Cronaca
Ipotesi corruzione

Certificato vaccinale sospetto del medico "no vax": indagano i Nas di Treviso

L'episodio coinvolge un medico Usca operativo al Punto Vaccinale di Godega di Sant’Urbano e un amministrativo dello stesso Vax Point.

Certificato vaccinale sospetto del medico "no vax": indagano i Nas di Treviso
Cronaca Conegliano e Valdobbiadene, 16 Luglio 2021 ore 11:41

Tentata corruzione, un medico avrebbe offerto a un'impiegata di un hub vaccinale trevigiano dei soldi per avere un certificato vaccinale pur non avendo effettuato alcuna somministrazione.

Certificato vaccinale sospetto del medico "no vax"

Avrebbe tentato di corrompere un'impiegata amministrativa per ottenere un certificato di vaccinazione avvenuta, quando in realtà di vaccinarsi non aveva alcuna intenzione.

Un'accusa grave quella nei confronti di un medico dell'Usca (l'Unità speciale di continuità assistenziale), su cui stanno indagando in queste ore i Nas di Treviso. A dare conferma dell'episodio l'Ulss2 Marca Trevigiana:

“Abbiamo trasmesso una relazione ai carabinieri dei Nas che, adesso, effettueranno tutti gli approfondimenti necessari per ricostruire i fatti”.

Questo il commento del direttore generale, Francesco Benazzi, in relazione alla presunta richiesta, rivolta da un medico Usca operativo al Punto Vaccinale di Godega di Sant’Urbano a un amministrativo dello stesso Vax Point, di ottenere il certificato vaccinale pur non avendo fatto la vaccinazione.

La verifica interna, con conseguente relazione immediatamente trasmessa ai Nas, è partita dopo che l’Ulss 2 ha intercettato un’incongruenza relativamente al certificato vaccinale del medico Usca.

“Sui contenuti di quanto fin qui emerso - sottolinea Benazzi - essendoci un’indagine in corso, non diciamo ovviamente nulla. Saranno i Nas a fare piena luce sull’accaduto. Anche in quest’occasione - aggiunge il direttore generale - vanno sottolineati lo scrupolo e l’attenzione del nostro personale che, in presenza di una situazione “sospetta”, ha immediatamente provveduto ad allertare la direzione”.

L'uomo avrebbe offerto 100 euro all'impiegata. Altro che Green Pass.