Castelfranco Veneto

Famiglie e attività economiche colpite dal Covid: pacchetto da un milione di euro per sostenerle

La manovra, sostenuta per intero dalle casse comunali, in approvazione nel Consiglio comunale di lunedì. "Grande ma doveroso sforzo dell'Amministrazione".

Famiglie e attività economiche colpite dal Covid: pacchetto da un milione di euro per sostenerle
Castelfranco, 25 Luglio 2020 ore 11:22

Un pacchetto di oltre 1 milione di euro che verrà sostenuta interamente dalle casse comunali.

Lunedì la “manovra” in Consiglio comunale

Nel Consiglio comunale di lunedì prossimo 27 luglio 2020, verrà posto in approvazione dall’Amministrazione comunale un pacchetto di provvedimenti a supporto di famiglie ed attività economiche colpite dal Covid-19. Una manovra complessiva di oltre 1 milione di euro che verrà sostenuta interamente dalle casse comunali per una risposta concreta alle attuali difficoltà, ma soprattutto in previsione di un autunno in cui la crisi economica rischia di acuirsi.

Le agevolazioni in dettaglio

Nello specifico, nella direzione di dare un nuovo supporto alle famiglie, verrà innalzato il tetto dell’esenzione totale all’addizionale IRPEF che passerà dai 12.000 euro a 15.000 euro annui. Un’azione che va ad aggiungersi al recente stanziamento per quanti hanno figli che frequentano i Centri estivi di 290 mila euro (di cui 90 mila euro provenienti da un contributo Ministeriale). Più ampio ed articolato l’intervento a sostegno delle attività produttive e del commercio. L’Amministrazione proporrà all’Organo collegiale la riduzione di mezzo punto dell’Imposta sugli Immobili (IMU) su tutti i fabbricati aziendali, negozi ed uffici che passerà così dall’attuale 8,6 allo 8,1 per mille. Una misura che inciderà sul bilancio comunale, come mancato introito, per circa 450 mila euro. Non solo. Per i proprietari che interverranno nei contratti ponendo una riduzione del 10% sul canone di affitto, l’aliquota sarà ulteriormente ridotta all’aliquota base del 7,6 per mille.

Misure anche a favore di codici Ateco e comparto edilizio

Un pacchetto sull’IMU di circa 500 mila euro alla quale si aggiunge un ulteriore provvedimento che riguardare la TOSAP e la Tassa sulla pubblicità. Alle categorie che hanno vissuto la totale chiusura durante i tre mesi di lockdown (marzo, aprile ma anche maggio considerato per intero), i codici Ateco in sostanza, verrà esonerato il totale del versamento della Tassa di occupazione di suolo pubblico o del rimborso se questa è stata versata ed il rimborso della Tassa locale sulla pubblicità. Un’agevolazione che vale indicativamente 300 mila euro.
Infine, per dare un segnale a supporto del comparto edilizio, con un valore di circa 40 mila euro, per l’intero 2020 le imprese edili sono esonerate dal versamento del canone di occupazione di suolo pubblico per in cantieri.

“Misura quest’ultima a cui pochi Comuni hanno fatto ricorso – ha sottolineato l’assessore Franco Pivotti – Si tratta in generale di un grande sforzo compiuto dall’Amministrazione comunale”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Gite in treno
Curiosità