Treviso

Parco Uccio, inaugurata la nuova area sgambatura cani

Quasi completata la prima tranche di realizzazione delle aree per gli amici a quattro zampe dopo quelle viale Nazioni Unite e vicolo San Bartolomeo. Nei prossimi giorni si chiuderà con Fiera (via Boccaccio).

Parco Uccio, inaugurata la nuova area sgambatura cani
Treviso, 03 Settembre 2020 ore 15:37

Lo spazio verde andrà a servire i quartieri di Monigo, San Paolo, San Liberale, Santa Bona e San Pelajo.

Taglio del nastro

È stata inaugurata questa mattina, giovedì 3 settembre 2020, la nuova area sgambatura cani di Parco Uccio, in via Nicola di Fulvio, spazio verde che andrà a servire i quartieri di Monigo, San Paolo, San Liberale, Santa Bona e San Pelajo. L’area di realizzazione, di proprietà comunale, è stata recintata con rete metallica di altezza pari a 2 metri, dotata di una bussola di dimensioni pari a 1,80 per 1,80 metri con doppio cancello pedonale per l’accesso dei fruitori e un cancello carrabile a due ante di larghezza 3 metri per l’accesso dei mezzi idonei allo sfalcio dell’erba e la manutenzione delle alberature e degli arbusti esistenti.

QUI IL DETTAGLIO DEL NUOVO SPAZIO VERDE

In corrispondenza della bussola d’ingresso e della zona di collocamento della fontanella è stata prevista la realizzazione di piazzole pavimentate in masselli di calcestruzzo colorato per consentire un’agevole fruizione da parte degli utenti dell’area e creare una zona calpestabile “asciutta”, su cui è stato posizionato anche l’arredo urbano previsto.

Alcune caratteristiche dell’opera

Tutta la recinzione perimetrale è stata realizzata con pannelli prefabbricati in rete plastificata rigida e stanti metallici a sezione quadrata, mentre alla base della stessa recinzione è stata predisposta una cordonata perimetrale di tipo stradale atta a creare una barriera all’eventuale scavo da parte dei cani. Le due piazzole pavimentate in betonelle colorate sono state collegate tra loro da un vialetto pavimentato in sarone livellato e battuto, dotato di bordatura di contenimento in fasce di lamiera in ferro dello spessore di 6 millimetri per creare un collegamento tra le due aree pavimentate, evitando di calpestare il terreno che nei periodi invernali potrebbe essere particolarmente bagnato. Il lavoro ha compreso altresì il livellamento del terreno a seguito dei lavori di scavo per la posa delle cordonate.

Costo complessivo 28.808 euro

Nell’area sono stati predisposti idonei plinti e canalizzazioni ai fini del completamento con la futura realizzazione dell’impianto di illuminazione pubblica. Sono stati posizionati cartelli informativi, una panchina nuova e una ripristinata, una fontana per l’approvvigionamento dell’acqua e due cestini per la raccolta differenziata. L’importo complessivo dei lavori è di 26.808 euro.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità