Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021
Eventi Treviso, 07 Ottobre 2021 ore 12:01

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. La Mezza di Treviso

  • Domenica 10 ottobre - Partenza ore 9.30

Treviso è pronta a salutare il ritorno della sua mezza maratona. La Mezza di Treviso – International Half Marathon lancia il conto alla rovescia in vista della settima edizione, in programma domenica 10 ottobre, con partenza alle 9.30 da viale Bartolomeo d’Alviano, ai piedi delle mura, dove sarà collocato anche l’arrivo. Organizzata dall’ex maratoneta azzurro Salvatore Bettiol e da Bettiol Sport Events, la mezza maratona della Marca torna dopo l’annullamento, a causa della pandemia, dell’edizione 2020. Sarà una gara colorata di rosa (un concorrente su tre è donna), con atleti che arriveranno da una larga parte d’Italia. Un evento da record che coniuga sport e territorio, toccando anche i Comuni di Carbonera e Silea e valorizzando al massimo il fascino di Treviso “città d’acque”. Sarà anche la 1^ edizione del Trofeo Cristian Tonellato, dedicato al ricordo di un amico e collaboratore della Mezza di Treviso, scomparso improvvisamente all’inizio dell’anno, lasciando un grande vuoto. La manifestazione è stata ufficialmente presentata ieri sera presso il centro direzionale di CentroMarca Banca a Treviso.

Credit foto RADINI

I NUMERI – Le richieste di partecipazione per l’edizione 2021 riguardano esattamente 1144 uomini e 463 donne. Molto elevata, come già in passato, la quota di iscritte del “gentil sesso”: il 29%. Gli atleti arriveranno da 14 regioni, isole comprese, e 44 province. I trevigiani iscritti sono 747. Numeri importanti alla luce delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria e al particolare sovraffollamento del calendario autunnale 2021, con molti eventi podistici che, a causa della pandemia, si sono spostati dalla prima alla seconda parte dell’anno.

GLI ATLETI – Tra i favoriti dell’edizione 2021 della Mezza di Treviso ci sarà il bergamasco Nadir Cavagna, ottimo specialista della corsa in montagna (argento iridato a squadre nel 2018 e bronzo l’anno successivo) che nelle ultime stagioni si è dedicato sempre di più all’attività su strada. E’ reduce dal secondo posto sui 30 km della Belluno-Feltre e arriva a Treviso accompagnato da un personale sulla distanza di 1h04’35” (2018). Paolo Zanatta (Trevisatletica), accreditato di un record di 1h05’04” (2020), tornerà al via della Mezza di Treviso, dov’è già stato secondo nel 2017. E sul podio di Treviso (terzo nel 2018) è già salito anche il compagno di squadra Stefano Ghenda, specialista dei 3000 siepi, che tornerà al via della Mezza di Treviso due settimane dopo aver stabilito il nuovo record personale a Pordenone (1h09’59”). Al femminile, annunciato il ritorno della trevigiana Beatrice Scarpini (Montello Runners Club), l’ultima donna aver trionfato sul traguardo di viale Bartolomeo d’Alviano (2019). Tra gli iscritti anche Silvia Furlani, 61 anni, affetta da sclerosi multipla. Ha scoperto di essere malata nel 1986. Da allora, non si è mai fermata, correndo maratone, mezze maratone, trail. In Italia e all’estero. Chilometro dopo chilometro, Silvia porta con sé un messaggio di positività, determinazione, coraggio, che anche Treviso non mancherà di applaudire. Al via, nel gruppo, anche l’ex rugbista Elisa Adamo, che, nell’ambito del progetto di integrazione “Corrincludendo”, correrà la mezza maratona spingendo la carrozzina di Cristina Gheller, un’amica affetta da distrofia.

IL PERCORSO – Il percorso della Mezza di Treviso sarà identico a quello delle ultime tre edizioni (2017, 2018 e 2019), con partenza e arrivo posizionati sullo stesso punto, in Viale Bartolomeo d’Alviano. Dopo la partenza, la mezza maratona percorrerà viale Frà Giocondo e viale Burchiellati. Gli atleti usciranno dal perimetro del centro storico, imboccando Varco Manzoni. Da lì, percorrendo viale Vittorio Veneto, la gara si dirigerà verso Sant’Artemio. Attraverserà il parco della Provincia di Treviso, passando accanto al Parco dello Storga, ed entrerà prima nel territorio comunale di Carbonera e poi in quello di Silea. Il ritorno verso Treviso avverrà lungo le rive del Sile, percorrendo la Restera, sino al Ponte della Gobba. Gli ultimi chilometri saranno nel cuore della città: dalle riviere gli atleti si dirigeranno verso Piazza dei Signori, percorreranno via Calmaggiore e passeranno accanto al Duomo. Poi il gran finale. Dopo aver imboccato via Canova, il percorso si dirigerà in via Frà Giocondo e da lì arriverà in viale Bartolomeo d’Alviano. Il rettilineo d’arrivo, lungo circa 400 metri, sarà ai piedi delle mura, una sorta di tribuna naturale che accompagnerà i concorrenti sino al traguardo. Sarà un percorso sull’acqua e tra le bellezze storiche ed artistiche di Treviso.

LA STORIA – Ideata dall’ex campione azzurro Salvatore Bettiol (due partecipazioni olimpiche con il culmine del quinto posto di Barcellona 1992; secondo alla maratona di New York nel 1988 e di Londra nel 1990), la Mezza di Treviso ha debuttato il 12 ottobre 2014 con il nome di Treviso Half Marathon. Dopo il successo delle prime cinque edizioni, anche nel 2019 - l’ultima edizione disputata - la Mezza di Treviso si è confermata la gara Fidal più partecipata della Marca e una delle più popolari del Veneto, portando al traguardo 2.067 atleti. I record della Mezza di Treviso appartengono al keniano Paul Kariuki Mwangi che nel 2016 ha corso in 1h01’25”, migliorando il primato della gara stabilito l’anno precedente dal campione europeo di maratona Daniele Meucci, e alla keniana Hellen Jepkurgat, prima nel 2014 in 1h13’40”. La prossima edizione è la settima. Appuntamento a domenica 10 ottobre. Emozioni assicurate.

6 foto Sfoglia la gallery

TREVISO. Fiere di San Luca

  • Sabato 9 ottobre e domenica 10 ottobre 2021 - Dalle ore 15.30 alle 18

Dal 1 al 24 ottobre tornano le Fiere di San Luca, la festa popolare più amata dai trevigiani che si terrà, come da tradizione, nell’area di Prato Fiera. Dopo l’edizione “limitata” del 2020 a cause delle restrizioni Covid-19, le Fiere torneranno ad essere popolate dalle attrazioni del “luna park” seguendo rigorosi standard di sicurezza. Programma.

 

Domenica 10 e 17 ottobre si rinnoverà l’appuntamento con “Special Cartoon”, con i personaggi più famosi dei cartoni. La giornata di mercoledì 13 ottobre (dalle 15 alle 20.30) sarà interamente dedicata agli studenti delle scuole elementari e medie di Treviso e dei comuni limitrofi. Sabato 16 ottobre, invece, ci saranno giochi e spettacoli di bolle dalle 16 alle 18 con il Fantastico Mondo di Ilenya. Lunedì 18 ottobre ricorrerà invece il Santo Patrono della festa, San Luca. Mercoledì 20 ottobre, dalle 15 alle 20.30 tornerà la Festa del Bambino dedicata ai piccoli delle scuole materne. Lo stesso giorno, alle 17, ci sarà la premiazione del concorso di disegno e poesia degli studenti (esposti a partire dal 13 ottobre nel padiglione riservato alla gastronomia). Alle 17.30 le associazioni dei ragazzi disabili si cimenteranno nella “Gara delle Torte” per la giornata dedicata agli anziani e alla disabilità. “Cartoon party” tornerà sabato 23 e domenica 24 ottobre, in occasione dell’ultima giornata di manifestazione. Sempre sabato 23 ottobre, alle 22.30, ci sarà lo spettacolo pirotecnico.

