Il ritrovamento

Bombole per assalti ai bancomat nascosti in un pozzetto della rete elettrica

Il materiale era stato rubato a una ditta del veneziano.

Bombole per assalti ai bancomat nascosti in un pozzetto della rete elettrica
Treviso, 18 Novembre 2020 ore 16:46

Si tratta di due bombole, una di acetilene e l’altra di ossigeno presumibilmente utilizzate per assaltare bancomat e casse continue.

Bombole per assalti ai bancomat

I Carabinieri di Casale sul Sile, in collaborazione con tecnico di società elettrica che stava effettuando lavori in via delle Industrie di quel centro, hanno scoperto nella serata di ieri, martedì 17 novembre 2020,  ben nascosti in un pozzetto della rete elettrica, una bombola di acetilene (accertata essere oggetto di furto ai danni di una ditta del veneziano), una bombola di ossigeno e altro materiale il tutto verosimilmente utile per assalti a bancomat e alle casse continue. Il materiale è stato sequestrato e l’area, invece, è stata posta in sicurezza in collaborazione con il personale dei Vigili del fuoco. Le indagini in corso sono condotte dalla compagnia di Treviso dei Carabinieri e dal nucleo investigativo capoluogo.

LEGGI ANCHE: Giardini del Sole Castelfranco, ruba capi firmati per 300 euro: 32enne arrestato

TI POTREBBE INTERESSARE: Vende lo smartphone online ma invece di incassare ci rimette 1000 euro

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità