Sport
CICLISMO

Vittoria trevigiana al Giro con Andrea Vendrame, a braccia alzate sul traguardo

Il 26enne di Santa Lucia di Piave trionfa nella 12^ tappa dedicata a Gino Bartali e Alfredo Martini. E' la sua prima vittoria nella corsa rosa

Vittoria trevigiana al Giro con Andrea Vendrame, a braccia alzate sul traguardo
Sport Conegliano e Valdobbiadene, 21 Maggio 2021 ore 09:44

All'arrivo di Bagno di Romagna stavolta è toccato a "Vendramix" esultare, dopo aver sfiorato la vittoria nel 2019 a San Martino di Castrozza (rottura della catena a pochi metri dal traguardo) e aver rischiato la vita nel 2016 in un incidente.

Tra Italia e Francia

9 foto Sfoglia la gallery

Nato nel vivaio della castellana Zalf, Vendrame ha ricordato i meriti dei suoi maestri Luciano Rui e Gianni Faresin.  Da qualche anno corre in Francia la Ag2r e ha potuto festeggiare con un prosecco nostrano, sponsor della corsa.

Nella tappa partita da Siena ha preso parte ad una fuga sulle salite dell'Appennino insieme ad altri 16 corridori, attaccando in modo deciso sul Passo del Carnaio. Ripreso da Brambilla, Bennet ed Hamilton, ha spinto ancora nel finale rimanendo nel tratto finale con quest'ultimo.

Nel lunghissimo rettilineo finale ha controllato l'australiano, fino ai 300 metri dall'arrivo, quando Vendrame ha dato il colpo decisivo verso la vittoria, gustata a braccia alzate e con lacrime di gioia dopo il traguardo.

La corsa rosa in Veneto

Oggi la 13^ tappa è completamente pianeggiante e riservata ai velocisti: 198 km da Ravenna a Verona, città dove spera di trionfare Elia Viviani, scelto dal Coni come portabandiera dell'Italia alle Olimpiadi di Tokyo.

Domani si torna a salire con la Cittadella-Monte Zoncolan, che partirà alle 11.30, attraversando tutta la provincia di Treviso.