Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 6 e domenica 7 agosto 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 6 e domenica 7 agosto 2022
Eventi Treviso, 05 Agosto 2022 ore 09:51

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 6 e domenica 7 agosto 2022.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Edith Piaf, Amore e Lacrime

  • Sabato 6 agosto 2022 - Ore 21.00

Sabato 6 agosto 2022, dalle 21:00, presso Loggia dei Cavalieri, Via Martiri della Liberta' - Treviso. Edith Piaf, straordinaria voce de "la vie en rose", raccontata nelle gioie, nei dolori e nel successo che l'hanno resa la cantante francese più famosa di tutti i tempi. Ingresso: Libero. Info: www.teatrodeipazzi.com 3204695365

L'evento fa parte della rassegna: Estate Incantata 2022 - Anime Rock. "Anime Rock", ospitato sotto la Loggia dei Cavalieri, è dedicato ai più giovani, guidati alla scoperta di storie di vita vissuta di personaggi che hanno lasciato un segno nel mondo della musica. Alla parte letteraria in prosa verrà abbinato l'accompagnamento musicale tratto dai brani che hanno reso immortali i protagonisti delle biografie, nell'intento di raggiungere una platea più vasta possibile.

CASTELFRANCO VENETO. Un saluto da Castelfranco

  • Da sabato 2 luglio 2022 fino al 4 settembre 2022

Il teatro Accademico, in collaborazione con il Comune e con il Circolo Filatelico Numismatico di Noale, inaugurano una nuova ed interessante mostra.

''Un saluto da Castelfranco'' è una raccolta di fotografie e di cartoline d'epoca, collezionate negli anni da Giorgio Tonietto. Attraverso le immagini, sarà possibile rivivere la storia e poter raccontare la città del Giorgione da un punto di vista del tutto diverso: saranno esposte cartoline che mostrano le botteghe artigianali e gli edifici di un tempo, narrano la quotidianità del passato e rivelano i volti dei castellani che da sempre amano le proprie terre.

Un'esposizione unica in una location spettacolare: la Galleria del Teatro Accademico! Un vero e proprio viaggio nel tempo, alla riscoperta della storia della nostra Città e degli scorci sconosciuti raccontati da immagini incredibili e inimitabili. La mostra sarà visitabile anche durante gli spettacoli serali programmati, in occasione della rassegna ''Notti magiche 22''.

CASTELFRANCO VENETO. Visite guidate a Villa Parco Bolasco

  • Sabato 6 e domenica 7 agosto 2022 - Ore 11.00, 15.00 e 17.00

La bellissima Villa Parco Revedin Bolasco è aperta al pubblico tutti i venerdì, i sabati, le domeniche e i giorni festivi,  da aprile a ottobre, dalle ore 10.00 alle 19.00.

Villa Revedin Bolasco / Castelfranco Veneto

Una passeggiata nel verde giardino all'inglese con piante antiche e immense, laghetti artificiali, sculture e architetture che raccontano la bellezza dell'arte. Di grande raffinatezza la villa storica restaurata con affreschi, stanze  e le scuderie. Si accede da via Ospedale (lungo il parcheggio del Centro Anziani Sartor), si visita su prenotazione ed è possibile partecipare a visite guidate con partenza fissa. Una visita per conoscere la storia del parco e della casa, per capire l'evoluzione del giardino e conoscere le piante presenti, un viaggio tra verde e arte.

È possibile partecipare alle visite alle ore 11.00, 15.00 e 17.00 il sabato, la domenica e i festivi, alle ore 17.00 il venerdì. Per i singoli l'ingresso è su prenotazione, al costo di 3 euro a persona (in aggiunta al biglietto di ingresso individuale di euro 5,00) e per il  gruppo familiare, su prenotazione al costo di 5 euro per gruppo (in aggiunta al biglietto di ingresso famiglia di euro 13,00 per un nucleo di due adulti a massimo tre bimbi fino i 17 anni).

RESANA. A Jesolo da Resana col Bus!

  • Domenica 7 agosto 2022 - Ore 7.20

Il Comune di Resana, in collaborazione con la Mobilità di Marca, ha pensato che un bus sicuro fosse una bella opportunità per andare al mare senza preoccupazioni!

Con questa idea, si è voluto dare il via alla LINEA 156 MOM che da Resana accompagna le persone fino a Jesolo. In questo modo si offre la possibilità di fare un'escursione di una giornata in maniera sicura e piacevole. Oltre all'andata, si ricorda che è previsto anche il ritorno con partenza da Jesolo alle ore 17.50.

MONTEBELLUNA. Motus Animi Continuus - Architectura di Daniele Macca

  • Sabato 6 e domenica 7 agosto 2022

Villa Romivo, sede Istituzionale dell’Agenzia Generale di Montebelluna di Generali Italia S.p.A nel cuore di Montebelluna (Treviso), diventata negli ultimi anni spazio espositivo di riferimento per il territorio, apre nuovamente le porte all’arte e torna ad ospitare una narrazione di valore, capace di indagare e raccontare il territorio: lo scorso venerdì 24 giugno è stata inaugurata la mostra Motus Animi Continuus –Architectura del fotografo Daniele Maccagnan, in arte Daniele Macca, una raccolta di scatti che esplorano il passato industriale locale attraverso la lente dell’architettura, la più significativa e durevole traccia della nostra presenza su questo pianeta.

L’esposizione sarà visitabile da sabato 25 giugno a venerdì 30 settembre (dal lunedì al venerdì in orario di apertura degli uffici: dalle 8.30 – 13.00 / 14.00 – 18.00). Dopo essere stata ospitata al Museo di Santa Caterina di Treviso nel corso della primavera, Motus Animi Continuus – Architectura approda a Montebelluna, fulcro di un territorio dove la presenza industriale e la connessione tra centri produttivi e centri abitati sono state e sono tuttora intense. La mostra, infatti, intesse una narrazione capace di andare oltre la semplice documentazione di ciò che l’uomo ha costruito, raccontando di un passato industriale semplice ma rigoglioso, di storie di persone, di famiglie e di vita vissuta intensamente.

“Molto spesso le industrie – spiegano Stefano Paladin, Francesco Merlo, Maurizio Serena e Marco Pagano titolari dell’Agenzia - sono strettamente legate al territorio in cui si trovano, interi paesi sono sorti attorno ad una realtà industriale e ciò rende queste aree dismesse ancor più importanti e meritevoli di poter vivere una seconda vita, grazie anche a questa mostra. Anche noi riconosciamo nell’architettura la più evidente e durevole testimonianza della storia dell’uomo ed è proprio in quest’ottica che abbiamo voluto far rinascere e valorizzare Villa Romivo attraverso un’intensa programmazione culturale”.

Il legame con Montebelluna però va anche oltre la sintonia tra narrazione e identità territoriale. L’idea della mostra e del volume “Motus Animi Continuus”, pubblicato da Antiga Edizioni, da cui è nata, è stata agevolata da un incontro “fatale”: quello con l’accademico Italo Zannier, uno dei più importanti storici della fotografia, favorito dall’allora sindaco di Montebelluna Marzio Favero.

“Non avrei mai immaginato di arrivare a Zannier. – spiega l’autore – Gli fece vedere alcune mie fotografie Marzio Favero, quando era sindaco di Montebelluna. Dopo quasi un anno Zannier, un giorno, mi ha telefonato dicendosi molto interessato al mio lavoro. Da questo è nato il libro e poi la mostra”. La mostra. L’esposizione si compone delle fotografie che compongono la sezione “Architectura”, che fonde luoghi, geografia, storia e immaginazione.

Lo sguardo del fotografo unisce estetica e documentazione, è disincantato ma al tempo stesso molto rispettoso. Talvolta è anche metafisico, come osserva Marzio Favero:

“Si presti attenzione agli scatti riservati da Macca a un esempio di architettura razionalista contemporanea, la nuova sede del Liceo Levi di Montebelluna progettata dall’ottimo architetto Mauro Galantino, purtroppo scomparso di recente. Gli scorci sulle scale non lasciano comprendere quale sia la parte da cui si sale o si scende. Come in un disegno di Escher. Gioco d’autore”.

Ma l’immagine più “metafisica” e dal grande potere evocativo è quella che immortala una poltrona d’ufficio abbandonata in un piazzale in cemento, dove fra le crepe crescono erbacce, mentre sullo sfondo si erge un edificio industriale degli anni Cinquanta, ormai da tempo dismesso e in rovina.

“Fra le molte foto dedicate da Macca al patrimonio edilizio industriale del secondo dopoguerra – riconoscibile dallo stile improntato al razionalismo architettonico d’oltralpe –, è la più metafisica, perché afferma ciò che nega, ovvero il lascito ancora vivo di un’esperienza imprenditoriale che frenò l’ultima diaspora migratoria veneta e si consumò disseminando quelle competenze produttive che a partire dagli anni Settanta hanno reso possibile il diffondersi del capitalismo popolare in Veneto”, aggiunge Favero.

L’autore. Nato in Svizzera nel 1966, Daniele Macca (all’anagrafe Maccagnan) si diploma grafico pubblicitario al Liceo Artistico “Michele Fanoli” di Cittadella (Padova). Fotoreporter di professione, presente sulla scena (a qualsiasi ora del giorno e della notte) di tanti fatti di cronaca, eventi pubblici, manifestazioni sportive e grandi concerti che hanno segnato gli ultimi venticinque anni della Marca Trevigiana, ha raccontato per immagini pezzi di vita quotidiana, su incarico del quotidiano “La Tribuna di Treviso”.

Una passione divenuta vocazione professionale quasi per caso, quando Macca incontrò, nell’aprile del 1996, il fotoreporter Romano Zamattia, titolare dell’agenzia “Fotocronaca” di Volpago del Montello e collaboratore del quotidiano locale del gruppo Espresso. Dal 2009, intensificando la collaborazione con il Gruppo Gedi, Macca diventa apprezzato fotoreporter, creando un importante archivio fotografico.

Motus Animi Continuus – Architectura di Daniele Macca
Villa Romivo, via Matteotti 2 – Montebelluna (Treviso)
Orari della mostra:
lunedì - venerdì 8.30 - 13.00 | 14.00 - 18.00
Ingresso gratuito
Per informazioni: T 0423 600528 , 0422 452246, agenzia.montebelluna.marketing.it@generali.com

ASOLO. Poetry slam con Lorenzo Maragoni

  • Domenica 7 agosto 2022 - Ore 18.45

Uno spettacolo di poesia, un concerto senza musica, una playlist di pezzi che parlano dell’amore, del lavoro, dell’arte, della stessa poesia. Domenica 7 agosto alle 18.45 il campione mondiale di poetry slam 2022 Lorenzo Maragoni si esibirà nel giardino di Casa Malipiero (in caso di maltempo al Teatro Duse) dando vita ad uno spettacolo pieno di brio: “Stand up poetry”. Un’ora per scoprire un nuovo modo di fare poesia, in bilico tra reale e surreale, tra spoken word e stand up comedy.

“Questo spettacolo nasce dal mondo del poetry slam, le sfide tra poeti che salgono sul palco con tre sole regole: tre minuti di tempo a testa, testi propri e soltanto testo e voce. Niente costumi, musiche di scena o oggetti, solo il proprio corpo, la propria voce e le proprie parole”, spiega Maragoni, attore e regista teatrale d’origine che dopo aver conquistato il titolo di campione italiano della disciplina nel 2021, quest’anno ha portato a casa la vittoria a livello mondiale.

“Porterò il best of dei pezzi di questi ultimi quattro anni che ho dedicato al poetry slam, gareggiando nei vari tornei a livello internazionale e sfidando i campioni dei vari Paesi, dal Canada al Giappone, dal Madagascar alla Norvegia”, racconta l’artista. “Con Stand Up Poetry proporrò uno squadro sguardo sul mondo attraverso la poesia e l’umorismo, esattamente a metà tra la stand up comedy e la poesia. Vi aspetto”.

L’appuntamento, nell’ambito di Centorizzonti Estate 2021, “ha il duplice scopo di far conoscere questa disciplina e di coinvolgere un pubblico giovane”, dice la direttrice di Centorizzonti Cristina Palumbo. Anche la location è originale. Maragoni farà infatti risuonare il giardino da fiaba della storica abitazione del compositore Gian Francesco Malipiero. Per l’ultima volta in questa stagione estiva Centorizzonti invita il pubblico a scoprire e riscoprire Casa Malipiero e il suo Giardino (che aprono in via straordinaria) dove sono previste, prima e dopo lo show, alle 17.30 e alle 20 circa, visite guidate a cura di Laura Tourguide (prenotazione necessaria). Biglietti: 10 euro, 8 euro ridotto residenti, gratuito per minori di 14 anni, 5 euro la visita guidata. Info e prenotazioni: info@echidnacultura.it; cell. 3711926476. Prevendita online su www.eventbrite.it

SAN ZENONE DEGLI EZZELINI. Vintage Music Festival

  • Da venerdì 5 a lunedì 15 agosto 2022

Dopo due anni di stop forzato a causa dell’emergenza pandemica, torna a San Zenone degli Ezzelini il Vintage Music Festival, la festa dell’estate organizzata dalla Pro Loco assieme al Comune. L’edizione 2022 vede una grande novità: una nuova location, sempre in centro ma in una cornice più verde, nel Parco Comunale adiacente l’Istituto scolastico recentemente riqualificato dall’amministrazione comunale.

Cambia anche il periodo, che passa da luglio ad inizio agosto. L’appuntamento è infatti in programma dal 5 al 15 agosto (5, 6, 7, 12, 13, 14 e 15 agosto) con un calendario di eventi per tutti i gusti. Si comincia venerdì 5 agosto con gli anni di Radio Bella&Monella con Monica Morgan, Andy Mancuso ed il Remember della disco Niagara con Tommy jay, Criss & Mr Ciro e alle 20.30 la cuccagna di ragazzi del 2003 e paella su prenotazione.

Sabato 6 agosto dalle 17.00 alle 24.00 ci sarà l’Holi Color Explosion (ingresso gratuito) e panini onti mentre domenica 7 agosto Party people con Radio Piterpan (con Edo e Marco Boffo) e alle 20.30 la cuccagna dei ragazzi del 2004. Il week end successivo si apre venerdì 12 agosto con Inferno Rock con The King e Giovanni Zani e con i bikers del Moto Club Bassano 1920 insieme ad Americana a cura di Marilù (cena a base di stinco). Sabato 13 agosto cinque ospiti speciali: Giuliano dei Notturni, Travellin’ Band, Silva “Naima” Pisani, Nadia e Virginia Toniato. La serata è curata da Radio Birikina; presenta Roberto di Radio Birikina con la comicità di Stefano Bencompagnato. Domenica 14 agosto il grande ritorno del liscio con Mauro Ziero ed i Boomerang e il giorno di Ferragosto gran finale con Favaro Band.

Tutte le sere dalle 19.15 apertura dello stand gastronomico (ogni sera una specialità diversa; cocktails & drink) e dalle 20.00 la pesca di beneficenza. Commenta il sindaco, Fabio Marin:

 “Finalmente torniamo ad ospitare quello che è l’evento clou dell’estate sanzenonese. Arriviamo da oltre due anni difficili, di restrizioni e limitazioni alla nostra socialità. La comunità ha voglia di occasioni di incontro e di spensieratezza e il Vintage music Festival cerca di essere la risposta giusta a questo. La formula rimane la stessa collaudata negli anni con proposte musicali e di intrattenimento diverse per un pubblico variegato. La vera novità è la location che da Piazza Rovero passa al Parco comunale, più verde e accogliente grazie anche ai recenti interventi di riqualificazione promossi dall’amministrazione comunale”.

Prosegue Gelindo Zardo, presidente della Pro Loco:

“Il Vintage Music Festival, oltre che una grande festa, è anche un grande esempio di collaborazione e volontariato perché tantissime sono le persone, giovani e meno giovani, che anche quest’anno si sono messe a disposizione per la buona riuscita della manifestazione. Li ringrazio e invito tutti a partecipare a questa grande festa all’insegna dello stare insieme e del divertimento”.

MORIAGO DELLA BATTAGLIA. 36ª Festa della patata

  • Sabato 6  e domenica 7 agosto 2022

Anche quest'anno la Pro Loco di Moriago della Battaglia organizza la tradizionale Festa della patata, giungendo alla sua 36^ edizione. La manifestazione di terrà presso il parco "Isola dei Morti" dal 30 luglio al 7 agosto 2022.

