Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend (lungo) di Pasqua: gli eventi di sabato 16 e domenica 17 aprile 2022

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend (lungo) di Pasqua: gli eventi di sabato 16 e domenica 17 aprile 2022
Eventi Treviso, 14 Aprile 2022 ore 09:44

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 16 e domenica 17 aprile 2022.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Mercatino del riuso creativo "RiCreAzione"

  • Sabato 16 e domenica 17 aprile 2022 - Dalle 9.30 alle 19.30

Da sabato 16 aprile 2022 a lunedì 18 aprile 2022, dalle 09:30 alle 19:30, presso Piazzetta Battistero, Mercatino artigianale del riuso creativo. Ingresso: Libero accesso.

Organizzatore e info
Associazione Culturale Passione e Percorsi

Sito web http://passioneepercorsi.wordpress.com

LEGGI ANCHE:

Pasquetta 2022: i posti ideali per un picnic al parco in Veneto

TREVISO. City booming Treviso - un'esplosione di mattoncini 

  • Sabato 16 e domenica 17 aprile 2022 - Dalle 10.00 alle 19.00

La mostra CITY BOOMING non si ferma! Prorogata fino al 19 aprile + ogni weekend workshop LEGO® dedicati a genitori e figli!

Nel cuore di Treviso, è arrivata la più grande città al mondo costruita da oltre 7 milioni di mattoncini. Un enorme diorama di 60 metri quadri. Una metropoli colorata, riprodotta nei minimi particolari con edifici, luci, strade, abitata da 6.000 minifigure, e da moltissimi supereroi, tutti da scoprire. Una mostra per tutte le età dove… non si sa chi accompagna chi.

I nuovi orari

La proroga si estenderà durante tutti i weekend con orario 10.00-19.00 e apertura straordinaria nei giorni lunedì 18 e martedì 19 aprile, sempre con lo stesso orario. L’intenzione della società LAB Literally Addicted to Bricks di Wilmer Archiutti e di Giuliamaria e Gianmatteo Dotto Pagnossin, è quella di diffondere, in questo periodo particolarmente difficile e sentito per tutti, un po’ di gioia, svago e divertimento a tutti, con una delle esposizioni di mattoncini LEGO® che producono da quasi 10 anni, perché ricordiamoci, i lego non hanno età: appassionano grandi e piccoli!

Per rendere la visita ancora più piacevole e interattiva, è stata ideata una caccia al tesoro, dove mettere alla prova le abilità di osservatori, con l’obiettivo di aguzzare la vista e trovare tutte le risposte all’interno dell’enorme diorama di 60 metri quadri.

Orari:

  • Sabato e Domenica: dalle 10.0 alle 19.00

Ingresso:

  • Biglietto intero: € 7,00
  • Biglietto ridotto: € 4,00 - ridotto over 70, under 18, studenti universitari fino a 25 anni (con tesserino identificativo), militari e appartenenti alle forze dell’ordine, convenzioni mostra, disabili (accompagnatore gratuito)
  • Gratuito: bambini fino ai 5 anni non compiuti

Prevendite online su ciaotickets.com:
https://www.ciaotickets.com/biglietti/city-booming-treviso

Sito Internet: www.bricklab.net
Hashtag ufficiale: #cityboomingtreviso
Pagina Facebook: LABLiterallyAddictedtoBricks (https://www.facebook.com/LABLiterallyAddictedtoBricks/)

CASTELFRANCO VENETO. Visite guidate a Villa Parco Bolasco

  • Sabato 16 e domenica 17 aprile 2022 - Ore 11.00, 15.00 e 17.00

La bellissima Villa Parco Revedin Bolasco è aperta al pubblico tutti i venerdì, i sabati, le domeniche e i giorni festivi,  da aprile a ottobre, dalle ore 10.00 alle 19.00.

Villa Revedin Bolasco / Castelfranco Veneto

Una passeggiata nel verde giardino all'inglese con piante antiche e immense, laghetti artificiali, sculture e architetture che raccontano la bellezza dell'arte. Di grande raffinatezza la villa storica restaurata con affreschi, stanze  e le scuderie. Si accede da via Ospedale (lungo il parcheggio del Centro Anziani Sartor), si visita su prenotazione ed è possibile partecipare a visite guidate con partenza fissa. Una visita per conoscere la storia del parco e della casa, per capire l'evoluzione del giardino e conoscere le piante presenti, un viaggio tra verde e arte.

È possibile partecipare alle visite alle ore 11.00, 15.00 e 17.00 il sabato, la domenica e i festivi, alle ore 17.00 il venerdì. Per i singoli l'ingresso è su prenotazione, al costo di 3 euro a persona (in aggiunta al biglietto di ingresso individuale di euro 5,00) e per il  gruppo familiare, su prenotazione al costo di 5 euro per gruppo (in aggiunta al biglietto di ingresso famiglia di euro 13,00 per un nucleo di due adulti a massimo tre bimbi fino i 17 anni).

CASTELFRANCO VENETO. Reka Nyari. Ink Stories

  • Sabato 16 e domenica 17 aprile 2022

Arriva a Castelfranco Veneto direttamente dal museo DART della Permanente di Milano la mostra fotografica Ink Stories di Reka Nyari. Una selezione di 15 opere che fanno parte di un progetto di ritrattistica che è tuttora in corso e che l’artista ha presentato nel 2017 con la sua prima personale a New York, Geisha Ink. Inaugurazione della rassegna venerdì 11 marzo.

Un progetto che ha come focus lo studio sull’identità personale e l’emancipazione femminile attraverso la ritrattistica nuda. In esposizione fotografie in bianco e nero su larga scala e tre opere digitali in NFT che hanno come soggetti nudi femminili con corpi ricoperti di tatuaggi.

«Negli ultimi anni - racconta l’artista in un’intervista pubblicata su Art Master, periodico d’arte edito da Masterpieces Group - ho lavorato alla mia serie Ink Stories, che ritrae donne di tutto il mondo completamente tatuate e racconta storie di vita disegnate sulla loro pelle. Ho sempre amato realizzare ritratti e mi sono interessata all’arte del tatuaggio. I tatuaggi sono un modo così bello, definitivo, artistico e ribelle di rivendicare il proprio corpo, spesso funzionando come terapia per trasformare la vita e l’aspetto di una persona. Possono essere emblemi di forza, promemoria di coraggio e guide per un percorso migliore della vita».

Le opere di Reka Nyari sono state esposte in numerose gallerie negli Stati Uniti e in Europa, la mostra di Milano è stata la prima in Italia e fa tappa anche a Castelfranco Veneto grazie all’impegno di Masterpieces Group che ha deciso di ospitarla nella sua sede all’interno di Palazzo Spinelli-Guidozzi.

«La donna è il fulcro del mondo: è creazione, è amore, è dolcezza ma anche forza, vitalità, unione, rinnovamento», spiega Sara Longo, direttore eventi di Masterpieces Group. «La figura della donna è così potente che da sempre viene messa in discussione proprio per cercare di sminuirne la potenza. È per celebrare questo essere così importante che abbiamo scelto di portare nella nostra sede di Castelfranco Veneto una mostra di Reka Nyari che ‘parla’ di donne che si raccontano attraverso il proprio corpo».

Metà finlandese e metà ungherese, l’artista è nata a Helsinki e ha vissuto a Budapest per alcuni anni prima di trasferirsi definitivamente a New York nel 1997. Ha vinto il primo premio al Miami Photo Center Vision Excellence Awards nel 2018 e all’International Photography Awards (IPA) nel 2010, categoria Beauty Pro. La sua monografia di 225 pagine intitolata Femme Fatale: Female Erotic Photography è pubblicata in 6 lingue ed è sold out in tutto il mondo.

La Finlandia è la patria della sauna e Nyari è cresciuta con un approccio non sessualizzato e naturale alla nudità e al corpo femminile, approccio che emerge chiaramente dalle sue opere:

«La nudità non è sinonimo di pornografia o sessualità. Questo aspetto è molto importante nel mio lavoro», spiega. Ink Stories è immaginario femminile senza limiti: i racconti di quattro donne e di come hanno risposto alla lotta e al dolore. La storia di come hanno cambiato la loro vita, trasformandola in quello che volevano, della loro resilienza.

«Tutti i tatuaggi sono reali - spiega Nyari - e ogni serie che ho realizzato racconta le storie intime e vere dei miei soggetti. Conosco bene ognuna delle donne prima di scattare. Penso agli scatti come a una collaborazione, a un trasferimento di energia tra me e il mio soggetto».

Reka Nyari ama fotografare il tipo di donne che vuole essere: «forti, belle, potenti e responsabili della loro vita e della loro sessualità». Le quattro donne fotografate dall’artista sono unite dal fil rouge dell’indipendenza e del potere. Ognuna è l’eroina di una storia di auto-emancipazione, riconciliazione con i propri traumi, una storia raccontata sulla loro pelle. In quest’ottica i tatuaggi diventano simboli di vigore e trionfo, simboli di come hanno trasformato la loro mente trasformando la loro pelle.

La mostra si sviluppa in quattro sezioni.

  • Geisha Ink - 2015 - Geisha Ink è Ginzilla, una giovane donna nata in una famiglia tradizionale giapponese dai valori conservatori intransigenti. I suoi atti di ribellione sono scritti in modo permanente sul suo corpo.
  • Blooming Ink - 2019 - Charlotte, la protagonista di questa sezione, ha avuto a che fare con un’estrema timidezza e ansia sociale per tutta la sua vita, che l’ha portata a ritirarsi in se stessa. Affascinata dalla bellezza dei tatuaggi, ha avuto l’idea di ricoprire tutto il suo corpo di inchiostro. Il suo corpo è un’opera d’arte completa.
  • Blooming Ink NFT -2021 - Alcuni ritratti animati che l’artista ha sviluppato come NFT.
  • Punctured Ink - 2021 - In questa serie l’artista lavora attraverso un processo di perforazione della superficie di ogni stampa che, a differenza della pittura e del disegno, crea fori in rilievo che lasciano un risultato permanente, proprio come fa un tatuaggio sulla pelle.

INFORMAZIONI

Reka Nyari. Ink Stories
11 marzo – 29 maggio 2022
Orari di apertura

  • Venerdì 11 marzo: solo su invito
  • Sabato 12 e domenica 13 marzo: 10,00 – 12,00/ 14,00 – 19,00 (entrata libera)
  • Da lunedì 14 marzo: visita su appuntamento. In caso di presenza in sede del team Masterpieces Group l’entrata sarà libera senza necessità di appuntamento.

Per info e prenotazioni visite: info@masterpiecesgroup.com. Ingresso gratuito

ASOLO. Laboratorio per bambini

  • Sabato 16 aprile 2022 - Ore 16.00

Aspettiamo i vostri bambini e le vostre bambine al nostro laboratorio Che impressione questo paesaggio! Un'occasione per divertirsi in compagnia ma anche per conoscere tutte le magie dei colori, come i pittori impressionisti!

Scoprendo la pittura di questi artisti i bambini potranno sperimentare la tecnica in prima persona. Il laboratorio è adatto a bambini dai 6 ai 12 anni, il costo è di 8€ ciascuno materiali compresi. Prenotazione obbligatoria a info@museoasolo.it o al 347 5735246

CONEGLIANO. Con #VisitConegliano torna la primavera!

  • Sabato 16 aprile 2022

Torna la primavera e torna #VisitConegliano, l’iniziativa organizzata dal Comune di Conegliano insieme all'Ufficio IAT di Conegliano, con la gestione di UNPLI Treviso, volta a far conoscere le bellezze della città, la sua storia e le sue eccellenze. Un viaggio dedicato alle tante, diverse anime della città che si sono alternate nel tempo e che hanno dato vita alla Conegliano che oggi conosciamo.

Sette gli eventi in calendario che prenderanno il via nel fine settimana di Pasqua, sabato 16 aprile, per concludersi il 18 giugno. Una iniziativa che intende raccontare la città di Conegliano sotto molteplici punti di vista: dalla cultura alla storia, dal paesaggio all'arte. Tanti appuntamenti tra cui ognuno potrà scegliere la proposta più adatta alle proprie esigenze, con la certezza di essere guidati da personale preparato e professionale, alla scoperta di scorci nascosti e di luoghi celebri della Città da guardare con occhi completamente nuovi. E grazie al contributo del Comune di Conegliano, tutte le visite sono gratuite (su prenotazione).

Il calendario:

  • Sabato 16 aprile (Sabato Santo), ore 15.00 - La città dei borghi, Da Borgo Madonna con la Casa del Re di Cipro a Borgo S. Antonio con Palazzo Gera Minucci, alla scoperta degli scorci più caratteristici della città. Luogo di ritrovo: Ufficio IAT di Conegliano (via XX Settembre 132)
  • Sabato 30 aprile, ore 15.00 - Sulle tracce del Cima, Visita guidata che ripercorre la vita del celebre pittore nato a Conegliano e la storia dei suoi capolavori. Luogo di ritrovo: Ufficio IAT di Conegliano (via XX Settembre 132)
  • Sabato 7 maggio, ore 17.00 - Passeggiando accanto al fiume. Rilassante passeggiata lungo le sponde del Monticano, per scoprire angoli di Natura a due passi dalla città, per conoscere la storia del fiume e quali sono le piante e gli animali che vivono vicino a questo corso d'acqua. Dislivello: assente. Luogo di ritrovo: Ufficio IAT di Conegliano (via XX Settembre 132)
  • Sabato 14 maggio, ore 15.00 - La città murata. Passeggiata in centro storico alla scoperta delle mura che racchiudevano la vecchia Conegliano: il Refosso, le porte, il Brolo di San Francesco, le Mura Carraresi, Calle Scoto de Scoti. Luogo di ritrovo: Ufficio IAT di Conegliano (via XX Settembre 132)
  • Sabato 28 maggio, ore 15.00 - Scorci coneglianesi. Visita guidata alla scoperta degli angoli più suggestivi e nascosti della città, dove passato e presente si incontrano. Luogo di ritrovo: Ufficio IAT di Conegliano (via XX Settembre 132)
  • Sabato 4 giugno, ore 9.00 - Il fiume e il piccolo lago. Le colline di Conegliano possiedono ancora delle aree naturali dove è possibile trascorrere un po’ di tempo in totale relax, lontano dalla confusione. Una passeggiata alla scoperta di una zona davvero interessante dal punto di vista naturalistico fino a raggiungere il piccolo Laghetto di Pradella. Luogo di ritrovo: parcheggio piscine di Conegliano, accanto all'ingresso della struttura Dislivello assente. Durata circa due ore e mezza, tre
  • Sabato 18 giugno, ore 17.00 - La Contrada Grande. Passeggiata lungo Via XX Settembre alla scoperta della storia degli eleganti palazzi e degli edifici che la caratterizzano, da Porta Dante a Porta Monticano, passando per Duomo, Sala dei Battuti, Casa Piutti, Palazzo Montalban, Casa Longega, Palazzo Sarcinelli e l’Ex Monte di Pietà. Luogo di ritrovo: Ufficio IAT di Conegliano (via XX Settembre 132)

Tutte le visite sono gratuite, prenotazione obbligatoria: Tel. 0438 21230 - iat@comune.conegliano.tv.it. Se non diversamente specificato, il punto di ritrovo è l’Ufficio IAT di Conegliano (Via XX Settembre, 132)

CONEGLIANO/VALDOBBIADENE. Primavera del Prosecco Superiore

  • Sabato 16 e domenica 17 aprile 2022 - Ore 10.00

Passeggiare sulle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene Patrimonio dell'Umanità alla scoperta di piccoli borghi, antiche pievi, vecchi castelli, oppure immergersi nei verdi vigneti che decorano i pendii della DOCG Conegliano-Valdobbiadene alla ricerca delle cantine.

E' questa la promessa della Primavera del Prosecco Superiore 2022: l'evento enoturistico più conosciuto del Veneto che, grazie alla sinergia tra strutture ricettive, ristoratori, associazioni, stakeholder del territorio offre un'esperienza unica. Per chi ama l'enoturismo e il contatto con la natura, la Primavera del Prosecco ti porta a scoprire un territorio reso celebre dallo spumante più bevuto al mondo: il Prosecco Superiore Conegliano-Valdobbiadene DOCG.

VALDOBBIADENE. Tramonto, luna e bollicine

  • Sabato 16 aprile  - Ore 18.00

Una serata nel cuore del territorio del Cartizze, sulle tracce di un Castello scomparso. Inizieremo con una degustazione da un luogo davvero panoramico, l’Azienda Bastia, per poi partire per la nostra passeggiata sulle colline ricamate di vigneti e casolari. Immersi nel paesaggio patrimonio Unesco, ammireremo il Sole che tramonta e la Luna piena che sorge all’orizzonte.

Un itinerario che oltre ad un paesaggio fantastico ci rivelerà alcune tracce delle Grande Guerra e un antico castello, da dove si dominava con lo sguardo tutta l’area circostante, dalle Prealpi fino al corso del Fiume Piave.

  • RITROVO: Saccol di Valdobbiadene (TV) ore 18.00
  • DURATA: 3 ore circa comprese degustazione e passeggiata
  • LUNGHEZZA: 5 km circa
  • DISLIVELLO: +200 m circa
  • COSTI: 28 euro adulti, 15 euro bambini e ragazzi fino ai 17 anni (non adatta sotto i 6 anni). La quota comprende l'accompagnamento con Guida Ambientale Escursionistica abilitata, la degustazione di Cartizze e Valdobbiadene DOCG, l'assicurazione RCT.
  • OBBLIGATORIA la prenotazione (POSTI LIMITATI)

COME PARTECIPARE

Per partecipare alle escursioni è previsto l’obbligo della prenotazione. Le escursioni verranno effettuate al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.  I trasferimenti ai punti di partenza delle escursioni non sono organizzati e devono quindi essere effettuati con mezzi propri. Variazioni di programma possono essere decise a insindacabile giudizio della guida, nel caso in cui non vi siano le condizioni idonee a garantire un sufficiente grado di sicurezza. In collaborazione con l'Azienda agricola Bastia Valdobbiadene.

 

Seguici sui nostri canali