Attrazioni. L’area luna park tornerà ad ospitare tutte le tradizionali attrazioni e i banchetti di caramelle dolciumi, frittelle e zucchero filato. Non mancheranno le specialità culinarie preparate dai cuochi della Gastronomia Albertini nel tradizionale stand gastronomico: dall’oca arrosta ai folpi con il sedano, dai bigoli in salsa alla pasta al sugo d’oca, dalla pasta e fagioli alle trippe in brodo passando per il pasticcio al radicchio. Orari. Le Fiere di San Luca saranno aperte dal lunedì al giovedì dalle 14.30 a mezzanotte, il venerdì e sabato dalle 14.30 a mezzanotte e mezza e la domenica dalle 10 a mezzanotte.

Sicurezza e vigilanza. Come da prescrizioni anti Covid-19, l’accesso alle Fiere sarà consentito soltanto agli utenti in possesso di Green Pass (non obbligatorio sotto i 12 anni). Durante le Fiere di San Luca saranno presenti incaricati dell’Ulss n.2 per la vigilanza sanitaria su alimenti e bevande e attività di controllo da parte di Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale.

TREVISO. Tiramisù World Cup

  • Domenica 10 ottobre 2021

Al via la 5a edizione della Tiramisù World Cup, “Treviso e il Cinema”. Duecento “chef” si sfidano per eleggere il Campione della “ricetta originale” e di quella “creativa” del più popolare dessert italiano nel mondo. Da venerdì 8 a domenica 10 ottobre, le gare nella orangerie allestita per l’occasione nella centralissima piazza dei Signori a Treviso.

Torna dal vivo la Tiramisù World Cup: appuntamento "goloso" a Treviso

TREVISO. Domenica ecologica

  • Domenica 10 ottobre 2021

Il 10 ottobre si terrà la prima delle “domeniche ecologiche” appuntamenti promossi dalla Regione Veneto nell’ambito delle misure di contenimento delle polveri sottili e della sensibilizzazione all’utilizzo di mezzi alternativi alle auto e ad emissioni zero. Nella giornata di domenica, durante la quale si svolgeranno a Treviso alcune importanti manifestazioni di interesse turistico e sportivo come “La Mezza di Treviso – International Half Marathon” e la “Tiramisù World Cup”, sono previste alcune modifiche alla viabilità, stabilite con apposita ordinanza.

Nella zona Dentro Mura sarà interdetta la circolazione alle auto dalle ore 9 alle 18. Al fine di rendere comunque agevole l’accesso a turisti, visitatori e partecipanti alle manifestazioni in programma, verranno indicati i parcheggi e gli stalli disponibili attraverso il potenziamento della cartellonistica e tramite i pannelli a messaggio variabile installati lungo le principali vie d’accesso della Città. In particolare, sarà consigliata la sosta nelle seguenti aree: Cittadella delle Istituzioni (1280 stalli, 10 minuti a piedi dal centro storico), via Lanceri di Novara (300 stalli, 5 minuti), Park Pattinodromo, 380 stalli, 2 minuti), Lungo Mura Porta S. Tomaso (100 stalli, 2 minuti), Park Foro Boario (800 stalli, 8 minuti), Park Dal Negro (550 stalli 2 minuti), Cavalcavia stazione (60 stalli, 5 minuti), Metropark Stazione (400 stalli, 5 minuti) , Miani Park (400 stalli, 8 minuti), Condominio Appiani (100 stalli, 10 minuti).

Potranno circolare in deroga i veicoli dei residenti o domiciliati nell’area interdetta al traffico veicolare o diretti in un’autorimessa situata nell'area del blocco, limitatamente al tragitto da e per il luogo di residenza/domicilio e da e per l'autorimessa; i veicoli provvisti di motori elettrici o ibridi purché funzionanti a motore elettrico; i veicoli alimentati a benzina dotati di impianti omologati per il funzionamento anche a GPL o gas metano; i veicoli al servizio di portatori di handicap muniti di contrassegno, i veicoli per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili per la cura di gravi malattie in grado di esibire relativa certificazione medica rilasciata dagli Enti competenti. Infine, potranno circolare i veicoli delle persone che prestano assistenza a ricoverati nei luoghi di cura o servizi residenziali, per autosufficienti e non, o a persone nel relativo domicilio, limitatamente all'assolvimento delle funzioni di assistenza tra cui, nel caso di isolamento domiciliare fiduciario legato al Covid-19, l’acquisto di beni di prima necessità (purché muniti di autocertificazione).

CASTELFRANCO VENETO. Regioni d'Europa a Castelfranco Veneto

  • Sabato 9 ottobre e domenica 10 ottobre 2021 -

L’8-9 e 10 ottobre Castelfranco Veneto ospiterà Regioni d’Europa, la maxi mostra-mercato dedicata al cibo e all’artigianato europei. Organizzato da Promo.Ter, APECA e Unione Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza in collaborazione con FIVA e patrocinato dal Comune di Castelfranco Veneto, Regioni d’Europa fa parte del progetto QUI – Eventi sul Territorio che si propone di organizzare iniziative diverse con l’obiettivo di consolidare il commercio di vicinanza, promuovere la diffusione di prodotti artigianali locali di qualità tipici delle tradizioni e in totale armonia con i luoghi visitati nello spirito del commercio ambulante che, per natura, opera da sempre nel rispetto dei luoghi e dell’ambiente, senza strutture invasive nè inquinamento delle aree.

Saranno presenti ottanta botteghe sparse per il centro cittadino per scoprire i prodotti del territorio europeo e i suoi protagonisti, dall’Italia al Belgio, dalla Spagna alla Francia, e poi Germania, Irlanda, Lussemburgo, attraverso tutto il Continente. Le porte apriranno alle ore 9 di venerdì 8 ottobre e chiuderanno solo alle 23 di domenica 10. Regioni d’Europa è un evento itinerante: arriverà a Castelfranco Veneto dopo essere passato per Biella, Rivoli, Cuneo e Cinisello Balsamo. Seguiranno Portogruaro, Empoli e Novara.

Come raggiungere Regioni d’Europa

Regioni d’Europa a Castelfranco Veneto sarà in Piazza Giorgione, cuore della città e luogo tradizionale del mercato e a soli 15 minuti a piedi dalla stazione (percorrendo Borgo Piave e Corso 29 Aprile, arriverete direttamente nella piazza).

Quali botteghe si trovano nel Mercato

Sulle bancarelle di Regioni d’Europa i visitatori troveranno street food, pietanze tradizionali, bigiotteria, tessuti, incensi, prodotti per la casa e per la cosmesi, ma anche materiale tecnico per la montagna, abbigliamento, bevande alcoliche e non. Commenta il vicesindaco, Marica Galante:

“La promozione della nostra Città passa anche attraverso iniziative come queste capaci di attrarre visitatori e curiosi. Le restrizioni dettate dalla pandemia hanno limitato molto gli eventi e le manifestazioni e Regioni d’Europa può davvero rappresentare un’occasione di incontro e scambio, culturale ed enogastronomico, in un Città come Castelfranco Veneto già nota per la sua vivacità”.

Un’occasione per visitare Castelfranco Veneto

Regioni d’Europa rappresenta un’occasione per visitare Castelfranco Veneto ed esplorare il suo borgo storico racchiuso da mura medievali. Nota per aver dato i natali al pittore Giorgione nel ‘500, è possibile iniziare la visita proprio dal Museo Casa Giorgione dove è in corso una mostra dedicata all’artista castellano Noè Bordignon, in Piazza San Liberale, per capire come l’artista influenzò lo sviluppo della città. Ma interessanti sono anche la famosa Torre Civica, il Parco di Villa Bolasco, recentemente ritornato al suo antico splendore e dove è in corso OMNNE Fest 2021, il Duomo cittadino con la sua Pala del Giorgione e il Teatro Accademico, considerato tra i teatri più belli del Veneto.

Modifiche alla viabilità cittadina

  • DIVIETO DI TRANSITO E DIVIETO DI SOSTA CON RIMOZIONE FORZATA, dalle ore 15.00 di VENERDI 8 ottobre alle ore 05.00 di LUNEDI 10 ottobre 2021, all’interno del 1°- 2°- 3°- 4° quadrante di Piazza Giorgione e area ex-pesa, comprese le corsie di scorrimento interne e lato portici
  • LA CHIUSURA AL TRAFFICO DELLE SEGUENTI STRADE E PIAZZE per venerdì 8 ottobre 2021 dalle ore 15.00 alle ore 24.00: P.zza Giorgione, corsia lato fosse, dall’intersezione con Corso XXIX Aprile all’intersezione con Via Filzi/Via Vittorio Veneto e Borgo Monte Grappa dalla rotatoria con Via Damini all’intersezione con Piazza Giorgione
  • LA CHIUSURA AL TRAFFICO DELLE SEGUENTI STRADE E PIAZZE per sabato 9 e domenica 10 ottobre 2021 dalle ore 09.00 alle ore 24.00:

P.zza Giorgione, corsia lato fosse, dall’intersezione con Corso XXIX Aprile all’intersezione con Via Filzi/Via Vittorio Veneto (escluso autobus di linea)

Borgo Monte Grappa dall’intersezione dalla rotatoria con Via Damini all’intersezione con Piazza Giorgione;

INFO https://www.facebook.com/QuiEventiSulTerritorio/

VEDELAGO. Giornata Mondiale dell'Alzheimer

  • Sabato 9 ottobre 2021 - Ore 20.45

In occasione della Giornata Mondiale dell'Alzheimer, il Comune di Vedelago organizza una serata di musica e parole.

L'Orchestra d'archi, accompagnata da Giacomo Facco, musico veneto, e dal violinista solista Nicola Granillo, allieterà i presenti con le note delle musiche di Vivaldi, Galuppi e Tartini. Durante la serata saranno letti alcuni passi tratti dal libro Un tempo piccolo. Per accedere è consigliata la prenotazione ed è previsto un'offerta responsabile, che sarà devoluta all'associazione Asav ONLUS a sostegno del cenro sollievo. Insieme si è più forti, per questo motivo l'evento è nato in collaborazione con Lions Club Vedelago Palladium, l'associazione Asav ONLUS di Vedelago e la Pro Loco di Vedelago.

CONEGLIANO. Le Miniolimpiadi per i ragazzini dai 6 ai 13 anni

  • Domenica 10 ottobre 2021 - Dalle ore 15.00

Dopo un’estate a tutta atletica, con le strabilianti medaglie d’oro italiane alle Olimpiadi di Tokyo, i “Giochi Olimpici” sbarcano allo stadio comunale Soldan di Conegliano. Domenica 10 ottobre infatti Atletica Silca Conegliano propone, ai bambini e ai ragazzini dai 6 ai 13 anni le Miniolimpiadi.

In programma, dalle ore 15.00, le divertenti sfide sui 60 metri piani, sul salto in lungo e sul lancio del vortex. Sono ancora negli occhi e nel cuore di tutti le imprese degli azzurri, in particolare l’oro nei 100 metri di Marcell Jacobs e della staffetta 4x100. Si è andati a tutta velocità in Giappone. E si andrà veloci anche in terra coneglianese. Anche i più piccolini potranno provare l’ebbrezza di sentirsi “campioni” per un giorno.

“Solitamente in autunno proponevamo la Supercoppa Corriveloce in centro a Conegliano – commenta Francesco Piccin, presidente di Atletica Silca Conegliano – ma i protocolli di sicurezza per il Covid ci consigliano di limitare e delimitare l’evento così abbiamo pensato al nostro rinnovato stadio Soldan. Era importante non perdere, dopo lo stop del 2020, questo evento che è propedeutico all’atletica e promozionale allo sport, in generale. I ragazzini troveranno una pista da “grandi”, rifatta proprio un anno fa. Si sentiranno anche loro un po’ campioni. Domenica non sarà però importante chi andrà più veloce, chi lancerà più lontano, chi salterà più lontano, quanto imparare a stare in gruppo, a confrontarsi con lealtà, ad impegnarsi per un obiettivo, a lottare e a dare il meglio di se stessi. Non puntiamo a trovare un campione sportivo oggi, ma puntiamo a trasmettere ai nostri giovani quei valori che torneranno loro utili non solo sui campi di gara ma soprattutto nella vita di tutti i giorni. E se magari passerà dalla nostra pista un futuro Jacobs, beh, non potremo che esserne contenti”.

Le iscrizioni sono aperte fino al giorno dell’evento. Il ritrovo è fissato alle 14.30. In caso di maltempo la manifestazione sarà annullata. Per i ragazzini di 12 e 13 anni che parteciperanno alle gare e per il pubblico che assisterà in tribuna è obbligatorio il green pass. Accanto ad Atletica Silca Conegliano nell’organizzazione dell’evento che ha il supporto di Comune di Conegliano, Us Acli, Fidal Treviso, ci sono i partner De Coppi, Reale Mutua, Chisini, Elmec, Banca Prealpi SanBiagio. Per informazioni e iscrizioni telefonare al numero 0438-412124 o scrivere una mail a segreteria@atleticasilca.it.

MONTEBELLUNA. 𝙐𝙍𝘽𝘼𝙉 𝙉𝘼𝙏𝙐𝙍𝙀 𝙀 𝙁@𝙈𝙐

  • Domenica 10 ottobre 2021 - dalle 14,30 alle 17,30

Il 10 ottobre ricorrono due importanti appuntamenti:
☑ 𝐥𝐚 𝟓° 𝐞𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐔𝐫𝐛𝐚𝐧 𝐍𝐚𝐭𝐮𝐫𝐞, 𝐥𝐚 𝐅𝐞𝐬𝐭𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐍𝐚𝐭𝐮𝐫𝐚 𝐢𝐧 𝐂𝐢𝐭𝐭𝐚̀ 𝐩𝐫𝐨𝐩𝐨𝐬𝐭𝐚 𝐝𝐚𝐥 𝐖𝐖𝐅, che torna nelle principali città italiane ad animare parchi e giardini coinvolgendo cittadini, associazioni e scuole in eventi di citizen science e citizen conservation
☑ e 𝐥'𝟖° 𝐞𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐅@𝐌𝐔, 𝐥𝐚 𝐆𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐍𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐚𝐥𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐅𝐚𝐦𝐢𝐠𝐥𝐢𝐞 𝐚𝐥 𝐌𝐮𝐬𝐞𝐨.

Il 𝑀𝑢𝑠𝑒𝑜 𝑑𝑖 𝑆𝑡𝑜𝑟𝑖𝑎 𝑁𝑎𝑡𝑢𝑟𝑎𝑙𝑒 𝑒 𝐴𝑟𝑐ℎ𝑒𝑜𝑙𝑜𝑔𝑖𝑎 unisce le 𝗱𝘂𝗲 𝗶𝗻𝗶𝘇𝗶𝗮𝘁𝗶𝘃𝗲 promuovendo una passeggiata in cui i partecipanti, dotati di mappa, si muoveranno tra tre punti informativi (Municipio, Parco Manin, Orti solidali) per dialogare con il personale di Museo e Ufficio Ecologia e Ambiente, esperti naturalisti e responsabili degli Orti solidali. In ogni postazione sono previste piccole attività interattive per scoprire l'importanza della biodiversità urbana e il contributo che ognuno di noi può apportare alla sua conoscenza.

L'iniziativa si svolgerà dalle 14,30 alle 17,30 con partenza dal Municipio, è gratuita ed aperta a tutti con prenotazione obbligatoria. In caso di maltempo, Urban Nature si svolgerà al Museo Civico nel nuovo spazio espositivo "Agenda Sapiens 2030".
Il 𝑀𝑒𝑉𝑒 partecipa alla F@MU con una serie di iniziative pensate per tutti. Dalle 10.00 alle 18.00 il MeVe sarà aperto a tutti con ingresso speciale a 1 euro. Dalle 15.00 alle 18.00, all’inizio di ogni ora, sarà possibile effettuare visite guidate gratuite, mentre i più piccoli potranno scatenare la loro fantasia tra le sale di Villa Correr Pisani con l’attività “Decora il tuo palazzo”. Le iniziative sono gratuite e la prenotazione obbligatoria.

Più info > https://www.comune.montebelluna.tv.it/c026046/po/mostra_news.php?id=2693&area=H