Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021

Ecco una selezione di appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021
Eventi Treviso, 21 Ottobre 2021 ore 11:59

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Treviso e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021.

Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend

TREVISO. Whisky Week

  • Sabato 23 ottobre 2021 e Domenica 24 ottobre - Dalle ore 14 alle 23 (sabato) e dalle ore 12 alle 19 (domenica)

Una settimana di assaggi e degustazioni, accompagnata dai migliori whisky provenienti da Scozia, Irlanda, Stati Uniti, Giappone e Italia. Dopo il successo della tappa inaugurale sul lago di Como, il team di Whisky Club Italia organizza a Treviso il secondo di una serie di incontri itineranti che toccheranno nei prossimi mesi le tantissime città italiane in cui si annidano appassionati di distillati. L'appuntamento andrà in scena nella terza settimana del mese, con una serie di incontri “Fuori Fabbrica” nei principali bar, ristoranti e hotel trevigiani, e culminerà sabato 23 e domenica 24 ottobre negli ampi spazi di OpenDream, la piazza delle eccellenze in via Noalese 94.

In uno spazio di 5000 mq rinato dall'esperienza di un'area industriale dismessa trasformata in un polo sinergico di produzione e creatività, gli appassionati del distillato potranno dedicarsi agli assaggi in sicurezza e in tutto relax, tra fumo lento e qualche sorpresa, mentre un servizio catering attivo tutto il giorno renderà l'evento family friendly.

L'appuntamento è sabato dalle ore 14 alle 23 e domenica dalle ore 12 alle 19. Il biglietto, anche in prevendita a 15 euro, include l'ingresso e un bicchiere con tasca portabicchiere. Gli assaggi si potranno effettuare con una serie di “wtoken”, a partire dai 2 euro. “In linea con le politiche legate all'emergenza sanitaria – sottolinea con soddisfazione Claudio Riva, presidente del Whisky Club Italia - dimentichiamo l’affollamento dei saloni fieristici. Dopo la positiva esperienza di Como, abbiamo voluto portare in Veneto il meglio della produzione di whisky per consentire agli appassionati di concedersi assaggi che difficilmente potrebbero trovare tutti insieme”.

Ecco le aziende presenti: Beija Flor, Compagnia dei Caraibi, Cuzziol, Dream, Ferro, Fine Spirits, Ghilardi, I love Laphroaig, Jerry Thomas, Lost Dram Selections, Meregalli, Morisco Spirits, OnestiGroup, Pallini, Rinaldi 1957, Rossi & Rossi, Spirits&Colori e Velier. L'evento ha WhiskyArt come media partner.

Il calendario degli appuntamenti, in evoluzione, è disponibile sul sito www.whiskyweek.it.

LEGGI ANCHE:

Colline Unesco in tv nel weekend: due programmi nei luoghi del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene

TREVISO. Fiere di San Luca

  • Sabato 23 ottobre e domenica 24 ottobre 2021 - Dalle ore 15.30 alle 18

Dal 1 al 24 ottobre tornano le Fiere di San Luca, la festa popolare più amata dai trevigiani che si terrà, come da tradizione, nell’area di Prato Fiera. Dopo l’edizione “limitata” del 2020 a cause delle restrizioni Covid-19, le Fiere torneranno ad essere popolate dalle attrazioni del “luna park” seguendo rigorosi standard di sicurezza. Programma.

 

“Cartoon party” torna sabato 23 e domenica 24 ottobre, in occasione dell’ultima giornata di manifestazione. Sempre sabato 23 ottobre, alle 22.30, ci sarà lo spettacolo pirotecnico.

Attrazioni. L’area luna park tornerà ad ospitare tutte le tradizionali attrazioni e i banchetti di caramelle dolciumi, frittelle e zucchero filato. Non mancheranno le specialità culinarie preparate dai cuochi della Gastronomia Albertini nel tradizionale stand gastronomico: dall’oca arrosta ai folpi con il sedano, dai bigoli in salsa alla pasta al sugo d’oca, dalla pasta e fagioli alle trippe in brodo passando per il pasticcio al radicchio. Orari. Le Fiere di San Luca saranno aperte dal lunedì al giovedì dalle 14.30 a mezzanotte, il venerdì e sabato dalle 14.30 a mezzanotte e mezza e la domenica dalle 10 a mezzanotte.

Sicurezza e vigilanza. Come da prescrizioni anti Covid-19, l’accesso alle Fiere sarà consentito soltanto agli utenti in possesso di Green Pass (non obbligatorio sotto i 12 anni). Durante le Fiere di San Luca saranno presenti incaricati dell’Ulss n.2 per la vigilanza sanitaria su alimenti e bevande e attività di controllo da parte di Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale.

TREVISO. Domenica Ecologica

  • Domenica 24 ottobre 2021

Il 24 ottobre si terrà la seconda delle “domeniche ecologiche”, appuntamenti promossi dalla Regione Veneto nell’ambito delle misure di contenimento delle polveri sottili e della sensibilizzazione all’utilizzo di mezzi alternativi alle auto e ad emissioni zero.

In occasione della domenica ecologica - anticipata rispetto alla data iniziale del 31 ottobre, quando si terranno le cerimonie per il Centenario della Sezione Alpini di Treviso, caratterizzate da una logistica articolata - si svolgeranno in Città alcune manifestazioni a carattere fieristico come “4Passi Festival”, “Malanotte a Treviso – Raboso Wine Experience”, “Mercatino dell’antiquariato e vintage”.

Le modifiche alla viabilità riguarderanno la zona Dentro Mura, dove sarà interdetta la circolazione alle auto dalle ore 9 alle 18.  Al fine di rendere comunque agevole l’accesso a turisti verranno indicati i parcheggi e gli stalli disponibili verrà predisposta apposita cartellonistica stradale e infografiche sui pannelli a messaggio variabile installati lungo le principali vie d’accesso della Città.

In particolare, sarà consigliata la sosta nelle seguenti aree: Cittadella delle Istituzioni (1280 stalli, 10 minuti a piedi dal centro storico), via Lanceri di Novara (300 stalli, 5 minuti), Park Pattinodromo, 380 stalli, 2 minuti), Lungo Mura Porta S. Tomaso (100 stalli, 2 minuti), Park Foro Boario (800 stalli, 8 minuti), Park Dal Negro (550 stalli 2 minuti), Cavalcavia stazione (60 stalli, 5 minuti), Metropark Stazione (400 stalli, 5 minuti) , Miani Park (400 stalli, 8 minuti), Condominio Appiani (100 stalli, 10 minuti).

Potranno circolare in deroga i veicoli dei residenti o domiciliati nell’area interdetta al traffico veicolare o diretti in un’autorimessa situata nell'area del blocco, limitatamente al tragitto da e per il luogo di residenza/domicilio e da e per l'autorimessa; i veicoli provvisti di motori elettrici o ibridi purché funzionanti a motore elettrico; i veicoli alimentati a benzina dotati di impianti omologati per il funzionamento anche a GPL o gas metano (purché circolanti a GPL o metano); i veicoli al servizio di portatori di handicap muniti di contrassegno, i veicoli per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili e indifferibili per la cura di gravi malattie in grado di esibire relativa certificazione medica rilasciata dagli Enti competenti.

Infine, potranno circolare i veicoli delle persone che prestano assistenza a ricoverati nei luoghi di cura o servizi residenziali, per autosufficienti e non, o a persone nel relativo domicilio, limitatamente all'assolvimento delle funzioni di assistenza tra cui, nel caso di isolamento domiciliare fiduciario legato al Covid-19, l’acquisto di beni di prima necessità (purché muniti di autocertificazione, scaricabile dal sito web istituzionale del Comune di Treviso).

TREVISO. Tra sostenibilità e uguaglianza, l’arte di Varnara Grankova: 4passi Festival

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021

A pochi giorni dall’inizio ufficiale di 4passi Festival, in programma nel capoluogo trevigiano dal 22 al 24 ottobre, la manifestazione dedicata all’economia solidale scalda i motori e vede una delle protagoniste dell’edizione 2021 già al lavoro nella realizzazione di un’opera d’arte site specific che diventerà il vessillo del festival stesso.

L’artista russa Varnara Grankova in queste ore è già impegnata nella creazione dell’installazione Burqa, che nei giorni della manifestazione sarà ospitata sotto la Loggia dei Trecento. L’opera, realizzata grazie alla collaborazione con due partner di rilievo quali Contarina Spa e Arte Laguna Prize, sarà costruita utilizzando abiti dismessi, raccolti per mezzo di una call lanciata a inizio settembre. L’inaugurazione è in programma venerdì 22 ottobre alle ore 18, e l’installazione resterà poi visibile durante tutta la durata del festival.

Grankova, da sempre interessata alle tematiche sociali, è già stata vincitrice del Premio Sostenibilità e Arte di Arte Luguna Prize con il progetto “Thingism”, nel quale ha affrontato un tema centrale per la sostenibilità, ossia la produzione di cose (things) e in particolare dell’abbigliamento, che crea volumi di rifiuti enormi, consuma risorse e contribuisce a creare disuguaglianze a livello globale, tra aree di produzione e aree di consumo, dove le persone hanno standard di vita contrapposti. Per 4passi Festival l’artista ritorna sul tema della moda e della sostenibilità, creando un’opera fuori dal comune. Di seguito la spiegazione dell’opera da parte dell’artista:

"Burqa è un progetto dedicato ai recenti cambiamenti politici in atto in Afganistan. La posizione delle donne nell’ambito dei diritti umani è drasticamente cambiata in un solo mese. Ora ogni donna del Paese ha l’obbligo di vestirsi secondo le norme religiose, nascondendo tutte le parti del corpo. Le sculture sono state realizzate con abiti di seconda mano, inutilizzati, che abbiamo raccolto per un mese in Italia, la culla della moda. Sono per la maggior parte abiti femminili in quanto l’industria della moda lavora di preferenza per le donne. Nella cultura occidentale le donne solitamente utilizzano un gran numero di abiti per attirare l’attenzione maschile. Questo in contrapposizione a molte culture orientali in cui gli abiti femminili tradizionali vengono utilizzati proprio per evitare la loro attenzione. In questo modo il progetto mostra con chiarezza il divario tra la mentalità/l’atteggiamento nei confronti delle donne e il loro diritto di vestirsi per se stesse e la loro dipendenza dallo sguardo maschile in diverse culture".

VARNARA GRANKOVA

Vincitrice del premio speciale Arte Laguna ARS (Art Reuse Sustainability) 2021, finalista di Arte Laguna nella categoria Arte virtuale 2020, vincitrice del Premio Tretyakov 2018 e partecipante al primo Feminale of Contemporary Art 2019. Le sue opere si trovano anche nella collezione del MMOMA. I temi principali del suo lavoro più recente sono la (non)violenza, il femminismo e l’ecologia. I mezzi preferiti della sua espressione artistica sono l’installazione e la performance, per la quale utilizza anche musica e voce. Per la creazione delle sue opere e andare a fondo dei temi affrontati, ama servirsi anche della grafica e dell’arte digitale, strumenti acquisiti durante l’università.

VITTORIO VENETO. Regioni d'Europa a Vittorio Veneto

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021 - Dalle 9 alle 23

Cambio di programma: l’appuntamento di Regioni d’Europa a Portogruaro nel weekend del 22-23 e 24 ottobre è stato cancellato. In compenso, vi aspettiamo tutti a Vittorio Veneto, sempre dal 22 al 24 ottobre, ogni giorno sempre dalle 9 alle 23, e sempre con le nostre decine di bancarelle di prodotti dell’enogastronomia e dell’artigianato tipici dei Paesi europei per una tre giorni all’insegna della tradizione.

Ottanta espositori di prodotti enogastronomici, street food, tè e infusi, ma anche artigianato, bigiotteria, tessuti, incensi, prodotti per la casa e cosmetici riempiranno Viale della Vittoria per tre giorni. Obiettivo dell'evento è la valorizzazione del territorio e dei suoi protagonisti, in particolare modo dopo i quasi due anni di crisi dovuta alla pandemia.

Come raggiungere Regioni d’Europa Regioni d’Europa vi aspetta in Viale della Vittoria a Vittorio Veneto, a solo un minuto a piedi dalla stazione cittadina e di fronte ai giardini pubblici. Saremo in mezzo al verde questa volta, cosa c’è di più bello? Le botteghe che si trovano nel Mercato Pasticceri francesi esperti nella produzione di macarons, bancarelle spagnole al profumo di churros, brezel tedeschi da innaffiare con pinte di birra, ma anche le delizie e l’artigianato del nostro Paese, da nord a sud: questi sono solo alcuni esempi delle bancarelle che troverete a Vittorio Veneto in occasione di Regioni d’Europa. Tutto il resto venite a scoprirlo di persona!

Un’occasione per visitare Vittorio Veneto

Lontana dal caos del turismo, Vittorio Veneto è vicinissima alle montagne e, proprio per questo, è considerata la porta di accesso alle Alpi. La cittadina, che potrà essere visitata comodamente anche in un giorno, è divisa in due centri principali: Serravalle e Ceneda, distanti tra loro solo qualche chilometro. Il primo è attraversato dal suggestivo torrente Maschio, tra architetture medievali e angoli caratteristici, la Loggia Serravallese, il Santuario S. Augusta e il belvedere sulle colline del Prosecco. La seconda, invece, è nota per la sua Cattedrale duecentesca e il museo della Battaglia, con testimonianze e cimeli della prima guerra mondiale. Tutti pronti, dunque: dal 22 al 24 ottobre ci vediamo a Vittorio Veneto!

Regioni d’Europa fa parte del progetto QUI – Eventi sul Territorio, il portale creato da Promo.Ter, Apeca e Unione Confcommercio Milano, Lodi, Monza e Brianza in collaborazione con FIVA ASCOM.

VITTORIO VENETO. Concorso Nazionale Corale “Trofei Città di Vittorio Veneto”

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021 - Dalle 16 (sabato) e dalle 10 (domenica)

IL CONCORSO IN PRESENZA

Con grande soddisfazione tutti gli eventi possono essere visti in presenza e senza particolari restrizioni per quanto riguarda il numero di posti a sedere. Il Teatro Lorenzo Da Ponte potrà infatti accogliere il pubblico con una capienza del 100%. Si potrà dunque partecipare gratuitamente a tutti i concerti (prove eliminatorie e concerto finale) prenotando il proprio posto allo IAT Vittorio Veneto (Ufficio Informazioni Turistiche).

Orari: lun-sab 9.30-12.30, 15.00-18.00 — dom 9.30-12.30
Viale della Vittoria, 110 - Vittorio Veneto
Info: +39 0438 57243 - iat@comune.vittorio-veneto.tv.it

IL CONCORSO ONLINE

Grande novità del 2021 è la diffusione in diretta web del Concorso Nazionale Corale “Trofei Città di Vittorio Veneto” sui canali social del Comune di Vittorio Veneto, grazie al Consorzio di Tutela Prosecco DOC che con il suo fondamentale apporto permetterà a tutti gli interessati di seguire a distanza le fasi del Concorso.
La trasmissione sarà visibile in diretta sui seguenti canali digitali:
www.facebook.com/cncvittorioveneto
www.facebook.com/comunevittorioveneto
www.youtube.com/comunevittorioveneto

PROGRAMMA GENERALE

Sabato 23 ottobre 2021 – Duomo di Serravalle ore 16.00

  • Polifonia sacra a cappella originale d’autore - Cori di voci bianche
  • Corale di Mazzorno Destro - Taglio di Po (RO), voci miste - Direttore: Marco Finotti
  • Gruppo vocale Novecento femminile - San Bonifacio (VR), voci femminili - Direttore: Maurizio Sacquegna
  • I piccoli cantori delle colline di Brianza - La Valletta Brianza (LC), voci bianche - Direttore: Flora Anna Spreafico Sibi Consoni - Accademia Vocale di Genova, voci miste - Direttore: Roberta Paraninfo

Sabato 23 ottobre 2021 – Teatro Lorenzo Da Ponte, ore 20:30

  • Canto polifonico di ispirazione popolare
  • Gruppo vocale Novecento femminile - San Bonifacio (VR), voci femminili - Direttore: Maurizio Sacquegna
  • Coro Farthan - Marzabotto (BO), voci miste - Direttore: Elide Melchioni
  • Coro della Portella - Paganica (AQ), voci maschili - Direttore: Vincenzo Vivio
  • Coro Bachis Sulis - Aritzo (NU), voci maschili - Direttore: Michele Turnu

Sabato 23 ottobre 2021 – Teatro Lorenzo Da Ponte, ore 21.45

  • Vocal pop-jazz, gospel e spiritual
  • Joy Singers - Venezia, voci miste - Direttore: Andrea D'Alpaos
  • Voci x Voi Coro Gospel - Melegnano (MI), voci miste - Direttore: Fabio Ferrari
  • Le Pop-Up - Varese, coro giovanile - Direttore: Fausto Caravati

Domenica 24 ottobre 2021 – Teatro Lorenzo Da Ponte, ore 10.00 - Gruppi vocali

  • Gruppo vocale Garda Trentino - Riva del Garda (TN), coro giovanile - Direttore: Enrico Miaroma
  • Coro Farthan - Marzabotto (BO), voci miste - Direttore: Elide Melchioni
  • I piccoli cantori delle colline di Brianza - La Valletta Brianza (LC), voci bianche - Direttore: Flora Anna Spreafico
  • Coro Mikron - Torino, voci femminili - Direttore: Paola De Faveri
  • Coro Bachis Sulis - Aritzo (NU), voci maschili - Direttore: Michele Turnu

Domenica 24 ottobre 2021 – Teatro Lorenzo Da Ponte, ore 17.00

  • Finale del 54° Concorso Nazionale Corale "Trofei Città Di Vittorio Veneto"

MIANE. Festa dei Marroni di Combai

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021

Con il classico taglio del nastro, è stata inaugurata martedì mattina la 77^ Festa dei Marroni IGP. Un’edizione che è tornata in presenza, dopo la pausa forzata dello scorso anno, andata in onda, si fa per dire, in forma ridotta e a distanza, con le rostidore giganti che per la prima volta dopo decenni erano rimaste ferme. Quest’anno la manifestazione è ritornata quasi alla normalità, a iniziare dalla cerimonia di apertura con tanto di autorità:

“E’ davvero una gioia trovarsi di nuovo qui - ha esordito Maria Vittoria Moro, presidente della Pro Loco di Combai - ed è una grande soddisfazione poter accogliere i visitatori e i turisti, che ogni anno numerosi arrivano nel nostro paese per degustare i piatti a base di marroni e per godere di questo splendido territorio, dei suoi boschi, dei suoi panorami mozzafiato”.

Il sindaco di Miane, Denny Buso, ha posto l’accento sulla determinazione dei volontari che, superando le difficoltà del momento e le restrizioni imposte dalla normativa vigente, hanno saputo predisporre un’edizione in linea con i desideri delle famiglie, pensando a passeggiate, pic-nc, giochi, e con quelli degli appassionati della vita all’aria aperta, con passeggiate ed escursioni guidate alla scoperta del territorio, nonché con i desideri di quanti ricercano il piacere della tavola, con le degustazioni, alla riscoperta dei piatti della cucina tradizionale veneta a base di prodotti tipici locali, marroni in primis.

Per Giovanni Follador, presidente regionale UNPLI, la Festa dei Marroni è l’emblema di una comunità, e con i suoi settantasette anni di vita racconta la storia di Combai:

“Una manifestazione che parla di un prodotto d’eccellenza, ma anche del territorio al quale si lega indissolubilmente”.

Tra le autorità presenti, i consiglieri regionali Tommaso Razzolini, Sonia Brescacin e Marzio Favero, rappresentanti delle amministrazioni comunali contermini, della Provincia di Treviso, oltre alla senatrice Sonia Fregolent e alla parlamentare Angela Colmellere. Luigi Buogo, presidente dell’associazione dei produttori dei marroni IGP, nel suo intervento ha fatto il punto sull’attività castanicola:

“Purtroppo - ha spiegato - la produzione quest’anno è molto scarsa a causa della terribile e devastante grandinata del 19 maggio scorso, che ha colpito Combai danneggiando irreparabilmente i germogli dei castagni. Per fortuna l’area di produzione, che va da Segusino a Vittorio Veneto, non ha subito danni e dunque siamo riusciti a compensare. Il prodotto è sempre ottimo. Solitamente l’area produce dai 300 ai 400 quintali di marroni l’anno; la Festa di Combai ne consuma circa 100. I soci sono all’incirca 200. L’associazione promuove, la cooperativa Agricombai raccoglie e vende”.

Prossimi appuntamenti:

Venerdì 22 ottobre dalle 10 alle 17 BoscArt, installazioni artistiche in località Calpiana. Ore 19:30 escursione guidata sotto le stelle e alle 20 cena con galletto alla brace e marroni.

Sabato 23 ottobre dalle ore 10 BoscArt; ore 14 apertura Fantastica via, ore 14:30 passeggiata nel bosco con raccolta di marroni. Ore 18 La rostidora d’oro, competizione per il miglior cuciniere di marroni presso il ristorante Biss Badaliss.

Domenica 24 ottobre, ore 9 passeggiata in compagnia di Giovanni Carraro lungo il sentiero del Verdiso. Ore 12 pic nic al parco di Comby. Ore 13:30 apertura del punto panoramico di degustazione di marroni e vin novo.

REVINE LAGO. "Questa casa è un albergo" (tavola rotonda)

  • Sabato 23 ottobre 2021 - Ore 11

Si terrà sabato 23 ottobre alle ore 11:00 al Parco del Livelet di Revine Lago, la tavola rotonda “Questa casa è un albergo” dello SSSCH Festival - Stimolazione della Consapevolezza Collettiva, il progetto del Comune di Revine Lago Progetto è uno dei vincitori (l’unico in Veneto) dell'avviso pubblico Borghi in Festival, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

QUESTA CASA È UN ALBERGO

L’accoglienza del visitatore è un processo partecipativo

Sabato 23 ottobre 2021, ore 11:00 presso il Parco Archeologico Didattico del Livelet

Alla tavola rotonda sono invitati a partecipare esperti, istituzioni locali, rappresentanti delle associazioni e cittadini. Sarà un momento prezioso di condivisione e confronto che, partendo da casi di studio esemplari e buone pratiche fungerà da ulteriore stimolazione della consapevolezza collettiva.

L’idea alla base dell’incontro è che tutte le pratiche del processo di accoglienza del visitatore e turista riguardino non solo le imprese ma tutti i soggetti che fanno parte della comunità. L’accoglienza è una competenza che dovrebbe essere trasversale alle varie imprese e professioni del settore turismo, a tutte le imprese del territorio ma anche un valore che deve essere alimentato anche nei residenti e tutti coloro che entrano in contatto con il visitatore.

In altre parole, tutti gli appartenenti alla comunità possono avere un ruolo decisivo, a qualsiasi livello, nell’arricchimento, perfezionamento e potenziamento dell’offerta turistica e della sua promozione in un processo partecipativo di arricchimento reciproco. Durante la tavola rotonda verranno presentati i risultati della ricerca fatta in occasione dello SSSCH FESTIVAL sulle attrattive che il comune di Revine Lago offre e il loro miglioramento.

Durante l’incontro interverranno: Massimo Magagnin (Sindaco di Revine Lago), Thomas Sandrin (vice Sindaco di Revine Lago), Elisa Carpenè (Assessore alla Cultura del Comune di Revine Lago), Emiliano Bernardi (Presidente della Pro Loco di Revine Lago), Viviana Carlet e Carlo Migotto (project manager di SSSCH FESTIVAL), Federico Della Puppa (Docente e ricercatore da sempre impegnato sui temi dello sviluppo sostenibile), Antonella Faggiani (Docente universitaria, esperta di processi di riqualificazione del territorio), Elena Scquizzato (Architetta ed esperta di social e comunicazione). Tutte le informazioni sul sito www.ssschfestival.eu.

ALTIVOLE. Weekend d’Autunno

  • Sabato 23 e domenica 24 ottobre 2021

Un weekend d’autunno alla scoperta delle eccellenze del territorio di Altivole, tra gusto, natura e cultura. È la nuova iniziativa promossa dal Comune di Altivole “per festeggiare l’ingresso di Altivole nell’Associazione Nazionale Città dell’Olio ma anche per continuare a promuovere uno stile di vita sano e i nostri prodotti tipici”, comunica la Sindaca Chiara Busnardo.

IL PROGRAMMA

Mercatino delle Delizie Autunnali e Stand Gastronomico

Sabato 23 ottobre alle 15 la Banda Giuseppe Verdi di San Vito di Altivole inaugurerà il Mercatino delle Delizie Autunnali al Campetto di Caselle. Produttori e artigiani locali proporranno prodotti olivicoli e tipici, alimentari e non. Il Mercatino sarà aperto sabato dalle 15 alle 20 e domenica dalle 9 alle 20.

Sabato per cena dalle 18.30 e domenica per pranzo (dalle 12) e cena sarà attivo lo stand gastronomico allestito grazie alla collaborazione dei Comitati Festeggiamenti di Altivole, Caselle e San Vito, che proporrà alcuni piatti della tradizionale Mostra Micologica di San Vito. Necessaria la prenotazione per pranzo e cena ai seguenti n. 3385863491 – 3339209222. Il ricavato sarà devoluto all’associazione Via di Natale Onlus.

La manifestazione è patrocinata da CNA di Asolo, Coldiretti Treviso, Confartigianato, in partnership con Artuso Legnami.

La Camminata tra gli Olivi: doppio percorso studiato dal Gruppo Salute e Stili di Vita

Domenica 24 ottobre parte invece la “Camminata tra gli Olivi “con ritrovo al Centro Ricreativo di Caselle di Altivole, nell’ambito delle attività promosse dall'Associazione Nazionale Città dell'Olio.

Due i percorsi: uno più lungo da 10 km, con partenza alle 9 (previsto un ristoro a metà circuito); uno più corto da 4 km, con partenza alle 10, pensato per le famiglie con bambini piccoli. «Anche quest’anno i percorsi sono stati studiati dai ragazzi del Gruppo Salute e abbiamo introdotto i 4 km proprio per promuovere il movimento già tra i più piccolini, che potranno partecipare anche in sella alla loro balance bike», spiega la Consigliera alle Politiche Giovanili Maddalena Andrici, organizzatrice della Camminata con il Gruppo Salute e Stili di Vita, la Pro Loco, il Comune, al Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole, il Gruppo Alpini e i tre Comitati Festeggiamenti frazionali. Costo 2 euro dai sei anni in su. Info e iscrizioni: progetto.salute@comune.altivole.tv.it

Il Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole proporrà attività per bambini.

Domenica 24 ottobre, oltre agli espositori, sarà presente il Gruppo Volontari Protezione Civile Altivole con la mascotte Civilino, per proporre delle attività per i bambini dedicate ai comportamenti da attivare in caso di incendio, terremoto e altre situazioni di rischio, in occasione della giornata nazionale sulle buone pratiche di protezione civile “Io non rischio”.

ISTRANA. Sport e sostenibilità a braccetto: nasce Istrana Sostenibile

  • Sabato 23 ottobre 2021 - Ore 16

Trasmettere a nuove generazioni e famiglie l’attenzione all’ambiente ed in generale alla sostenibilità in tutte le sue accezioni. E farlo attraverso lo sport, sinonimo di benessere e “gioco di squadra”. Nasce da questi primari obiettivi il progetto “Istrana sostenibile”, che sarà presentato ufficialmente nel pomeriggio di sabato 23 ottobre, presso l’Impianto sportivo comunale.

Il progetto è nato da un’idea dell’imprenditore Walter Bertin, fondatore e presidente di Labomar, vicepresidente di Assindustria Venetocentro con delega proprio a sostenibilità e ambiente, insieme all’Amministrazione Comunale di Istrana e alcune associazioni sportive del territorio, nello specifico Calcio Istrana 1964 Asd, Basket Istrana Asd, GSG Pallavolo Istrana, Asd Skating Istrana, Asd Nintai Kan Karate e Asd Tennis Club Istrana. È inoltre supportato da Contarina Spa e Alto Trevigiano Servizi.

Avviato in primavera con un tavolo di coordinamento tra le diverse realtà coinvolte, il progetto “Istrana sostenibile” si è presto sviluppato attraverso una serie di iniziative concrete promosse all’interno dei Centri Estivi comunali. Non solo raccolta differenziata e buone pratiche sostenibili, ma anche incontri di sensibilizzazione e responsabilizzazione, testimonianze di esperti ed un costante processo di coinvolgimento di bambini e ragazzi - e così delle loro famiglie - su tematiche quanto mai fondamentali per il futuro proprio e della comunità.

L’attenzione ed il rispetto per l’ambiente, l’importanza di stili di vita e comportamenti sani, la necessità di essere parte attiva del cambiamento ciascuno nella propria quotidianità sono i principali temi che faranno da filo conduttore alle attività annuali di ciascuna associazione aderente, per il periodo invernale del 2021 e per tutto il 2022. Con tali obiettivi è pensato anche il pomeriggio di sabato all’Impianto sportivo comunale (via del Capitello), racchiuso nel titolo “Vivi la sostenibilità attraverso lo sport”, che dalle 15 alle 18 permetterà a bambini e ragazzi di cimentarsi in una serie di giochi e attività ludico-ricreative, raccolte in un unico percorso di sensibilizzazione e coinvolgimento sulla sostenibilità. Saranno presenti anche le associazioni Plastic Free e Open Canoe-Open Mind, impegnate nella tutela dell’ambiente.

Maria Grazia Gasparini, Sindaco di Istrana, dichiara:

“Con grande entusiasmo l'Amministrazione comunale ha sposato il progetto 'Istrana Sostenibile', nato e condiviso con le associazioni sportive del nostro territorio, con Labomar, Contarina, ATS e altri partner. Una strategia che nasce già vincente, perché unisce le forze di tutti per affrontare e superare le asperità di un percorso complesso ma virtuoso, il cui traguardo è la crescita e lo sviluppo del forte e fondamentale messaggio di rispetto e di "amore" per l'ambiente! Verso le generazioni future abbiamo un impegno da onorare: lasciare un ambiente in salute, in cui si possa vivere in armonia. Quale migliore contesto, quindi, che partire dallo sport dei nostri giovani, per "educare" a gesti quotidiani più ‘green’, come raccolta differenziata, riciclo e riuso, riduzione degli sprechi, comportamenti sostenibili e ‘sensibili’ alle esigenze e ai ritmi dell'ambiente che ci ospita. Ognuno di noi può mettere una piccola "goccia" per la sostenibilità del nostro futuro!”

“Lo sport, da sempre, ci insegna come sia il gioco di squadra a fare la differenza e a consentire i successi maggiori: così deve avvenire anche in tema di sostenibilità, partendo ciascuno dalle proprie abitudini quotidiane” aggiunge Walter Bertin di Labomar, “da questa intuizione e dalla volontà di rendere le giovani generazioni le prime protagoniste nasce un progetto in divenire, che guarda al futuro, ma che ha base proprio dove oggi attività fisica, amicizia e divertimento si uniscono, grazie all’impegno delle associazioni sportive. Dai giovani possono partire molte azioni positive, che possono coinvolgere famiglie e territorio, supportate da imprese e istituzioni”.

Alle ore 16 di sabato 23 presentano ufficialmente il progetto:

  • Maria Grazia Gasparini, Sindaco del Comune di Istrana
  • Walter Bertin, fondatore e Presidente Labomar
  • Sergio Baldin, Presidente Contarina Spa
  • Pierpaolo Florian, Amministratore Delegato Alto Trevigiano Servizi

A chiusura del pomeriggio voce ai rappresentanti delle Associazioni Sportive aderenti al progetto che consegneranno le borracce realizzate per i loro tesserati con l’obiettivo di dare un primo segnale di impegno e rispetto per l’ambiente. Per accedere alla manifestazione è necessario il Green Pass e la registrazione al seguente link:  https://bit.ly/Istranasostenibile