Al Vinitaly il primo “cin” con il prosecco della vendemmia social-e

Al Vinitaly il primo vino prodotto dalla vendemmia 2018 social-e, un successo di bollicine e solidarietà.

Al Vinitaly il primo “cin” con il prosecco della vendemmia social-e
Montebelluna, 10 Aprile 2019 ore 16:47

Al Vinitaly un’iniziativa patrocinata dall’Ulss2 Marca Trevigiana e resa possibile grazie alla sensibilità di Tenuta Amadio di Monfumo e della cantina Antonio Facchin Wines di San Polo di Piave, da cui è nato un vino speciale, stappato per la prima volta ieri allo stand di Regione del Veneto alla presenza del presidente Luca Zaia, dell’assessore all’agricoltura Giuseppe Pan e dell’assessore alla sanità e sociale Manuela Lanzarin.

Prosecco della vendemmia social-e al Vinitaly

Al Vinitaly il primo “cin” con il prosecco della vendemmia social-e, frutto di duro lavoro. L’intero ricavato del progetto viene devoluto alla Fondazione Altre parole Onlus che ha per obiettivo l’umanizzazione delle cure e il superamento dell’isolamento che spesso accompagna la malattia.

“La vendemmia e il vino sono emblema di socializzazione e di condivisione – hanno sottolineato presidente e assessori veneti – tanto più se reinterpretati come occasione di incontro ed esperienza di solidarietà. Un grazie di cuore alle aziende vitivinicole che hanno messo vigneti, strumenti ed esperienza a servizio delle finalità di benessere e salute della Fondazione Altre Parole”.

Fondazione altre Parole Onlus

Al Vinitaly il primo “cin” con il prosecco della vendemmia social-e, che fa del bene al prossimo sostenendo l’umanizzazione delle cure e il superamento dell’isolamento. Una finalità che la Fondazione Altre Parole Onlus persegue attraverso numerose attività, tra cui la pratica del Viet Tai Chi, disciplina orientale conosciuta anche come “meditazione in movimento”. Una vera e propria arte dai gesti dolci e lenti, che chiunque può praticare e dalla quale si traggono numerosi benefici, fisici e psicologici.

Al Vinitaly anche gli esperti di Viet Tai Chi

Al Vinitaly il primo “cin” con il prosecco della vendemmia social-e con un piccolo assaggio dell’arte del Viet Tai Chi Italia che, insieme a Fondazione Altre Parole Onlus, porta questa disciplina negli ospedali di Camposampiero, Cittadella, Castelfranco Veneto e Treviso, sede dove si è avuto un vero e proprio record di iscrizioni.Un messaggio di aggregazione e condivisione il cui simbolo è il grappolo d’uva, emblema della Vendemmia Social-e del motto dell’iniziativa:

“Quando il grappolo è molto più che la semplice somma dei suoi acini”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità