Cronaca
Tragico destino

C'è il nulla osta, sabato a Fontane di Villorba l'ultimo saluto a Carlotta De Rossi

Papà Roberto: "Ricordiamola con un gesto d'amore in suo nome". Attesa una fola immensa per l'addio alla 18enne morta nell'incidente del 27 dicembre.

C'è il nulla osta, sabato a Fontane di Villorba l'ultimo saluto a Carlotta De Rossi
Cronaca Treviso, 05 Gennaio 2022 ore 14:33

Sabato prossimo, 8 gennaio, a Fontane di Villorba, l'ultimo saluto a Carlotta De Rossi, morta nell'incidente stradale dello scorso 27 dicembre.

C'è il nulla osta, sabato a Fontane di Villorba l'ultimo saluto a Carlotta De Rossi

Saranno celebrati sabato 8 gennaio 2022, alle ore 11, nella chiesa parrocchiale di Fontane di Villorba, i funerali di Carlotta De Rossi, l’appena diciottenne del posto incolpevole vittima della rovinosa uscita di strada dell’auto, una Ford Fiesta, su cui viaggiava con altri quattro amici e coetanei, che si sono salvati: com’è tristemente noto, il dramma si è consumato all’una e mezza di notte di lunedì 27 dicembre, in via Trieste, a Fontane, poco distante da dove la ragazza, studentessa di quinta superiore all’istituto Mazzotti di Treviso, risiedeva con la famiglia, papà Roberto, storico panettiere del paese, mamma Lorena e i fratelli Leonardo, di vent’anni, e Alberto, di 16, distrutti da un dolore senza fine, così come le nonne Isabella e Anna, il nonno Romano e tutti i parenti. La salma partirà alle 10.40 dall’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Venerdì 7 gennaio, alle 19, sempre nella chiesa di Fontane, sarà recitato il Santo Rosario.

LEGGI ANCHE:

Carlotta De Rossi morta in un incidente dopo la festa: conducente indagato per omicidio stradale

Il conducente dell’auto, Marco Dussin, vent’anni, anche lui di Villorba, il responsabile dell’incidente, è ovviamente indagato per omicidio stradale nell’ambito del procedimento penale aperto dalla Procura della Marca, per il tramite del Pubblico Ministero dott.ssa Valeria Peruzzo.

L'autopsia ha confermato: morta sul colpo

Nel pomeriggio di martedì 4 gennaio il dott. Alberto Furlanetto, il consulente tecnico medico legale a cui il Sostituto Procuratore ha affidato la perizia autoptica sulla salma della giovane, ha proceduto all’esame, che non ha fatto che confermare come la morte, pressoché istantanea, sia stata dovuta al terribile trauma cranico e ad altre gravissime lesioni interne riportate in seguito all’incidente e al violentissimo impatto. Alle operazioni peritali ha partecipato anche il dott. Giovanni Bonan come consulente tecnico medico legale di parte messo a disposizione da Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, a cui i familiari di Carlotta si sono affidati per essere seguiti tramite il responsabile della sede di Treviso, Diego Tiso: ad assisterli penalmente è l’avv. del Foro di Treviso, Andrea Piccoli.

Nella mattinata di oggi, mercoledì 5 gennaio 2022, è quindi arrivato il nulla osta dell’autorità giudiziaria e la famiglia di Carlotta ha potuto fissare la data dell’ultimo saluto, a cui sarà presente una folla immensa e commossa: alla cerimonia ci sarà tutto il paese, i tantissimi amici, i compagni di scuola, tante gente comune.

“Chi vuole ricordare Carlotta compia un gesto di amore e carità cristiana verso un familiare, un parente, un amico, una persona in difficoltà nel nome di mia figlia, che era così conciliante con tutti” chiedono i genitori.

La perizia cinematica disposta dalla Procura

L’inchiesta della Procura, tuttavia, non si esaurirà con l’autopsia. La dott.ssa Peruzzo intende fare piena luce sui fatti e ha ritenuto di disporre un ulteriore accertamento tecnico non ripetibile, una perizia cinematica per ricostruire con esattezza la dinamica e le cause del tragico sinistro, se sia stata l’eccessiva velocità, una distrazione o altro a causare la tragica fuoriuscita di strada: l’incarico sarà conferito martedì 11 gennaio, alle ore 11, presso il Palazzo di giustizia, all’ing. Pierluigi Zamuner. Studio3A metterà a disposizione come consulente tecnico di parte per la famiglia De Rossi l’ing. Riccardo Bonaventura.