Attualità
Ciclismo

Giro d'Italia 2022, Treviso si tinge di rosa per il "suo" arrivo di tappa

Tante iniziative nel capoluogo della Marca, dove sale la "febbre" per l'arrivo della 18esima tappa previsto per giovedì 26 maggio.

Giro d'Italia 2022, Treviso si tinge di rosa per il "suo" arrivo di tappa
Attualità Treviso, 24 Maggio 2022 ore 15:07

Iniziative, spettacoli e vetrine addobbate aspettando l’arrivo della 18^tappa.

Giro d'Italia 2022, Treviso si tinge di rosa per il "suo" arrivo di tappa

Giovedì 26 maggio è previsto l’arrivo della 18° tappa del Giro d’Italia Borgo Valsugana-Treviso. Per l’occasione la Città si tingerà di rosa con una serie di iniziative, organizzate grazie alla collaborazione fra Amministrazione comunale, Distretto Urbecom e commercianti trevigiani tra eventi culturali, gourmand e spettacoli, oltre ad una “carovana” addobbata di vetrine a tema Giro d’Italia.

Nei locali di Treviso sarà inoltre possibile degustare piatti, cicchetti, menù, tiramisù in rosa e colazioni dedicate agli appassionati di ciclismo. Già sabato 21 maggio nella splendida cornice di Piazza Giustiniani, il Mercato Coperto di Campagna ha promosso “Riso in Rosa”, evento benefico tra cooking show, gusto e solidarietà a sostegno di Ovci-La nostra Famiglia per i progetti rivolti alle donne oltreché per ricordare la corsa ciclistica più amata dagli italiani. In più, ai Mercati Europei, ogni stand ha celebrato il proprio corridore preferito.

LEGGI ANCHE:

Giro d'Italia, tappa trevigiana giovedì 26 maggio 2022: tutte le modifiche alla viabilità

Loggia in Rosa. Per quanto riguarda gli eventi in programma mercoledì 25 maggio la Loggia dei Cavalieri accoglierà i performer vincitori del bando “Treviso adotta i suoi artisti” in una cornice completamente colorata di rosa. Dal 24 al 29 maggio Treviso ospiterà inoltre i musicisti di Treviso Suona Jazz, che oltre agli spettacoli, allieteranno le serate in numerosi plateatici. Il 25 e 26 maggio, alla vigilia e nel giorno della Città di Tappa, la storica società UC Trevigiani aprirà le porte della sede con una mostra fotografica storica della società e la distribuzione di palloncini e gadget a Porta San Tomaso.

Nel giorno dell’arrivo della 18^tappa del Giro d’Italia (ore 17) e della 15^ tappa del Giro E (ore 15.30), il gruppo Pastoria del Borgo Furo e il Coro Stella Alpina si esibiranno in Piazzale Burchiellati. Sempre giovedì 26 maggio, alle ore 19-20, 20.30-21.30, si terranno le visite guidate “Il lato rosa delle donne”, a cura di Treviso Tours, che approfondisce storie di trevigiane che nel corso della storia si sono distinte in vari ambiti (info su trevisotours.com).

Domenica 29 maggio, invece, largo al rosa del crepuscolo con la visita guidata del centro storico (a partire dalle 17) organizzata dalle guide venete (iscrizioni su eventi@guideveneto.it, costo 10 euro). In occasione della “Corsa Rosa” il Museo Salce, il più grande Museo di grafica pubblicitaria in Italia, esporrà nelle sedi di Santa Margherita e San Gaetano, dal 26 maggio al 2 ottobre la nuova mostra “Ruota a Ruota: storie di bici, manifesti e campioni”.

«Il Giro d’Italia è legato a Treviso dalla storica tradizione ciclistica che caratterizza il nostro territorio», evidenzia il sindaco di Treviso Mario Conte. «È una corsa che porta gioia ma anche fermento e vivacità. Siamo particolarmente felici di accogliere la conclusione della 18^ tappa che per Treviso sarà una giornata di festa. Ovviamente una corsa con una logistica particolarmente complessa e imponente comporterà alcune modifiche alla viabilità ma è importante, in occasione di questi eventi, creare un’accoglienza diffusa, partendo anche dai giorni della “vigilia” come quella che hanno riservato i nostri commercianti con le vetrine addobbate oltre alle varie iniziative comunali per fare sì che a vincere sia sempre lo sport come esempio di benessere e di valori per i bambini».

«Una serie di eventi che non solo vuole celebrare la bellezza e la tradizione del Giro d’Italia ma creare un contesto tematico e attrattivo per il nostro tessuto economico e per l’intero movimento sportivo del nostro territorio, nell’anno in cui Treviso è Città Europea dello Sport», le parole del vicesindaco Andrea De Checchi. «Ringrazio tutte le attività che hanno voluto decorare le proprie vetrine, alimentando l’attesa e lo spirito che da sempre contraddistingue la “Corsa Rosa”, l’unico evento sportivo in grado di portare i campioni nelle case degli italiani».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter