il quinto posto. In gara ci sarà un altro azzurro, ma della pista, Giovanni Gatto, il ventiduenne trevigiano in forza all’Us Quercia Trentingrana, campione italiano under 23 nei 3000 siepi e bronzo nei 5000, finalista nelle siepi agli Europei under 23 di luglio a Tallinn, in Estonia. Per lui sarà la prima volta sulla distanza. Da non sottovalutare Said Boudalia (Atletica Trichiana), l’oggi master 50 capace in carriera di un crono di 1h03’57’’, negli ultimi anni protagonista sia a livello italiano che internazionale nelle competizioni dedicate agli over. A ottobre il bellunese ha vinto la Marationella di Campalto nel veneziano (30 km). È considerato uno degli atleti master più forti del mondo, detentore di record italiani sia su strada che in pista, su diverse distanze. Al femminile, fari puntati sull’etiope Asmerawork Bekele Wolkeba (Podistica Torino), quest’anno vincitrice in 1h15’54’’ della mezza maratona della Valcamonica, seconda nella Maratonina di San Biagio del 7 novembre e terza domenica scorsa nella Mezza di Palmanova.

“Credo che domenica vedremo una bella gara combattuta, considerando gli atleti iscritti – commenta il presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti – certo, la Prosecco Run non è una gara dove si viene per cercare di migliorare il proprio primato personale, dove non si punta a un risultato cronometro, visto il terreno collinare. Si tratta però di una competizione che ha sempre richiamato, non solo gli appassionati podisti che si godono paesaggio e assaggi enogastronomici, ma anche dagli atleti top che trovano in questo tracciato muscolare e impegnativo un’occasione per mettersi alla prova, per testare fin dove possono arrivare, spingere e scoprire anche capacità fisiche e gestionali che magari non avevano mai portato al limite. Considero sempre la Prosecco Run la maratonina della festa, della gioia, della condivisione, ma sarà bello applaudire anche coloro che hanno vestito la maglia azzurra in palcoscenici importanti come Olimpiadi, Mondiali ed Europei”.

I partecipanti alla Prosecco Run conosceranno, da dentro, ben 16 cantine del Prosecco del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg: La Tordera, sede di partenza ufficiale, De Faveri Spumanti, Cantine Fratelli Rizzetto, Azienda Agricola Sentier, Cantina Ce.Vi.V., Cantina Fratelli Tormena, Azienda Agricola Frozza, Mass Bianchet, Cantina Al Cartizze di Bepi Boret, Casa Gialla di Zanetton, Azienda Agricola Campion, Cantina Torre Zecchei, Azienda Agricola Valvarse di Sergio Paset, Cantina Graziano Sanzovo, Val d’Oca Cantina Produttori di Valdobbiadene e Azienda Agricola Riccardo.

“La Prosecco Run è ormai un evento tradizionale per il nostro territorio – afferma il sindaco di Vidor, Mario Bailo – come amministrazione comunale è sempre un piacere dare il supporto agli organizzatori per questa manifestazione di valore internazionale, che regala visibilità al nostro comune, valorizzando il territorio nei suoi aspetti non solo paesaggistici ma anche enogastronomici. Di sicuro, il passaggio all’interno delle cantine del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene Docg nelle colline dichiarate Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco ha un fascino suggestivo”. “Siamo molto contenti che quest’anno si possa tornare a fare questo evento, soprattutto considerando che lo sport è stato uno dei settori maggiormente penalizzati dal Covid – aggiunge l’assessore allo sport di Valdobbiadene, Anna Vettoretti – è importante che queste manifestazioni che sono promozione sportiva ma anche turistica tornino ad animare i nostri comuni”.

Non da meno la Prosecchina che porterà i partecipanti a toccare luoghi simbolo del territorio comunale di Vidor (come l'Abbazia Benedettina di Santa Bona, Villa Vergerio, il Tempio Sacrario sito al Col Castello, il Santuario della Madonna delle Grazie) e a transitare dentro sei cantine (l’Azienda Agricola di Giotto Benvenuto, la Cantina Da Riva di Giulio Da Riva, l’Azienda Castello di Berton Vini, Azienda Agricola Ca' Dal Molin, la Cantina Dal Din Spumanti e l’Azienda Agricola Ponte Vecchio).

“Festeggiamo questa edizione della Prosecchina con un nuovo percorso in zona collinare che porterà i partecipanti ad ammirare alcuni luoghi simboli di Vidor e ad attraversare sei cantine, delle quali ben cinque nuove rispetto alle precedenti edizioni – dice il presidente di Tri Veneto Run, Francesco Sartori – la 10 km aperta a tutti, corsa ancella della Prosecco Run, è cresciuta anno dopo anno, sia a livello di partecipanti che di entusiasmo del territorio. Tante cantine ci hanno chiesto di far parte attiva dell’evento, di essere attraversate dalla corsa. Questo nuovo tracciato è anche un modo per ringraziare questa adesione gioiosa. Un ringraziamento enorme va anche ai volontari, che ci danno un supporto fondamentale”.

Il fulcro logistico si trova al Centro Polifunzionale di Piazza Capitello, mentre la partenza è fissata alle ore 10.00 (Prosecco Run) e alle ore 10.10 (Prosecchina) dalla Cantina La Tordera. È ancora possibile partecipare alla Prosecchina effettuando l’iscrizione anche sabato 4 dicembre (dalle 14 alle 18 al Centro Polifuzionale di piazza Capitello) e domenica 5 dicembre (dalle 7.30 alle 9.15), alla partenza situata alla Cantina La Tordera di via Alnè Bosco 23, fino ad esaurimento dei braccialetti di riconoscimento.

Accanto a Tri Veneto Run e Silca Ultralite Vittorio Veneto, nell’organizzazione di Prosecchina e Prosecco Run, ci sono Maratona di Treviso, Gruppo Sportivo Lepri Strache, Pro Loco di Vidor e di Colbertaldo. L'evento ha patrocinio e contributo del Comune di Vidor, di Moriago della Battaglia e di Valdobbiadene, della Provincia di Treviso, della Regione Veneto, dell’Associazione Per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene UNESCO e l’autorizzazione di Fidal e US Acli.

Importante il contributo di Silca Spa, Banca Prealpi SanBiagio, Acqua Minerale San Benedetto, Méthode, Tuo Team, Piovesana Biscotti, Albio Srl, Biemmereti-Sognoveneto, Doge Logistica, Officine Ghizzo, Pasta Sgambaro, Manuel Caffè, Scatolificio Sarcinelli, Amadio F.lli, Kiron, Gammasport, Centro Frutta Conegliano, Fantic Motor, Calorflex e Radio Company come media partner.  Impegnati anche i volontari delle associazioni sportive, di volontariato e degli alpini dei comuni di Vidor, Valdobbiadene e Moriago della Battaglia. Tra questi anche i ragazzi con disabilità della Casa Maria Adelaide Da Sacco – Cooperativa Sociale La Rete, che hanno realizzato dei gadget.

Per informazioni e iscrizioni visitare il sito internet www.prosecco.run, la pagina Facebook e il canale Youtube di Silca Ultralite Vittorio Veneto e Maratona di Treviso.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter