Menu
Cerca
VOLLEY

Imoco Conegliano al primo match-point per il quarto scudetto

Tornano in campo le pantere gialloblù per la seconda sfida di finale contro l'Igor Novara. Si attende un'altra grande battaglia

Imoco Conegliano al primo match-point per il quarto scudetto
Sport Conegliano e Valdobbiadene, 19 Aprile 2021 ore 20:15

Al palasport di Novara non potrà esserci nessuno, ma davanti al televisore (diretta Raisport martedì 20 alle 20.30) saranno in migliaia per seguire la seconda sfida per lo scudetto tra le pantere gialloblù dell’Imoco e le zanzare azzurre  dell’Igor.

Le migliori squadre dell’anno

Gara 1 giocata sabato al Palaverde di Villorba è stata la gara più spettacolare, appassionante ed equilibrata degli ultimi anni, conclusa dopo quasi tre ore di gioco. La vittoria è andata a Conegliano, che stasera potrebbe già cucirsi sulle maglie il quarto scudetto della sua storia, iniziata appena nove anni fa; i tre precedenti (2016, 2018 e 2019) li ha sempre vinti tra le mura amiche e davanti al proprio splendido pubblico.

L’avversaria è la stessa delle ultime due edizioni, anche se stavolta, la stella Paola Egonu, che lo scudetto non l’ha mai vinto, gioca da questa parte della rete. La giocatrice di Cittadella ha stabilito proprio sabato il nuovo record di 47 punti in una sola partita; la rivista Forbes l’ha inserita fra i 300 giovani under 30 più influenti d’Europa.

Tricolore e sogno continentale

Tra Novara e Conegliano è la settima sfida stagionale tra campionato, finale di Coppa Italia e semifinale di Champions League; in tutto sono 37 gli scontri diretti, con 26 vittorie per le venete.

In caso di vittoria di Novara il titolo sarà assegnato sabato 24 alle 20.30 al Palaverde; si interromperebbe così la striscia di 62 vittorie consecutive raccolte da Conegliano negli ultimi due anni.

Chiudere i conti stasera per le pantere vorrebbe dire avere qualche giorno in più da dedicare al riposo e alla preparazione della Superfinal di Champions League, che si gioverà all’Agsm Forum di Verona sabato 1 maggio contro le fortissime turche del Vakifbank Istanbul.

Una serata umbra

Oltre al folignate Daniele Santarelli, allenatore dell’Imoco, anche tutta la terna arbitrale viene dall’Umbria: al video check Daniele Rolla, a bordo campo Ilaria Vagni e sul seggiolone il primo arbitro Simone Santi, che chiuderà così la sua lunghissima carriera da “fischietto”, dopo più di 700 gare e 18 finali scudetto.