Lutto

Morto Remo Sernagiotto: “E’ stato un protagonista generoso”

Il noto imprenditore e politico trevigiano, 65 anni, era stato colpito da un arresto cardiaco lunedì scorso. Cordoglio unanime.

Morto Remo Sernagiotto: “E’ stato un protagonista generoso”
Cronaca Montebelluna, 30 Novembre 2020 ore 09:30

Si è spento ieri, domenica, al Ca’ Foncello Remo Sernagiotto. Aveva 65 anni.

Morto Remo Sernagiotto, i ricordi di chi lo conosceva

Non ce l’ha fatta. Ieri, domenica 29 novembre 2020, intorno alle 16, Remo Sernagiotto si è spento all’ospedale Ca’ Foncello di Treviso. Troppo gravi i danni cerebrali seguiti all’arresto cardiaco che lo aveva colpito lunedì scorso, 23 novembre. L’imprenditore e politico trevigiano, originario di Montebelluna, aveva 65 anni. Unanime il cordoglio nel trevigiano e non solo per la sua scomparsa.

Una settimana di agonia

L’esponente di Fratelli d’Italia ha lottando per alcuni giorni tra la vita e la morte nel reparto di Terapia intensiva Cardiologica, dopo essere stato colpito da un arresto cardiaco. Il suo quadro clinico è apparso da subito disperato. Ieri la brutta notizia: la sua lotta è finita. Sernagiotto era stato assessore regionale nelle file di Forza Italia dal 2010 al 2014, nonché parlamentare europeo.

Morto Remo Sernagiotto: "E' stato un protagonista generoso"

Cordoglio unanime

A ricordarlo, tra gli altri, anche il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro:

“Addio Remo Sernagiotto, un amico, un imprenditore e un uomo che, attraverso la passione politica, si è sempre dedicato a costruire sviluppo e progresso, dalla sua Montebelluna arrivando fino al European Parliament. Grazie Remo, fai buon viaggio. Un abbraccio a tutta la tua famiglia”.

Belle parole le ha spese anche il senatore bellunese di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo:

Penso fosse il 2011, l’allora assessore regionale al Sociale Sernagiotto stava riorganizzando le risorse dedicate al trasporto dei disabili. Un’operazione che avrebbe messo in difficolta’ il servizio e le famiglie. Un sindaco lo invitò per fargli toccare con mano le criticità. Venne e dopo poco richiamò e disse : “Sindaco avevi ragione , stavo sbagliando.” Lezione di vita, grazie Remo”.

Cordoglio anche da un altro esponente (trevigiano) di Fratelli d’Italia, l’avvocato Fabio Crea:

“Qualcuno mi ha detto: sii fiero di avere avuto la sua stima, lui aveva una grande mente. Io sono onorato soprattutto di avere avuto la tua amicizia, perché grazie al tuo cuore grande, a quel cuore che ti ha tradito e ti ha portato via da noi, abbiamo percorso insieme tanta strada e abbiamo fatto grandi cose.
Sei andato via troppo presto e all’improvviso, e quindi non ho potuto dirti l’unica parola che avresti meritato da me e da tanti: GRAZIE. GRAZIE AMICO MIO, GRAZIE PER TUTTO”.

Morto Remo Sernagiotto: "E' stato un protagonista generoso"

Infine il ricordo del parlamentare trevigiano di Forza Italia, Raffaele Baratto:

“Remo Sernagiotto e’ stato un protagonista. Ne ricorderemo la tenacia, l’infaticabile passione con la quale ha sempre vissuto il suo impegno, senza risparmiarsi mai. Amava citare Don Luigi Sturzo per il quale “un Programma politico non si inventa,ma si vive”. Remo l’ha vissuto, autenticamente e rimarrà a testimoniare la generosità che chiunque l’abbia conosciuto ricorderà. Alla famiglia il mio abbraccio”.

LEGGI ANCHE:

Remo Sernagiotto in fin di vita al Ca’ Foncello: colpito ieri da un arresto cardiaco

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità