Menu
Cerca
Castelfranco Veneto

Continui furti al cimitero delle frazioni di Sant'Andrea oltre il Muson e Treville, il Comitato scrive al sindaco

Segnalati numerosi episodi dai residenti. Marcon interviene subito: "Deprecabile, verrà aumentata la sorveglianza".

Continui furti al cimitero delle frazioni di Sant'Andrea oltre il Muson e Treville, il Comitato scrive al sindaco
Cronaca Castelfranco, 31 Maggio 2021 ore 18:20

Il Comitato frazionale scrive al sindaco per segnalare i continui furti di fiori e piante al cimitero comunale delle frazioni di S. Andrea om e Treville (foto copertina di repertorio).

Continui furti al cimitero delle frazioni di Castelfranco

Continui furti di fiori e piante al cimitero comunale delle frazioni di S. Andrea om e Treville. La segnalazione al sindaco di Castelfranco Veneto, Stefano Marcon, arriva dal Comitato frazionale.

"La situazione dura da tempo, molte famiglie hanno posto anche dei cartelli sulle proprie tombe, per evitare altri atti spiacevoli, ma la cosa continua - ha scritto il presidente Roberto Stangherlin - E' una situazione spiacevole che spero possa essere posta all'attenzione di chi di dovere, in quanto molte famiglie sono esasperate e naturalmente dispiaciute".

LEGGI ANCHE:

Sfregio alla memoria, rubati fiori e la “sua” sigaretta dalla tomba di Mattia

"Giocare" con gli affetti dei cari estinti, del resto, è una delle peggiori cose che si possano fare.

"Trovare chi è come sempre è difficile, magari è una persona con difficoltà.  Ma comunque chiediamo a questa Amministrazione di intervenire quanto prima.

La lettera

Di qui la lettera che verrà inviata nei prossimi giorni all'Amministrazione comunale:

"Egregio Sindaco Sig.r Stefano Marcon, Egregio Assessore per i rapporti con le Frazioni Sig.r Franco Pivotti , Egregio Consigliere Comunale Sig.r Diego Murarotto, mi permetto di segnalare che da tempo vi sono continui furti e sparizioni di fiori e piante, nelle tombe dei defunti nel cimitero Comunale delle due Frazioni di S.Andrea e Treville. La situazione perdura da tempo, e crediamo che non vi sia di peggio, nel vedere i propri cari, derubati dagli affetti , che vengono deposti nelle loro tombe. Alcuni cittadini hanno anche posto dei cartelli in senso di dispiacere di quello che era avvenuto e avviene. Ma purtroppo non è bastato. Si sperava che la situazione fosse solo un evento casuale, ma la situazione continua . Pertanto siamo chiedere a questa Amministrazione che si attivi per mettere in atto una serie di accorgimenti per far si che questa situazione deplorevole volga al termine. Certo trovare chi svolge questi atti, non è facile, ma predisporre una serie di accorgimenti per far si che i cari che sono nel Cimitero possano riposare senza subire altri momenti spiacevoli, sia possibile. Pertanto attendiamo una vostra risposta in merito".

Il commento del sindaco Marcon

In relazione alle segnalazioni pervenute dal Comitato frazionale di Sant’Andrea oltre il Muson, in riferimento al ripetersi di furti di fiori e piante all’interno dei Cimiteri di Sant’Andrea e Treville, precisa il sindaco, Stefano Marcon:

“E’ deprecabile che vi siano persone che commettono simili gesti, da condannare sia sul piano civile che umano. Se è pur vero che azioni come queste vanno contrastate in primis con l’educazione ed il senso civico, è indubbio che la sorveglianza può rappresentare un deterrente utile per scoraggiare di questi riprovevoli furti.

E’ su questo piano che intendiamo agire: sia prevedendo per il prossimo futuro l’installazione di impianti di sorveglianza all’interno di una progettazione più ampia che vada a coprire anche altri punti sensibili del territorio castellano, sia con maggiori controlli nei vari cimiteri cittadini da parte della Polizia locale”.