Cronaca
Tra castelfranco e mogliano

Fermava le vittime in strada offrendo vestiti, poi le derubava: denunciato 48enne pregiudicato

Almeno tre gli episodi avvenuti tra i mesi di luglio e novembre scorso a Mogliano Veneto e Castelfranco Veneto. Custodia in carcere anche per un 18enne.

Cronaca Castelfranco, 17 Dicembre 2020 ore 16:10

Il Nucleo Operativo Radiomobile di Castelfranco ha deferito in stato di libertà, per furto aggravato e truffa, un pregiudicato italiano 48enne, residente a Bologna. Eseguita anche un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un 18enne.

Fermava le vittime in strada offrendo vestiti

Nella mattinata di oggi, giovedì 17 dicembre 2020, a Castelfranco Veneto, nel contesto di una mirata attività investigativa di contrasto alla commissione di reati predatori, il Nor locale Compagnia ha deferito in stato di libertà, per furto aggravato e truffa, un pregiudicato italiano 48enne, residente a Bologna.

L'indagato, in tre distinte occasioni, occorse tra i mesi di luglio e novembre scorso a Mogliano Veneto e proprio Castelfranco Veneto, avvicinava ignare vittime sulla pubblica via, spacciandosi per un conoscente e offrendo in omaggio capi d'abbigliamento, quindi si faceva consegnare o, in alternativa, sottraeva alle parti offese somme di denaro dai rispettivi portafogli, per poi darsi alla fuga. Danno complessivo quantificato in euro 1.200,00 circa. Indagini in corso, al fine di accertare eventuali responsabilità dell'indagato in ordine ad ulteriori analoghi episodi delittuosi.

Custodia cautelare in carcere per un 18enne marocchino

Sempre nella mattinata di oggi, giovedì, la Stazione Carabinieri di Castelfranco Veneto ha dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Treviso, nei confronti di un cittadino marocchino 18enne del posto, che già si trovava dai primi giorni di novembre scorso agli arresti domiciliari per reati di rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale, commessi il 1 novembre a Castelfranco Veneto.

Fuga dai domiciliari con "pentimento"

L'indagato, nel pomeriggio del 10 dicembre scorso, si era illecitamente allontanato dalla propria abitazione, per poi presentarsi, dopo qualche ora, direttamente alla locale Stazione Carabinieri, che aveva nel frattempo attivato le ricerche del fuggitivo. Raggiunto dal nuovo provvedimento restrittivo notificatogli stamattina, il giovane veniva associato alla Casa Circondariale di Treviso.

LEGGI ANCHE:

Furti di capi griffati a Maser, il bottino da 3 mila euro recuperato a Castelfranco

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Covid, Zaia rompe gli indugi: “Confini comunali chiusi dalle 14” | +4402 positivi | Dati 17 dicembre 2020