Menu
Cerca
Ospedaletto di Istrana

Investimento mortale a Ospedaletto, i residenti: “Strada troppo pericolosa, servono gli autovelox”

I residenti chiedono più sicurezza in quel tratto di via del Mutton. I commenti rassegnati: "Sicuri ci scappasse il morto, anche noi abbiamo rischiato".

Investimento mortale a Ospedaletto, i residenti: “Strada troppo pericolosa, servono gli autovelox”
Cronaca Castelfranco, 24 Febbraio 2020 ore 15:50

Diversi e rassegnati i commenti dei residenti dopo l’incidente mortale di sabato sera davanti al Mokaambo.

Investimento mortale a Ospedaletto, i residenti: “Strada troppo pericolosa, servono gli autovelox”

Stavolta ci è scappato il morto. E per molti residenti della zona non è stata una sorpresa, piuttosto una tragedia annunciata. Quanto accaduto sabato sera, 22 febbraio 2020, a Ospedaletto di Istrana, davanti al ristorante Mokambo di via del Mutton fa ancora discutere i cittadini perché, al di là della tragica fatalità di cui è rimasto vittima Giovanni Peron, 81enne residente a Badoere di Morgano, investito da un 25enne padovano mentre attraversava quella strada “maledetta” per raggiungere la sua auto nel parcheggio lì di fronte, forse qualcosa di più a livello di sicurezza stradale in quel tratto si poteva e si potrebbe ancora fare.

I commenti social e la “rassegnazione” dei residenti

“Sempre detto…in quella strada corrono come matti, devono mettere i dissuasori” scrive un utente, che ha dato il là a una ridda di commenti sulla pericolosità della strada e sule cattive abitudini di chi vi transita in auto. “Sono d’accordo!!! Soprattutto davanti al Mokambo corrono fortissimo”, gli fa eco un’altra residente.

“Io e mio figlio vivi per miracolo”

“L’ ho sempre detto che prima o dopo ci scappava il morto…. Io e mio figlio solo per un pelo siamo ancora qua… Stavamo attraversando sulle strisce e all’improvviso abbiamo visto arrivare una macchina ad altissima velocità…. Se non ci fossimo messi a correre non sarei qui a scrivere”, la testimonianza di un altro utente social.  “Dovrebbero mettere gli autovelox! Prima e dopo il sottopasso e altri lungo tutta quella maledetta strada”, sottolinea un cittadino. “E anche qualche pattuglia di notte, corrono veramente come treni in quel tratto”, scrive un altro. “Sfondi una porta aperta….. Ho fatto per 6 anni il Nonno Vigile a Ospedaletto…. Sono solo parole dette al vento, ho fatto presente per 2 anni le problematiche dal passaggio a livello al semaforo di Ospedaletto, è solo tempo perso…..”, il rassegnato commento di un utente.