Menu
Cerca
Taglio del nastro

IOV di Castelfranco, le foto dell'inaugurazione del robot "Da Vinci"

Il sofisticato sistema robotico permette un approccio mini-invasivo, offrendo al chirurgo che lo governa una visione di campo magnificata in 3D.

Attualità Castelfranco, 12 Maggio 2021 ore 17:11

È il Robot Da Vinci “XI 4000” per la chirurgia oncologica delle vie digestive e per l’urologia oncologica, inaugurato stamane, mercoledì 12 maggio 2021, nella sede dello IOV di Castelfranco Veneto.

IOV di Castelfranco, taglio del nastro stamattina

Un gioiello di alta tecnologia, per un approccio terapeutico di estrema finezza e precisione, che offre al paziente molteplici vantaggi. È il Robot Da Vinci “XI 4000” per la chirurgia oncologica delle vie digestive e per l’urologia oncologica, inaugurato stamane, mercoledì 12 maggio 2021, nella sede dello IOV di Castelfranco Veneto alla presenza del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia, del Direttore Generale dello IOV – IRCCS Patrizia Benini e del Sindaco di Castelfranco Veneto Stefano Marcon.

Il sofisticato sistema robotico permette un approccio mini-invasivo per una vasta e articolata gamma di procedure complesse, offrendo al chirurgo che lo governa una visione di campo magnificata in 3D, la possibilità di utilizzo di ferri chirurgici con un’ampiezza di movimento a 360°, andando a simulare i movimenti del polso umano per una manipolazione fine dei tessuti.

E ancora: possibilità di immagine a fluorescenza, integrazione tra consolle e movimenti sincronizzati del letto chirurgico, facoltà di controllo da remoto dello strumentario. Tutto questo si traduce in indubbi benefici per l’assistito: riduzione della degenza media e delle complicanze, migliore decorso post-operatorio, minor dolore e quindi minore ricorso a farmaci antidolorifici, minori perdite ematiche (con minore somministrazioni di emoderivati), ripresa dell’attività lavorativa in tempi più rapidi.

4 foto Sfoglia la gallery