Polemica

Panchine rimosse in zona stazione a Montebelluna, Favero: "PD manca di rispetto alle Forze dell'ordine"

La replica del sindaco alle critiche. Intanto ieri sera denunciato un uomo di mezza età alla guida perché positivo all’alcoltest.

Panchine rimosse in zona stazione a Montebelluna, Favero: "PD manca di rispetto alle Forze dell'ordine"
Cronaca Montebelluna, 17 Luglio 2020 ore 15:49

Rimozione delle panchine in zona stazione: il sindaco replica al PD.

La polemica

Interviene il sindaco, Marzio Favero, riguardo alla polemica sollevata dal PD sulla rimozione delle panchine nel parchetto della stazione di Montebelluna:

“Mi dispiace che il PD cittadino stia mancando di rispetto al lavoro della Polizia locale e, soprattutto, della Compagnia dei Carabinieri al quale spetta tutelare l’ordine pubblica. Al contrario del PD, io esprimo il mio elogio al Comandante della Compagnia Gabriele Favero e ai suoi uomini perché stanno conducendo un lavoro. Chi nell’area del condominio Guarda arrecava disagio ed innescava le liti è oggi ospite delle patrie galere. A tenere buona compagnia sono finiti anche i due rapinatori già arrestati due settimane fa alla stazione, rilasciati, ri-arrestati l’altro giorno e questa volta incarcerati. Un lavoro egregio, portato avanti con tempestività e di cui il PD evidentemente non si è accorto. E non vanno dimenticati gli arresti compiuti nei mesi scorsi".

Fermato in via Piave: positivo all'alcoltest

Anche la Polizia locale però sta facendo la sua parte.

"Ieri sera, al termine del servizio di sorveglianza operato dalla Polizia locale e dai Carabinieri di Montebelluna durante la prima serata Shopping night, una pattuglia della nostra Polizia locale, intorno alla una, in via Piave, ha fermato un uomo di mezza età alla guida della sua auto che, dai controlli effettuati sia con il pre-test che con il nuovo alcoltest è risultato positivo (1.00 grado alcolimetrico). Gli agenti hanno provveduto alla denuncia a piede libero alla Procura.

L’uomo rischia da 6 a 12 mesi di sospensione della patente di guida e una sanzione.

"Pertanto, capisco che c’è ancora il vecchio e ammuffito refrain della rimozione delle panchine voluta a Treviso da Gentilini molti anni fa e che fu oggetto di strumentalizzazione politica da parte del PD, peraltro inefficace visti i trionfi elettorali di “SuperG”, ma in questo caso la rimozione delle panchine è stata suggerita proprio dalle forze dell’ordine".

La famiglia con le sedie a sdraio

E riguardo poi alla foto di una famigliola che si è portata le sedie a sdraio nel parco, il primo cittadino sottolinea:

"Non è una novità: lo hanno fatto anche gli anni scorsi, abitano nella zona e non sono da confondersi coi personaggi che si muovono in notturna arrecando disturbo agli altri. Quanto al progetto di riqualificazione dell’area della stazione oggetto del Protocollo sottoscritto fra Rfi, Mom e Comune, i risultati sono già visibili: la stazione è stata risistemata, sono state collocate 22 telecamere e ritinteggiato completamente il sottopasso ferroviario.

E ancora:

"MOM sta progettando la nuova stazione delle corriere, contemporaneamente stiamo portando avanti sul piano operativo assieme agli altri Comuni della Sisus l’installazione delle telecamere alla stazione e alle fermate degli autobus grazie al finanziamento di 1 milione di euro portato a casa dall’Europa. Infine, stiamo trattando col proprietario dell’ex carrozzeria Montello per l’acquisizione dell’immobile destinato ad essere abbattuto. Le cose stanno andando avanti. Ricordo che l’incredulità che aveva accompagnato la pedonalizzazione del centro ormai è storia e tra un anno, che qualcuno ci creda o meno, i cittadini avranno una stazione completamente rinnovata”.