Menu
Cerca
Bessica

Brutale aggressione al volontario parrocchiale: denunciato un 22enne di Loria

Il 70enne aveva ripreso i due giovani mentre era in corso la messa perché facevano troppo rumore, da lì il pestaggio che ha fatto finire l'uomo in ospedale.

Brutale aggressione al volontario parrocchiale: denunciato un 22enne di Loria
Cronaca Castelfranco, 04 Marzo 2021 ore 12:14

I fatti sono avvenuti attorno alle ore 18.00 di sabato 06 febbraio scorso, sul sagrato della chiesa di Bessica di Loria, quando un volontario parrocchiale 70enne del posto, mentre all’interno della chiesa era in corso la celebrazione di una messa, aveva ripreso due giovani che, con toni alti stavano discutendo animatamente tra loro.

Brutale aggressione al volontario parrocchiale: preso l’autore

I Carabinieri della Stazione di Riese Pio X hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di lesioni personali, un cittadino romeno 22enne domiciliato a Loria. I fatti sono avvenuti attorno alle ore 18.00 di sabato 06 febbraio scorso, sul sagrato della chiesa di Bessica di Loria, quando un volontario parrocchiale 70enne del posto, mentre all’interno della chiesa era in corso la celebrazione di una messa, aveva ripreso due giovani che, con toni alti stavano discutendo animatamente tra loro.

Brutale aggressione al volontario parrocchiale: denunciato un 22enne di Loria

All’improvviso, senza che se ne accorgesse, il volontario era stato colpito con un violento pugno al volto da uno dei due ragazzi, che lo faceva rovinare a terra sul sagrato della chiesa. Soccorso dal 118, il pensionato veniva trasportato presso l’ospedale di Castelfranco Veneto, dove gli venivano diagnosticate fratture scomposte al naso e a varie parti del viso, oltre a ferite lacero contuse al sopracciglio sinistro e alla nuca, con prognosi di 30 giorni.

Le indagini immediatamente avviate dai Carabinieri di Riese Pio X, prontamente intervenuti sul posto, attraverso le testimonianze della vittima e di altre persone presenti ai fatti, hanno permesso di identificare l’autore della brutale aggressione e di deferirlo all’Autorità Giudiziaria.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli