Menu
Cerca
Nuova ipotesi

"Maffioli" di Montebelluna: le classi potrebbero essere ospitate nell'oratorio del Duomo

La soluzione della Scuola di Guarda Bassa non sarebbe più necessaria, anche se rimane nella disponibilità del Comune.

"Maffioli" di Montebelluna: le classi potrebbero essere ospitate nell'oratorio del Duomo
Attualità Montebelluna, 10 Giugno 2021 ore 12:23

Ieri al Sant’Artemio l’incontro tra la Provincia di Treviso e il Comune di Montebelluna per fare il punto della situazione.

"Maffioli" di Montebelluna

Ieri, mercoledì 9 giugno 2021, al Sant’Artemio l’incontro tra la Provincia di Treviso e il Comune di Montebelluna per fare il punto della situazione sull’Accordo sottoscritto il 26 febbraio 2021 per l’individuazione degli spazi da destinare alle classi della sede montebellunese dell’Istituto “Maffioli”.

L’accordo firmato a febbraio prevedeva infatti la consegna alla Provincia dei locali della Scuola Elementare di Guarda Bassa proprio il 10 giugno, in vista dei lavori di adeguamento da svolgersi. Erano presenti per la Provincia il direttore generale Carlo Rapicavoli, i tecnici dell'edilizia scolastica Tufaro, Barbieri e Luisotto e per il Comune di Montebelluna, il sindaco Elzo Severin, l'assessore Borgia, il tecnico De Rovere e il segretario comunale Bergamin.

Scuola di Guarda Bassa, la soluzione potrebbe non servire più

Un’analisi della situazione attuale però, che vede un’accelerazione dei lavori di adeguamento della sede dell’Istituto” Veronese” grazie al lavoro e ai provvedimenti dei tecnici della Provincia, rende possibile una nuova ipotesi: quella di ospitare le classi del Maffioli nell’Oratorio della Parrocchia del Duomo oggi occupati dagli studenti del Veronese in locazione alla Provincia di Treviso.

Pertanto, la soluzione della Scuola di Guarda Bassa non sarebbe più necessaria, anche se rimane nella disponibilità del Comune. Restano da definire alcuni aspetti correlati alla disponibilità delle palestre per gli studenti ed altre questioni organizzative.

Un nuovo accordo

Provincia di Treviso e Comune di Montebelluna hanno dunque concordato di riformulare un nuovo accordo, integrativo del precedente, entro il mese di giugno in modo dare finalmente certezza agli Istituti Scolastici e alle famiglie degli studenti, con una sistemazione adeguata in attesa dell’avvio ed esecuzione dei lavori di realizzazione del nuovo edificio scolastico in via Biagi che sarà destinato a sede degli Istituti Einaudi-Scarpa e Maffioli.