Menu
Cerca
Ospedali Marca Trevigiana

Terapia intensiva Ca' Foncello, sette nuovi letti disponibili da ieri

Negli ospedali dell'Ulss2 Marca Trevigiana si stanno allestendo, in tempi record, nuovi posti letto di terapia intensiva per far fronte all’emergenza.

Terapia intensiva Ca' Foncello, sette nuovi letti disponibili da ieri
Cronaca Treviso, 15 Marzo 2020 ore 11:24

I numeri del contagio aumentano ancora in Veneto. Ieri al Ca' Foncello "riconvertita" una piastra operatoria.

Terapia intensiva Ca' Foncello, sette nuovi letti disponibili da ieri

Mentre i casi di contagio in Veneto continuano a salire toccando oggi, domenica 15 marzo 2020, quota 2172, con un aumento di 178 casi rispetto a ieri e 3 nuove vittime (di Belluno, Verona e Schiavonia), che portano così a 63 il totale dei decessi (solo ieri altre 3 a Treviso), negli ospedali dell'Ulss2 Marca Trevigiana si stanno allestendo, in tempi record, nuovi posti letto di terapia intensiva per far fronte all’emergenza coronavrirus. Ieri, sabato 14, è stata “riconvertita” a terapia intensiva, con sette letti, una piastra operatoria dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso.

Terapia intensiva Ca' Foncello, sette nuovi letti disponibili da ieri

Le misure restrittive negli ospedali

Viste le recenti disposizioni regionali, considerata l’evoluzione della situazione epidemiologica e al fine di contenere al minimo il pericolo di contagio, sono state definite una serie di misure restrittive circa l’operatività all’interno delle strutture ospedaliere e dei poliambulatori di tutto il territorio dell’Azienda ULSS 2. Che fa sapere che da domani, lunedì 16 marzo, verranno garantite solamente:
- le attività ambulatoriali per visite ed esami diagnostici con classi di priorità U (entro 72 ore) e B (entro 10
giorni), l’attività in ambito materno-infantile ed oncologico (sia prime visite che controlli). Gli utenti già
prenotati rimarranno in lista senza dover produrre un'altra impegnativa.
- le attività chirurgiche indifferibili, in particolare nell’ambito della chirurgia oncologica;
- le attività di screening limitatamente a quelle di secondo e terzo livello;
- le attività di assistenza psichiatrica;
- I punti prelievo limitatamente alle richieste indifferibili.
Per le prenotazioni si invitano gli utenti ad utilizzare i servizi online, ove disponibili, o contattare i Call
Center perché i Centri Unici di Prenotazione (CUP) sono chiusi.
Per il ritiro di referti di esami di laboratorio e radiologici (per Treviso) è disponibile il servizio online dal sito
dell’azienda  www.aulss2.veneto.it , nella sezione servizi online - Ritiro Referti.

- Viene garantito il servizio URP telefonico e online, gli sportelli URP sono chiusi.L’Azienda si scusa per eventuali disagi.

«La nostra comunità sta vivendo un momento delicato e importante - commenta il Direttore Generale dell’ULSS 2 Francesco Benazzi - dobbiamo prevenire con la massima determinazione ogni ulteriore possibilità di contagio, per questo dobbiamo adottare misure così restrittive.»

Terapia intensiva Ca' Foncello, sette nuovi letti disponibili da ieri

 

 

Intanto arrivano le videochiamate per i pazienti

Piccole idee, grandi emozioni al Ca' Foncello. Dare la possibilità ai pazienti in isolamento di parlare con i famigliari in questo periodo di emergenza non è cosa scontata. L’idea dell’Unità operativa complessa delle Professioni sanitarie, diretta da Alberto Coppe, è stata quella di dotare il reparto di malattie infettive e il reparto di Unità didattica infermieristica estensiva di tre telefonini aziendali per poter effettuare delle video chiamate, con l’aiuto degli operatori sanitari, con genitori, figli, nipoti impossibilitati alle visite in ospedale.

“In questo momento ogni gesto può aiutare una persona ricoverata dal punto di vista emotivo e umano – sottolinea Coppe – Le prime videochiamate sono state un’esplosione di gioia per tutti generando anche tra noi un’autentica commozione che ci unisce per dare tutto il possibile ai nostri pazienti”.

La solidarietà non si ferma: si ricorda la decisione di convogliare le donazioni in un conto corrente della Regione Veneto. Il conto corrente ha le seguenti coordinate: IBAN IT 71 V 02008 02017 000105889030. Causale: Sostegno Emergenza Coronavirus, intestato a Regione del Veneto.