Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 4 e domenica 5 settembre 2021

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 4 e domenica 5 settembre 2021
Eventi Treviso, 02 Settembre 2021 ore 11:34

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 4 e domenica 5 settembre 2021.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Estate Incantata 2021 - INLUOGO

  • Sabato 4 settembre 2021 - dalle 18:00 alle 22:00, presso Prato della Fiera

Evento site specific di teatro, danza e musica. La prima edizione di INLuogo ospiterà, fra gli artisti, Maurizio Berta, Eleonora Fuser e Aurelio Di Virgilio. Attraverso un'installazione sonora, una performance e un monologo, la morfologia del territorio e le sue caratteristiche storiche e antropologiche verranno connesse alle arti della scena. Valeria Fornoni e Zeno Piovesan, direzione artistica; Compagnia teatrale che sostiene il progetto: Compagnia Stabile del Leonardo.

In caso di maltempo l'evento si terrà il 05/09/2021. Ingresso: Libero. Per informazioni: info.inluogo@gmail.com

TREVISO. Nasce un'orchestra

  • Sabato 4 settembre 2021 - dalle 21:00, presso Teatro Mario Del Monaco, Corso del Popolo, 31 - Treviso

Concerto evento dell'Orchestra Giovanile Filarmonia Veneta, direttore Marco Titotto. L'evento fa parte della rassegna: Stagione concertistica Estate 2021. In caso di maltempo gli eventi all'aperto verranno annullati

Ingresso: su prenotazione alla mail amministrazione@filarmoniaveneta.it

Orchestra Giovanile Filarmonia Veneta, tutto pronto per il grande debutto a Treviso

QUINTO DI TREVISO. Memorial Meneghello

  • Domenica 5 settembre 2021- Santa Cristina di Quinto di Treviso

Domenica 5 settembre a Santa Cristina di Quinto di Treviso andrà in scena una manifestazione a ricordo di Paolo Meneghello e che vede il ricavato della stessa destinato alle attività della LILT e Advar di Treviso. Si tratta della 33esima edizione dell'evento, che prevede due percorsi, 6 e 12 km, che si snodano attraverso le bellezze paesaggistiche del comune di Quinto di Treviso, toccando anche i limitrofi comuni di Morgano e Paese.

Memorial Meneghello, tutto pronto per la 33esima edizione: "La corsa della solidarietà non si ferma"

CONEGLIANO. #VisitConegliano riscopre la bellezza

  • Sabato 4 settembre 2021

Nuovo ciclo di visite guidate dal 4 settembre al 20 novembre 2021. Riscoprire la bellezza della città di Conegliano: è questa la proposta di #VisitConegliano, iniziativa organizzata dal Comune di Conegliano insieme all'Ufficio IAT di Conegliano, con la gestione di UNPLI Treviso, volta a far conoscere le meraviglie della città, la sua storia e le sue eccellenze.

Il nuovo ciclo di visite d’autunno prenderà il via sabato 4 settembre per concludersi il 20 novembre: sette gli appuntamenti in programma, tra cui scegliere la proposta più adatta alle proprie esigenze, con la certezza di essere guidati da personale preparato e professionale. E grazie al contributo del Comune di Conegliano, tutte le visite sono gratuite (su prenotazione).

Ma settembre è anche il mese ideale per scoprire storia, curiosità e leggende legate al Castello di Conegliano, simbolo della città, grazie a due speciali appuntamenti in programma nelle prossime settimane.

Sabato 4 settembre, ore 15.00

Conegliano Urbs Picta - Nonostante i danni provocati dal tempo, dagli agenti atmosferici e dalle guerre, restano ancora numerose testimonianze di affreschi rinascimentali in città, che resero Conegliano una vera Urbs Picta e che scopriremo in questa nuova visita guidata.

Sabato 4 settembre, ore 14.30, 15.30, 16.30.

Il Castello di Conegliano e la città medievale - La torre che oggi identifica il Castello di Conegliano sulla sommità del colle è detta “della Campana” perché accoglieva la campana magna che chiamava a raccolta la popolazione e segnalava l’inizio del Consiglio cittadino.

Ma lo sapevi che era parte di una delle fortificazioni più grandi del territorio? Scoprilo insieme agli operatori del Museo! Al termine dell'approfondimento, della durata di venti minuti, si potranno visitare tutte le sale del Museo in autonomia. Previsti tre turni, alle ore 14.30, 15.30, 16.30.

CONEGLIANO.  Festa paesana di Parè

  • Domenica 5 settembre 2021 - Dalle ore 19.00

La Parrocchia di Parè è pronta a dare il via alla nuova edizione della Festa Paesana, che per due fine settimana dal 27 agosto al 5 settembre animerà il quartiere coneglianese.

Ogni serata inizierà alle ore 19.00 con Aperinsagra, l'aperitivo, mentre alle ore 19.30 aprirà lo stand enogastronomico con le speciatità tipiche delle sagre. Ma non solo: ogni sera sarà possibile degustare specilità tipiche diverse, in loco o da asporto. Venerdì 27 agosto protagonista il Gran Fritto di pesce, mentre domenica 29 agosto il Formajo del Piovan. Venerdì 3 settembre saranno presenti i pescatori di Cortellazzo, che presenteranno il loro pesce alla griglia. Gran chiusura domenica 5 settembre con il Pastin d'Alpago.

Ad arricchire il programma della Festa il torneo di Green Volley, che sabato 28 e domenica 29 agosto ti terrà presso il Campo Sportivo della Parrocchia. Come da normativa, ai commensali verrà richiesto il Green Pass.

CASTELFRANCO VENETO. Palio Castel d'Amore

  • Sabato 4 e domenica 5 settembre 2021 - Dalle ore 10.00

Castelfranco Veneto, perla della Marca Trevigiana ha origini medievali. Il castello testimonia l'origine storica e la bellezza di una città che vive nei secoli. Costruita intorno il 1195, per volere del comune di Treviso. Gli abitanti vivevano all'interno delle mura difese e ben protette. Essa era un importante centro commerciale, politico, economico e militare.

Il legame con l'origine è forte ancora oggi,  il comune insieme all' associazione Il Palio, nei fine settimana di settembre, mettono in scena la famosa rievocazione storica del Palio del Castel d'amore. Castelfranco diviene medievale, si torna indietro nei secoli e si può assaporare la vita dei cavalieri, dame e soldati.

Un programma ricco di eventi e manifestazioni:

  • SABATO e DOMENICA 4 - 5 Settembre 2021 (sabato dalle ore 16.00 alle ore 21.00 e domenica dalle ore 10.00 alle 19.30)

La città si trasforma: la Piazza Giorgione e i giardini del castello a lato nord-est accoglieranno il maestoso, medievale mercato. Cavalieri, artigiani, musici e giullari, scribi, frati, boia, damigelle e dame di corte riempiranno i giardini. Le bancarelle venderanno antiche fragranze e oggetti particolari, i bambini potranno cimentarsi con giochi del passato e poter vedere gli Armigeri dar di spada e difendere il castello con armi e spade.

  • SABATO e DOMENICA 11-12 Settembre 2021 ( sabato dalle ore 16.00 alle ore 21.00 e domenica dalle ore 10.00 alle ore 19.30)

Continua la rievocazione con le bancarelle del mercato della storia sui giardini nord-est e la Piazza Giorgione. Si potrà vedere un vero accampamento militare del tredicesimo e quattordicesimo secolo e assistere alle esibizioni dei falconieri, dove l'uomo e il falco collaborano nell' arte della caccia. Musica con giullari, tamburi e musici medievali addolciranno le battaglie dei soldati e degli armigeri.

Spettacoli di battaglia e cortei, davanti al Duomo: sabato orario 18.00/21.00 e domenica orario 16.30/18.30

Con la partecipazione : Armigeri di Castelfanco, Cavalieri del drago, Venetica Militia, Compagnia d'Arme Cavalieri di S.Giovanni, Ars Mercatorum, Stirpe Rapace, Schola Tamburi storici Conegliano.

  • SABATO e DOMENICA 25 - 26 Settembre 2021

Rievocazione storica della festa di fine pandemia " 1577 e finita la peste".

RESANA. Festa dea Poenta di Castelminio

  • Sabato 4 e domenica 5 settembre 2021

Torna la tradizionale Festa dea Poenta!

Giunta alla diciassettesima edizione, dopo un anno di stop forzato, la Sagra dei SS Vittore e Corona rappresenta un'occasione unica per ripartire e riscoprire insieme, a Castelminio, la cultura, l'enogastronomia e il piacere di stare insieme. Parola d'ordine "convivialità", partendo proprio dalla ricca cultura enogastronomica del nostro territorio.

La partecipazione alle serate sarà possibile solo su prenotazione.

MONTEBELLUNA. Palio del Vecchio Mercato (edizione della Ripartenza)

  • Sabato 4 e domenica 5 settembre 2021

Il Palio del Vecchio Mercato rappresenta la storia e la tradizione dei montebellunesi che ogni anno si esibiscono e si sfidano lungo il percorso del vecchio mercato per rievocare quel senso di comunità di cui oggi più che mai abbiamo bisogno.

Dopo un anno di stop forzato, questa 31esima edizione vuole rappresentare lo spirito comunitario con un evento simbolo di un graduale ritorno alla socialità che tanto ci è mancata in questo ultimo periodo.

Si inizierà giovedì 2 settembre, con la tradizionale serata di apertura dedicata alle damigelle e alla proclamazione della vincitrice. Da 1 mese le 11 ragazze sono impegnate in sala prove presso Dance Studio, coordinate dall’insegnante Elisabetta Volpato, per preparare una serata di spettacolo che avrà il sapore della rinascita.

Venerdì 3 settembre ci sarà la consueta presentazione delle squadre a partire dalle ore 21.00.

Sabato 4 settembre dalle 08.00 alle 19.00 il Marcà de na Volta in piazza Marconi/Selese,
Dalle ore 15.00 le qualifiche del Palio,
Dalle ore 17.00 II Palio Femminile.

Domenica 5 settembre dalle ore 15.00, tradizionale sfilata storica e dalle ore 17.00 XXXI Palio del Vecchio Mercato. Per quanto riguarda la tradizionale gastronomia del Palio, l’appuntamento è per il 2022.

VITTORIO VENETO. 41° Festa Settembrina 2021

  • Sabato 4 e domenica 5 settembre 2021 - Ore 19.30 e 12.30

Al via la 41° edizione della Festa Settembrina. Niente serate di ballo ma un ricco menù: il 26, 27, 28 e 29 agosto e poi il 2, 3, 4 e 5 settembre la cucina aprirà alle 19.30 con piatti della tradizione. E' gradita la prenotazione allo 0438 940416 - 338 8780451 - 348 9836657.

Solo su prenotazione:

Domenica 29 agosto - ore 20.00: SERATA DEL FILETTO

Giovedì 2 settembre - ore 20.00: SERATA DELLA COSTATA

Domenica 5 settembre - ore 12.30: SPIEDO GIGANTE

MOTTA DI LIVENZA. Festival Luchesi

  • Sabato 4 settembre 2021 - Ore 20.45

Presso la sala della Loggia alle ore 19.00 si è tenuta la presentazione della III edizione del Festival Luchesi.

Ad esporre il programma Stefano Ervas il presidente della Fondazione Ada e Antonio Giacomini, introdotto dall’assessore alla cultura Francesca Breda e dal sindaco di Motta di Livenza Alessandro Righi.

"Il Festival non è un evento fine a se stesso – spiega Ervas – ma una delle tante tappe per far emergere la figura di Andrea Luca Luchesi e poter dare a Motta di Livenza un motivo di interesse per gli amanti della musica e della storia della musica. Per questo mi sono avvalso di una persona competente e preparata ovvero di Agostino Taboga che ha ricoperto il ruolo di direttore artistico di questa terza edizione".

Un evento che nella sua terza edizione può vantare ben cinque appuntamenti dal 3 al 25 settembre 2021. Una visione a 360° su Andrea Luca Luchesi attraverso il cinema, la musica e la storia di questo grande musicista italiano. Ospiti dell’evento grandi nomi della cultura e musica internazionale.

"Una grande occasione per fare luce sul grande talento di un Mottense - spiega Righi - la cui storia è inspiegabilmente stata oggetto di luci ed ombre. Una eccellenza rimasta nascosta per troppo tempo. Il Festival è una indubbia occasione per tutto il nostro territorio e fa parte di un progetto molto più ampio di valorizzazione di Luchesi".

Presenti all’iniziativa i rappresentanti della Banda musicale cittadina, del Coro Lucchesi, dell’associazione Lions Club di Motta di Livenza, del cda della Fondazione Giacomini e della Cooperativa Madonna dei Miracoli. Ai ringraziamenti degli sponsor compare una novità curiosa, un prodotto caseario che richiamerà Luchesi in quanto il latte utilizzato è stato prodotto da bovini che ascoltano nella stalla la musica dell’artista mottense.

"Dobbiamo credere in una visione – puntualizza il sindaco Righi – ed il progetto legato ad Andrea Luca Luchesi potrà dare delle risposte per rendere più attrattivo il nostro già ricco territorio. Un territorio che nasconde eccellenze di ogni genere e può offrire molto in termini di storia, cultura, paesaggio ma anche eccellenze enogastronomiche e molto altro ancora. L’idea di poter offrire dei prodotti che possano far parlare della nostra cittadina – conclude Righi - e riuscirci tramite la musica e la cultura sarebbe una vittoria straordinaria per la nostra città. E’ un’idea vincente e spero che molte altre realtà del nostro territorio possano seguire questo esempio".