Programma:

  • Sabato 6 agosto 2022
    ore 19.30 SERATA ESCLUSIVA DEL "GNOCCO DE CASADA"
    (Interamente lavorato a mano)
    ore 21.00 Serata Musicale con "SENZA PATRIA" Tributo ai Nomadi
  • Domenica 7 agosto 2022
    ore 12.00 PRANZO CON PIATTI TIPICI
    ore 19.30 APERTURA CUCINA
    ore 21.00 Serata Musicale con "SUSANNA UNA STORIA ITALIANA" la migliore Musica Italiana

Info e prenotazioni: Tel. 339.1743273

CONEGLIANO. Calici di Stelle

  • Venerdì 5 e sabato 6 agosto 2022 - Ore 20.30

Torna a Conegliano l'appuntamento con Calici di Stelle. Un evento imperdibile per gli intenditori di vini e per gli appassionati dei prodotti gastronomici di qualità del territorio. Quest'edizione si svolgerà venerdì 5 e sabato 6 agosto dalle ore 20:30 alle ore 00:00, presso il suggestivo Ex Convento di San Francesco, dove si potrà ammirare dall'alto la bellezza del centro storico e, allo stesso tempo, degustare i prodotti tipici della zona e i vini dell'area Conegliano - Valdobbiadene.

Lo scopo della manifestazione è quello di far conoscere le ricchezze enogastronomiche e non solo del territorio. Questo è reso possibile grazie alla disponibilità dei migliori produttori locali delle colline della zona Conegliano - Valdobbiadene. Ad affiancare le varie degustazioni e l'assaggio dei prodotti tipici, un gruppo musicale animerà l'atmosfera con la propria musica. La partecipazione alla manifestazione è libera mentre le degustazioni sono a pagamento. Il carnet degustazioni ha un costo di 7,00 € e comprende 5 degustazioni, un bicchiere serigrafato ed una sacca portacalice.

MOTTA DI LIVENZA. "R-Estate a Motta"

  • Sabato 2 e domenica 3 luglio 2022

Arriva "R-Estate a Motta" il nuovo programma di eventi per l'estate 2022 presentato oggi in conferenza stampa a Motta di Livenza.

"Puntiamo a una città viva, una città accogliente, una città unica da scoprire ma sopratutto da vivere anche in questa torrida estate - esordisce il Sindaco di Motta di Livenza Alessandro Righi - una città che, dopo una lunga apnea durata due anni, ricomincia da dove ci eravamo lasciati, con tanta energia e voglia di socialità."

"R-Estate a Motta" è il grande contenitore degli eventi estivi 2022 organizzati a Motta di Livenza grazie alla sinergia e collaborazione di tante realtà locali, coordinate dall'amministrazione Comunale. Viva Motta, Fondazione Giacomini,Centro Danza&Movimento, Pro Loco di Motta di Livenza, Compagnia teatrale La Caneva, Marco Andrighetto tutti uniti per l'estate Mottense.

"Nell'anno della ripartenza era fondamentale una figura di coordinamento e impulso per sopperire alle mancanze, anche economiche, del particolare periodo storico che stiamo vivendo e non potevamo tirarci indietro - spiega Righi - Il nostro mandato è stato caratterizzato dalla ricerca continua di una rinnovata vitalità della nostra città attraverso eventi e occasioni di socialità mai viste a Motta di Livenza, sospese purtroppo dalle restrizioni della pandemia. Motta non deve essere una eccellenza solo nelle opere e nei contributi recuperati ma punta ad essere un riferimento nella socialità che oggi assume un ruolo sempre più importante nei servizi al cittadino. Il nostro punto di riferimento è l'anno 2019 e da li stiamo ripartendo aumentando ancora di più il livello di intrattenimento in attesa che diventi operativa la neonata associazione pubblico privata "Vivi Motta".

Un rilancio della città Liventina partito nel 2018 attraverso la realizzazione di molti nuovi eventi che hanno rivitalizzato e trasformato la città: dal Mottanatalè alla Rosazzurra, dal Cinema on the road alla Giornata della Sicurezza, dal Pop&Street food Festival al Festival Lucchesi, e tanti altri ancora.

"Il programma estivo 2022 è stato possibile grazie alla collaborazione con le tante associazioni del nostro territorio e sarà un bel mix tra Musica, Commercio, Cibo, Teatro, Cinema, Cultura, Danza e Tradizione" - conclude Righi - un grande ringraziamento va a loro e alla intraprendenza. Tutti a Motta di Livenza dal 23 giugno 2022 per un'estate piena di eventi ed emozioni.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter