Menu
Cerca
Incidente sul lavoro

Asolo, sfiorato un altro caso Luana D'Orazio nel calzaturificio

L'incidente sul lavoro ieri ha coinvolto un'operaia 34enne rimasta impigliata in un macchinario. Salvata dai colleghi, ma è in ospedale.

Asolo, sfiorato un altro caso Luana D'Orazio nel calzaturificio
Cronaca Castelfranco, 06 Maggio 2021 ore 10:50

Tragedia sfiorata ieri in un calzaturificio di Asolo, dove una dipendente 34enne è rimasta impigliata ed è stata trascinata per i capelli da un macchinario. Ricoverata in ospedale.

Asolo, sfiorato un altro caso Luana D'Orazio

Impigliata e trascinata per i capelli in un macchinario. Una dinamica che ricorda molto da vicino il tragico incidente sul lavoro in cui è rimasta vittima Luana D'Orazio, la 22enne morta l'altro giorno in un'azienda tessile del pratese.

Stavolta invece, solo la prontezza dei colleghi ha impedito che ieri, mercoledì 5 maggio 2021, si consumasse una nuova tragedia all'interno del calzaturificio  la "Frasson Tech Soles", a Casella d'Asolo, in via Dell'Artigianato, dove una donna di 34 anni ha riportato gravi ferite alla testa dopo essere rimasta impigliata con i capelli in un macchinario.

LEGGI ANCHE:

Addio Mattia, la madre giura sulla bara: “Faremo giustizia, chi ha sbagliato pagherà”

Un incidente sul lavoro, l'ennesimo, costato l'asportazione di parte del cuoio capelluto all'operaia. Per fortuna i colleghi presenti sono subito intervenuti bloccando il macchinario e impedendo così conseguenze peggiori.

Sul posto personale del Suem 118, che ha preso in cura la donna trasportandola all'ospedale di Castelfranco. La dipendente non sarebbe in pericolo di vita. Intervenuto anche lo Spisal.