Cultura
Un successo

Boom di visitatori alla mostra "Sei personali in cerca d'autore": c'è anche il sindaco di Treviso

Le sei personali saranno aperte al pubblico tutti i giorni, fino a sabato 18 marzo, dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00. L’ingresso è gratuito

Treviso Pubblicazione:

Nella prima settimana, circa mille e trecento i visitatori, tra cui il sindaco di Treviso, alla mostra “Sei personali in cerca d’autore - selezione d’arte”, il nuovo format della XVI edizione di “Face’ Arts”. Ingresso gratuito.

Boom di visitatori alla mostra "Sei personali in cerca d'autore": c'è anche il sindaco di Treviso

Sono circa mille e trecento gli amanti dell’arte, tra cui il sindaco di Treviso, Mario Conte, che hanno visitato la mostra “Sei personali in cerca d’autore - selezione d’arte”, curata da Mary Sperti. L’inaugurazione si è svolta sabato 4 marzo a Treviso, alla Casa dei Carraresi Fondazione Cassamarca (in via Palestro, 33/35).

Le opere degli artisti Andrea Bizzotto, Fabio Frabetti, Dobieslaw Gala, Chiara Serena, Emilio Sgorbati e Betty Vivian sono state allestite per dar vita a Face’Arts, la manifestazione itinerante che racchiude opere provenienti da tutto il Mondo per promuovere l’arte contemporanea e talenti nascosti, che quest’anno giunge alla XVI edizione con un secondo format. Non più solo collettive d’arte ma anche personali, con un progetto nuovo e più attento ai singoli artisti. Più di 150 quadri sono stati allestiti alla Casa dei Carraresi e ci rimarranno fino al 18 marzo 2023. Ospite del vernissage è stato il maestro Giorgio Sini, direttore d’orchestra, pianista e compositore. Fotografo ufficiale della manifestazione è Graziano Bicelli. La veste grafica del catalogo d’arte è di Paride Pacetti.

Le sei personali saranno aperte al pubblico tutti i giorni, fino a sabato 18 marzo, dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00. L’ingresso è gratuito.

“Ringrazio tantissimo il sindaco – ha dichiarato Mary Sperti - che ci ha onorato della sua presenza e della sua attenzione. Sono particolarmente felice del fatto che il primo cittadino di Treviso sia rimasto molto colpito dalla qualità delle opere e dalla varietà delle stesse, ritenendole  molto interessanti. Ha apprezzato notevolmente alcuni soggetti in particolare, come per esempio le opere degli artisti veneti Andrea Bizzotto, Chiara Serena e Betty Vivian. Non solo. Ha gradito molto anche le opere degli altri tre artisti, come quelle in rilievo di Dobieslaw Gala, le immagini del nostro tempo di Fabio Frabetti, e la capacità narrativa delle opere di Emilio Sgorbati. Mario Conte ha dichiarato di essere entusiasta di questa iniziativa culturale che per il secondo anno si svolge a Treviso, e si è reso disponibile a promuovere nuove edizioni di Face Arts nella sua città. Per noi è sicuramente una bella gratificazione che ci conforta e che giunge insieme al gran numero di amanti dell'arte, circa mille e trecento, che nella prima settimana sono venuti a visitare le sei personali".

“Tra gli obiettivi di Face’Arts – ha sottolineato Mary Sperti – anche per questo nuovo format, c’è quello di promuovere artisti selezionati e fornire ai fruitori e collezionisti d’arte, una scelta accurata di opere. Si tratta quest’anno di sei personali che raccolgono espressioni artistiche contemporanee sempre originali, di spessore, in grado di emozionare. Portiamo ai collezionisti una vasta gamma di opere sorprendenti e di buona fattura. Non solo. L’obiettivo del progetto è unire e valorizzare tutte le forme di arte e cultura sostenendo e promuovendo artisti di qualità, ma anche le città e le location che ospitano l’evento”.

Tra le città che hanno ospitato Face’Art nelle edizioni precedenti c’è stata Matera (all’ex ospedale San Rocco gestito dalla Soprintendenza delle Belle Arti), Verona (nella chiesa San Pietro nel monastero della “Società Belle Arti”), Merano (nella splendida location del Kuraus), Bologna (Galleria Farini), Sanremo (Forte Santa Tecla), Senigallia (Rocca Roveresca, gestita dal Polo Museale delle Marche), ma anche Conversano, Pesaro, Jesi, Lecce, Ascoli Piceno (Forte Malatesta), Verona (chiesa “San Pietro Incarnario”), Bellagio (Torre delle Arti) e Treviso (Casa dei Carraresi Fondazione Cassamarca).

“Per questo nuovo format partiamo dalla città di Treviso che ha ospitato la precedente edizione di Face Arts “collettive”. Per la prima volta Facè Arts propone le personali di sei distinti artisti – ha dichiarato la curatrice della mostra, Mary Sperti -. Devo ammettere che non è stato semplice effettuare la selezione, in quanto sono giunte quindici richieste di artisti interessati ad esporre le loro opere all’interno di Facè Arts con una propria personale, ma la scelta è ricaduta, per questa prima nuova edizione, su Fabio Frabetti, Chiara Serena ed Emilio Sgorbati che già avevano intrapreso con Ms Eventi una continuità espositiva: Chiara Serena per la sua arte sempre innovativa e fresca, Emilio Sgorbati per la capacità narrativa surrealista e dinamica, Fabio Frabetti per la bellezza della sua tecnica pittorica, rapida, veloce che cattura e trasuda forte emozioni. La scelta è ricaduta anche su tre artisti che per la prima volta sposano il nostro progetto artistico: Andrea Bizzotto, Betty Vivian, Dobieslaw Gala. Delle opere di Gala colpiscono soprattutto la sua tecnica innovativa, importante a livello di linguaggio tecnico e concettuale; le opere di Betty Vivian spiccano per la loro capacità narrativa e lo stile pittorico molto colorato e vivido, e quelle di Andrea Bizzotto per la bellezza della sua arte classica legata a uno stile rigenerato, moderno e contemporaneo”.

Seguici sui nostri canali