Cronaca
Ora sono col padre

Dimesse dall'ospedale le due figlie di Sara, morta con la cugina Jessica nel tragico incidente in A28

Le due figliolette della 26enne di Conegliano saranno assistite dalla famiglia della madre, dai nonni e dalla famiglia Fragasso.

Dimesse dall'ospedale le due figlie di Sara, morta con la cugina Jessica nel tragico incidente in A28
Cronaca Conegliano e Valdobbiadene, 22 Febbraio 2022 ore 12:27

A tre settimane dal tragico incidente in A28 nel quale hanno perso la vita la madre, Sara Rizzotto, 26 anni, e la cugina Jessica Fragasso, 20 anni, le due sorelline di due 2 anni e mezzo e di pochi mesi sono state dimesse dal loro ricovero ospedaliero prima ad Udine e poi a Conegliano. Le due figliolette di Sara sono ora a casa del padre, Devis Da Ros, a San Fior, e saranno assistite dalla famiglia della madre, dai nonni e dalla famiglia Fragasso.

Tragico incidente in A28: dimesse dall'ospedale le due figlie di Sara

Tre lunghissime settimane di ricovero ospedaliero, prima ad Udine e poi a Conegliano, dopo il tragico incidente stradale avvenuto in A28 tra Villotta e Azzano Decimo che è costato la vita alla loro mamma, Sara Rizzotto, 26 anni di Conegliano, e alla 20enne cugina Jessica Fragasso di Mareno di Piave. Il sinistro mortale si era verificato nella serata di domenica 30 gennaio 2022: Sara, Jessica e le due bimbe stavano viaggiando a bordo di una Fiat Panda in direzione Conegliano, per rincasare dopo una gita. All'improvviso la loro auto è stata "speronata" da un Land Rover, guidato da Dimitre Traykov, 61enne bulgaro ubriaco alla guida.

Sara e Jessica, purtroppo, erano decedute sul colpo. Le due figliolette della 26enne, rispettivamente di 2 anni e di pochi mesi, sedute sui sedili posteriori e rimaste ferite gravemente nello schianto, erano state subito trasportate d'urgenza in ospedale con l'elisoccorso. Le lesioni che avevano riportato, fortunatamente, non le avevano messe in pericolo di vita.

Dopo tre settimane di ricovero, ora, le bimbe sono state dimesse dall'ospedale: le due figlie di Sara sono state affidate al padre, Devis Da Ros e vivranno con lui a San Fior, ma saranno assistite anche dalla famiglia della madre, dai nonni e dalla famiglia Fragasso. Sulla piattaforma GoFund.Me, nel frattempo, è stata attivata una raccolta fondi a sostegno delle due bimbe di 2 anni e di pochi mesi. Il gesto di solidarietà verso di loro, in pochi giorni, ha raggiunto la somma d quasi 11mila euro.

La raccolta fondi per le figlie di Sara Rizzotto

Il funerale di Sara e Jessica a Conegliano

Il funerale congiunto di Sara Rizzotto e Jessica Fragasso è stato celebrato sabato 12 febbraio 2022 all'esterno dell'oratorio San Giovanni Paolo II di San Vendemiano. A celebrare le esequie è stato il parroco don Marco Zarpellon. Presenti all'ultimo straziante saluto diverse centinaia di persone tra amici, parenti ma anche tanti semplici cittadini che hanno voluto manifestare la loro vicinanza alla famiglia delle vittime. Presenti alla celebrazione anche il sindaco di Conegliano Fabio Chies ed il Governatore del Veneto, Luca Zaia, che, a seguito della tragica notizia, aveva dichiarato:

"Il Veneto piange Jessica Fragasso, 20 anni di Mareno di Piave, e Sara Rizzotto, 26 anni di Conegliano, cugine, decedute nel tragico incidente di domenica lungo la A28, nel quale sono rimaste gravemente ferite anche le due bimbe di Sara, una di 2 anni e l'altra di pochi mesi di vita. Un pensiero per queste famiglie distrutte, ed una preghiera per le due piccole che ora cresceranno senza la loro mamma".

Il 61enne bulgaro che ha causato l'incidente era ubriaco alla guida

La Procura di Pordenone che ha indagato sull'incidente ha chiesto al Gip sia la convalida dell'arresto di Dimitre Traykov, il 61enne pirata della strada bulgaro che aveva causato l'incidente stradale in A28, che la custodia cautelare in carcere per lo stesso, già condannato in passato per guida in stato di ebbrezza. L'accusa per lui è di omicidio stradale plurimo aggravato.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter