Bandiera bianca

Palio Montebelluna, ufficiale: l’edizione 2020 non si farà: “Scelta molto sofferta”

L'annuncio ieri in una nota congiunta dell'Ente Palio e dell'Amministrazione comunale. Tutto rimandato al 2021: "Prevale senso di responsabilità".

Palio Montebelluna, ufficiale: l’edizione 2020 non si farà: “Scelta molto sofferta”
Montebelluna, 28 Giugno 2020 ore 11:04

Una decisione molto sofferta, ma il Palio 2020 a Montebelluna non si farà. Tutto rimandato all’anno prossimo.

Un grande rammarico

Alla fine, purtroppo, l’unica bandiera che sventola è quella bianca. Organizzatori e amministratori hanno dovuto prendere atto e convenire, nonostante gli sforzi fatti sino all’ultimo per non gettare la spugna, che l’edizione 2020 del Palio del Vecchio Mercato non si può fare, neanche in forma ridotta. Tutto rimandato, con estremo rammarico, al 2021. Lo hanno reso noto ieri, sabato 27 giugno 2020, in un comunicato congiunto, proprio l’Ente Palio presieduto da Nicola Palumbo, e l’Amministrazione comunale. Dopo le “scintille” delle scorse settimane tra lo stesso Palumbo e il sindaco Marzio Favero, ci si era messi ad un tavolo e si era ritrovata, nell’interesse della città e di una manifestazione così sentita ed importante, un po’ di armonia. Non sufficiente però a sbloccare una situazione che purtroppo prescinde dalle singole volontà.

Palio Montebelluna, ufficiale: l'edizione 2020 non si farà: "Scelta molto sofferta"

La nota congiunta

“Questa mattina, presso la sede dell’Ente Palio di piazza Aldo Moro, l’Amministrazione Comunale nelle persone del Sindaco prof. Marzio Favero e del ViceSindaco dott. Elzo Severin, le Contrade nelle persone degli 11 capomastro e delegati e l’Ente Palio nelle persone di Nicola Palumbo e il Presidente della 12a Contrada Carlo Tonelato, si sono riuniti per valutare l’opportunità di organizzare l’edizione 2020 del Palio del Vecchio Mercato”.

Così recita la nota inviata dall’Ente Palio, che prosegue:

“Ad oggi e per le prossime settimane, non si intravedono consistenti miglioramenti dello scenario epidemiologico. Tale situazione, purtroppo, non consente l’organizzazione della manifestazione, neppure in una versione più ridotta e contenuta. Con parere unanime, tutte le diverse componenti organizzative e amministrative hanno convenuto sulla sofferta decisione di cancellare l’edizione 2020.

Il commento del presidente Palumbo

Commenta Nicola Palumbo:

“Abbiamo atteso fino all’ultimo, trascinati dalla speranza di poter vedere allentate le ormai note restrizioni che da tanti mesi stanno incidendo sulle nostre vite e sulla nostra quotidianità. Una scelta molto dolorosa ma inevitabile. Ringrazio di cuore i capomastro delle Contrade, la 12a Contrada, i volontari tutti per aver resistito con grande tenacia. Il Palio è unito e vivo. Ringrazio infine l’amministrazione comunale per aver atteso fino all’ultimo momento utile.”

Il sindaco: “Decisione soffertissima”

Commento del sindaco:

“Alla fine nel confronto abbiamo unanimemente inteso privilegiare il senso di responsabilità di fronte alle notizie che vedono anche una recrudescenza dei ricoveri. E’ stata una scelta soffertissima che ho avvertito in tutta la sua profondità e nella commozione dei presenti che vivono il Palio con intensità straordinaria. E’ una scelta soffertissima anche per me perché sarebbe l’ultima edizione che avrei potuto vivere in veste di Sindaco. Tuttavia il Palio resterà mentre la pandemia prima o poi finirà i suoi effetti. Ci metteremo da subito al lavoro per l’edizione 2021 che dovrà essere straordinaria anche per compensare la perdita del 2020. Un grazie di cuore a Nicola Palumbo e ai suoi capomastro e alla 12° Contrada oltre agli Alpini che hanno sostenuto l’iniziativa e che sono stati protagonisti del grande rilancio del Palio.”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità