Menu
Cerca
Emergenza Coronavirus

Ospedali Covid, posti letto e Terapie intensive nella Marca: il punto di Benazzi – VIDEO

Aumento dei posti letto e situazione nelle Terapie intensive ospedale per ospedale. Piano tamponi: 100 al giorno e ci sarà un camper a disposizione.

Cronaca Treviso, 17 Marzo 2020 ore 15:16

Il punto in diretta Facebook del direttore generale dell’Ulss2 Francesco Benazzi sull’emergenza Coronavirus.

Ospedali Covid, posti letto e Terapie intensive nella Marca: il punto di Benazzi – VIDEO

Il punto sui posti letto e sulla situazione nelle Terapie intensive degli ospedali della Marca Trevigiana. Lo ha fatto oggi, martedì 1 marzo 2020, tramite una diretta facebook sul profilo istituzionale, il Direttore generale dell’Ulss2, Francesco Benazzi. Che, passando in rassegna i vari presidi ospedalieri, ha aggiornato sull’emergenza Coronavirus nel Trevigiano.

Ospedali “Covid positivi”: i numeri

La carrellata di Benazzi è partita da MONTEBELLUNA, dove “nella sezione est dell’ospedale abbiamo allestito un’ala Covid isolata”. I posti letto passeranno da 24 a 44. “Al momento ci sono 6 persone ricoverate con 4 posti letto liberi e in Terapia intensiva ci sono 2 posti occupati“.

CASTELFRANCO: “Abbiamo isolato un piano nell’area ovest per Covid positivi:  verranno creati 39 nuovi posti letto, ora ci sono 8 persone“. Mentre la Terapia intensiva, di pertinenza dello Iov, è libera.

CONEGLIANO: “ad oggi ci sono 27 posti letto, di cui 10 occupati da Covid positivi ricoverati, e 10 posti terapia intensiva, di cui uno libero

VITTORIO VENETO: “Stiamo lavorando per alleggerire i reparti e pian piano vorremmo andare a liberare posti letto”. Verrà mantenuta l’attività urgente, con le emergenza extra Covid garantite.

“La situazione per gli ospedali Covid positivi, ovvero il San Camillo e Vittorio Veneto, è paragonabile a una persona che parte per viaggio e che non si sa quanto dura. Prepara la valigia per 15-30 giorni, sperando che il viaggio non si protragga oltre”.

TREVISO:  “Abbiamo allestito ulteriori 17 posti in Terapia intensiva, oggi 14 sono già occupati e abbiamo allestito nuovo blocco in terza chirurgia con un grande lavoro di squadra. Da oggi aumentano gli spazi per Covid positivi sfruttando gli spazi dell’Ospedale di comunità, con  30 posti letto in più. Manteniamo le sale operatorie per urgenze. Su questo i trevigiani non si devono preoccupare”.

ODERZO: “All’ospedale di Oderzo abbiamo un posto solo in terapia intensiva occupato e uno libero.

“In generale la situazione è gestibile in modo autonomo”, ha confermato il direttore generale.

Ospedali Covid, posti letto e Terapie intensive nella Marca: il punto di Benazzi - VIDEO

Tamponi, ecco il piano

“Per i tamponi ricordo che ad oggi il dottor Rigoli ne ha fatti oltre 3200, di cui 525 positivi (anche per persone in isolamento domiciliare), e il piano approntato prevede di eseguire 100 tamponi al giorno procedendo in ordine alfabetico a partire da medici di medicina generale dei tre distretti: Treviso Madonnina, Pieve di Soligo e Castelfranco vicino a ospedale. Inoltre avremo a disposizione un camper che si muoverà a campione (e che potrà essere contattato tramite gli appositi numeri), poi procederemo coi tamponi nelle case di riposo Rsa andando a eseguire il test su 162 operatori e sugli operatori Ulss.

Inoltre Benazzi ha ricordato l’attivazione di un telefono ad hoc per medici di Medicina generale e Pediatria, che sta già ricevendo 200-250 telefonate al giorno (“E’ rovente”). Infine una task force coordinata dal dottor Moretto per Rsa e Centri servizi.

Controlli Spisal: ieri nessun rilievo alle ditte controllate

Partite anche le verifiche nelle aziende del territorio su rispetto distanze sicurezza e impiego corretto delle mascherine e rispetto del divieto di assembramenti nelle aree comuni.

“Controlli con lo Spisal ieri in 17 ditte, dove non è stato fatto alcun rilievo. Oggi, martedì, controlleremo altre 80 ditte. Ringrazio anche il Suem per il carico di lavoro extra, ma posso dire che tra tutto abbiamo messo in moto una vera e propria “corazzata”, con un ventaglio importante di risposte ai cittadini. E’ ad esempio partita anche la Psicologia d’emergenza a disposizione di operatori per la gestione dello stress cui sono sottoposti e coordinata dal dottor Cassella.

Ringraziamenti anche per tutti quelli che donano, e per le pizzerie che ogni giorno danno agli operatori un pasto.

Piano nuove assunzione

“Stiamo elaborando infine un piano assunzioni per alleviare i nostri operatori sottoposti a turni massacranti. Dal 16 marzo avremo 18 nuovi infermieri e operatori socio sanitari e dai primi di aprile 3 nuovi assistenti sanitari. Dal 27 marzo, infine, 2 tecnici di laboratorio“.

Il video messaggio di Benazzi si poi concluso con il consueto ma sempre valido appello a state a casa per non vanificare tutti questi grandi sforzi.