Carabinieri

Casale sul Sile, chiama i carabinieri per un furto in casa ma finisce denunciato per spaccio

Paradossale episodio ieri sera. Nei guai un 43enne a cui, in casa, sono stati trovati 20 grammi di marijuana e 20 di hashish. Un arresto a Mogliano.

Casale sul Sile, chiama i carabinieri per un furto in casa ma finisce denunciato per spaccio
Treviso, 06 Novembre 2020 ore 11:28

Singolare vicenda avvenuta ieri sera, giovedì 5 novembre 2020, a Casale sul Sile. Un arresto invece a Mogliano.

Singolare vicenda a Casale sul Sile

Chiama i Carabinieri per un furto in casa ma finisce denunciato lui stesso. E’ la singolare vicenda avvenuta ieri sera, giovedì 5 novembre 2020, a Casale sul Sile. Intorno alle 20, un uomo di 43 anni residente in via Bonisiolo, ha infatti allertato i militari segnalando un furto all’interno dell’abitazione. Durante la perquisizione però qualcosa ha attirato l’attenzione degli stessi carabinieri, che hanno rinvenuto 20 grammi di marijuana e 20 di hashish. Scattata subito la denuncia per detenzione a fini di spaccio dell’uomo. Ah, sì: all’esterno dell’abitazione è stato poi recuperato il tablet precedentemente sottratto.

Un arresto a Mogliano Veneto

Alle 15 di ieri, giovedì, i carabinieri della stazione di Mogliano Veneto hanno arrestato M.B., 46enne residente a Venezia, pregiudicato, su ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Padova (a revoca della sospensione precedente) per reati contro il patrimonio. Deve finire di scontare 1 anno e 10 mesi.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità