Ciao Franco!

Addio a Franco Ardizzoni, il pasticcere dei nostri ricordi

Aveva 81 anni e a inizio dicembre era risultato positivo al Covid. 

Addio a Franco Ardizzoni, il pasticcere dei nostri ricordi
Cronaca Treviso, 28 Dicembre 2020 ore 09:35

La notizia è stata resa nota poche ore fa: Franco Ardizzoni, 81 anni, è deceduto dopo essere risultato positivo al Covid.

(Immagina di copertina tratta dalla pagina Facebook della Pasticceria Ardizzoni)

Addio a Franco Ardizzoni, il pasticcere dei ricordi di tutti

Lo conoscevano tutti e tutti, almeno una volta, si sono fermati nella sua pasticceria a gustare le sue paste. Con più di 50 anni di attività la pasticceria di Franco Ardizzoni e i suoi squisiti dolci sono infatti il corollario dei ricordi d’infanzia (e non solo) di chi ha davvero vissuto Treviso, ma anche di chi ci è passato per caso rimanendo incantato da quelle prelibatezze uniche.

Era l’aprile 1964 quando Franco, dopo anni di gavetta, decise di aprire il suo laboratorio-pasticceria in via Nervesa della Battaglia, a Treviso. Era ormai in “pensione” da qualche anno, dopo aver lasciato le redini della pasticceria a un altro professionista delle paste di successo, il figlio Alessandro, ma in negozio Franco bazzicava sempre.

Positivo al Covid

Purtroppo a inizio dicembre Ardizzoni senior è risultato positivo al Covid e in poche settimane le sue condizioni di salute sono peggiorate tanto da non lasciargli scampo: il pasticcere trevigiano è deceduto nella notte tra il 26 e il 27 dicembre.

L’affetto social di amici e conoscenti

Il messaggio di Stefano Toscan

Ieri è mancato Franco Ardizzoni, amico, persona unica e generosa . Nel periodo della mia presidenza non ha mai fatto mancare il suo sostegno alla Pallavolo San Bartolomeo, una persona buona che non dimenticherò. Alla famiglia Ardizzoni le mie più sentite condoglianze.
Stefano Toscan
Ex presidente Pallavolo San Bartolomeo

Il messaggio di Beppe Festa

Ho conosciuto Franco quando ho iniziato la mia avventura dai naneti e l’ho sempre ammirato per la sua bravura professionale e per la sensibilità che aveva per il sociale sempre prodigo di consigli per un inesperto come me. Però adesso voglio ricordarlo soprattutto per la sua goliardia come quella volta che invitati a casa sua gli abbiamo portate le paste di un’altra pasticceria e non ci ha fatto entrare in casa fino a che non le ho portate in macchina.
Franco mi mancherai un casino ciao

Il messaggio di Paola Omiciuolo

Sono cresciuta con le pastine di Franco. La torta delle mie nozze è stato il suo regalo. Non dimenticherò mai la sua amicizia con mio padre e le nostre famiglie. Le piu sentite condoglianze alla Signora Ivana, ad Alessandro ed Antonella e famiglia tutta. Grazie Franco

Il messaggio di Sandro Bolognini

Un ricordo dì gioventù. La “Pasticceria Ardizzoni” era uno dei miei punti di riferimento. All’uscita della messa della domenica, prima nella chiesa di Santa Maria Maddalena e poi a San Bartolomeo, da bambino un po’ cresciutello, andavo in edicola ad acquistare Topolino, Alan Ford e Diabolik e le figurine dei calciatori Panini.
Immancabile, al ritorno, era la sosta alla “Pasticceria Ardizzoni” per prendere le “paste” e, a carnevale, crostoli e frittelle. Quanti ricordi della mia gioventù spensierata. Là ho visto il figlio Alessandro muovere i primi passi. Da pasticcere. Immancabile era la sua cortesia e di sua moglie Ivana. Saluti a Franco Ardizzoni, uno dei primi simboli del “Ciodo”, in via Nervesa della Battaglia, e di Treviso.

LEGGI ANCHE:

Giovane escursionista sviene dopo essere stata centrata alla testa da un sasso: sospetto trauma cranico

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità